Formula 1Gran Premio Australia

GP Australia 2015: Hamilton domina a Melbourne, Ferrari a podio

Prima gara dell’anno e prima vittoria per Lewis Hamilton che a Melbourne si aggiudica il 34esimo successo in carriera. Il pilota inglese, che ha dominato incontrastatamente la corsa fin dalla partenza, fino al termine dei 58 giri previsti per il GP d’Australia, è riuscito a gestire il vantaggio che lo separava da Nico Rosberg, battuto già alla prima del Campionato. I due della Mercedes, hanno inanellato giri veloci fino a creare un vero e proprio proprio solco tra di loro e la concorrenza. Dietro alle Mercedes si è pizzata la Ferrari di Sebastian Vettel che regala alla Rossa di Maranello il primo podio della stagione. La SF15-T si è mostrata una macchina consistente e il terzo posto è sicuramente un risultato incoraggiante per il Cavallino Rampante.

Quarto posto per Felipe Massa che, per risparmiare benzina, si è dovuto accontentare della medaglia di legno. Un risultato nettamente al di sotto delle aspettative per la Williams che probabilmente, dalla gara di Melbourne si aspettava di più, nonostante abbia corso con solo un pilota visto che Bottas non ha preso il via alla gara per una presunta ernia del disco che potrebbe pregiudicare anche la sua presenza in Malesia. Quinto tempo per un altro brasiliano, il pilota della Sauber Felipe Nasr. Il rookine, è riuscito a portare la Sauber, che ha notevolmente beneficiato della power unit Ferrari 059/4, nella top 10 dopo un 2014 disastroso.

Sesta posizione per la Red Bull di Daniel Ricciardo che, dopo un 2014 di ottimo livello, è costretto a frequentare la metà classifica con la RB11 più in crisi rispetto al previsto. Eppure a Ricciardo è andata meglio che al suo compagno di box, Daniil Kvyat che non è riuscito nemmeno a schierarsi sulla griglia di partenza a causa di un problema al cambio. Settimo posto per la Force India di Nico Hülkenberg che è riuscito a stare davanti all’altra Sauber, la C34 di Marcus Ericsson, che è andato a punti per la prima volta in carriera riuscendo ad avere la meglio, nel finale su Sainz, nono. Lo spagnolo della Toro Rosso, dopo un ottimo avvio di gara, a causa di un pit stop andato storto è precipitato nelle retrovie, riuscendo in ogni caso a chiudere in zona punti. Chiude la top ten la Force India di Sergio Pérez, decimo.

Gara da dimenticare per la McLaren-Honda che ha preso parte alla gara di Melbourne con un propulsore depotenziato per preservare l’affidabilità della power unit. Se Magnussen non ha potuto schierarsi in griglia di partenza a causa di una perdita d’olio riscontrata nel giro di formazione, Button ha portato, si al traguardo la MP4-30 in 11esima posizione ma a due giri da Lewis Hamilton.

Niente da fare per Kimi Raikkonen che sembra ancora colpito dalla sfortuna: il pilota finlandese è stato costretto al ritiro dalla corsa, dopo il suo secondo pit stop, per un problema di fissaggio della gomma posteriore sinistra.

Foto: omnicorse.it

Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button