2014Formula 1

GP Brasile 2014: Rosberg vince in Brasile e va a -17 da Hamilton!

Era l’obiettivo, doveva farcela per tenere ancora aperte le possibilità di vittoria mondiale ad Abu Dhabi. Nico Rosberg si è aggiudicato il Gran Premio del Brasile riducendo il distacco che lo divide dal compagno di box a 17 punti. Il tedesco della Mercedes, partito dalla pole, ha sempre guidato la corsa e non ha commesso errori nonostante la grande pressione che gli ha messo addosso Lewis Hamilton, secondo, incappato in un errore che gli è costata le possibilità di vittoria al 27esimo giro, quando è arrivato lungo alla curva 4. Per la Mercedes è l’ennesimo trionfo: la quindicesima vittoria stagionale ha permesso agli uomini della Stella a tre punte, di eguaglia il record della McLaren (1988) quando a giocarsi l’iride erano Ayrton Senna e Alain Prost.

Terzo posto per la Williams di Felipe Massa che ha portato a termine una gara autorevole, la migliore della stagione. Il brasiliano, nonostante abbia commesso due errori è riuscito a salire sul podio, dopo quello di Monza, nella gara di casa. Quarto posto per la McLaren di Jenson Button seguito dalla Red Bull di Sebastian Vettel, quinto, che è riuscito a stare davanti alla Ferrari di Fernando Alonso, sesto. Settima piazza per l’altra Rossa, quella di Kimi Raikkonen. Il finlandese, autore di una gara sulle due soste, ha dato vita nel finale di corsa a un duello proprio con la F14T gemella di Alonso. Iceman, con gomme più usurate, ha cercato di tenere dietro l’iberico che aveva pneumatici più freschi.

Ottava posizione per Nico Hulkenberg e la Force India mentre chiudono la top ten la McLaren di Kevin Magnussen, nono, e la Williams di Valtteri Bottas, decimo.

 

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close