Formula 1Gran Premio Eifel

GP Eifel, Hamilton raggiunge Schumacher, Bottas out

Il campione inglese eguaglia il record di Schumacher e grazie al ritiro del compagno di squadra ipoteca il settimo titolo mondiale

Lewis Hamilton si aggiudica il GP dell’Eifel ed eguaglia le 91 vittorie di Michael Schumacher. Completano il podio Max Verstappen e Daniel Ricciardo

Lewis Hamilton vince il GP dell’Eifel raggiungendo in terra tedesca lo storico record di vittorie di Michael Schumacher. Il campione inglese è stato aggressivo fin dal via, quando però Bottas è stato bravo a fare buona guardia nei primi metri.  Nei primi 13 giri Valtteri ha dettato il ritmo alla gara, prima di incappare in un brutto bloccaggio in curva-1 che ha spalancato le porte al compagno di squadra. Nei giri successivi, poi, il finlandese ha lamentato problemi alla power unit che lo hanno costretto al ritiro. Con questo successo Hamilton porta a 69 le lunghezze di vantaggio in classifica piloti. Con sole sei gare ancora a disposizione il britannico mette dunque in ipoteca l’ennesimo titolo mondiale.

Il podio è stato completato da Verstappen e Daniel Ricciardo. Max è stato l’unico in grado a tenere il passo della Mercedes, senza avere però lo spunto necessario per rovinare la festa di Hamilton. Ricciardo, con la solita tenacia, è riuscito a portare a casa un risultato storico. Per la Renault è il primo piazzamento tra i primi tre dal 2011, quando Nick Heidfeld aveva portato il costruttore francese sul podio in Malesia. Negli ultimi giri Daniel ha dovuto resistere da un arrembante Sergio Perez, a caccia di un nuovo sedile per la prossima stagione.

La gara dell’Eiffel ha visto perdere diversi protagonisti per problemi tecnici. Oltre al già citato Bottas sono stati costretti al ritiro per affidabilità anche Esteban Ocon, Alexander Albon e Lando Norris, tutti destinati ad un piazzamento nella zona punti. Non ha visto il traguardo neppure George Russell, vittima di una foratura dopo un contatto con Kimi Raikkonen.

POCO RITMO PER LA FERRARI

Durante il corso della gara Charles Leclerc non è riuscito a tradurre nel ritmo lo splendido quarto posto conquistato nella qualifica di ieri. La Ferrari ha faticato soprattutto nel primo stint con gomma Soft, e nonostante l’applicazione del giovane monegasco, alla fine non si è riusciti a fare meglio del settimo posto. Non è riuscito a portare a casa dei punti Sebastian Vettel, stretto nella morsa delle due Alfa Romeo di Giovinazzi e Raikkonen.

Da segnalare le belle prestazioni di Nico Hulkenberg e Romain Grosjean. Il primo, chiamato a sostituire Lance Stroll, è riuscito a rimontare dall’ultima posizione fino all’ottava, mostrandosi ancora una volta come un pilota di sicuro affidamento. Il secondo, approfittando delle tante defezioni di una gara in cui non sono mancati i colpi di scena, è riuscito a conquistare i primi punti di un 2020 fin qui molto difficile.

Pubblicità

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati di navigazione, indirizzi IP anonimizzati e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.