Formula 1Gran Premio Abu Dhabi

GP Abu Dhabi, qualifiche: Verstappen sigilla il titolo

Il pilota olandese partirà primo, seguito da Hamilton e Norris. Domani, la battaglia definitiva che decreterà il campione del mondo

Una grandissima perfomance di Red Bull e Verstappen che, anche grazie al gioco di squadra, si assicurano la prima fila

Siamo finalmente giunti all’atto finale di questa incredibile stagione, una di quelle che non si vivevano da tempo. Ad Abu Dhabi, sarà infatti decretato il vincitore del titolo iridato, dopo un lungo percorso che ha portato i due contendenti appaiati in classifica fino all’ultima gara. Sarà Hamilton a conquistare il suo ottavo mondiale o Verstappen riuscirà a interrompere il dominio dell’inglese mettendo le mani sul primo della propria carriera? Iniziamo a scoprirlo oggi con la battaglia per la qualifica. Dopo il dominio Mercedes nelle sessioni di libere, riuscirà il team anglo-tedesco a imporsi nuovamente sui diretti avversari?

Q1: SORPRESA ALPHATAURI

Inizia al massimo il primo taglio di qualifica, con subito un gran tempo di Verstappen, poi agguantato da Hamilton, che migliora il crono dell’olandese, seguiti da un’arrembante AlphaTauri, con Gasly e Tsunoda velocissimi dietro.
In questi primi minuti di qualifiche, non manca una brevissima bandiera rossa, causata da un dissuasore finito in pista dopo essere stato colpito dalla Haas di Schumacher. E’ l’inglese della Mercedes a chiudere con il miglior tempo (1’22”845), davanti a Bottas e Verstappen.

A non qualificarsi per il Q2 sono: Latifi (16esimo), Russell (17esimo), Raikkonen (18esimo), Schumacher (19esimo) e Mazepin ultimo.

Q2: LOTTA SUI MILLESIMI TRA RED BULL E MERCEDES. CHE BAGARRE IN PISTA!

Quasi tutti i piloti scendono di nuovo in pista con gomma media. Hamilton colora di fucsia tutti e tre i settori del tracciato, segnando un crono di 1’23”185, di poco più lento della sua migliore performance in Q1. Alle sue spalle, staccato solo di quattro millesimi, Verstappen.
Gran colpo di reni di Ferrari, che, su gomma soft, piazza il primo tempo con Sainz (1’23”114) e il terzo con Leclerc. Verstappen rientra ai box in anticipo per uno spiattellamento dello pneumatico.

Dopo una breve sosta, tutti rientrano sul tracciato per gli ultimi tentativi e gli animi si scaldano: traffico in pista e prime bagarre tra i piloti: Alonso si tiene la posizione davanti a Hamilton, nonostante l’inglese cerchi di sopravanzarlo e lanciarsi per il giro veloce. Chiude il Q2 in prima posizione Verstappen, con 1’22”8 su gomma rossa. Domani i due piloti Red Bull partiranno aggressivi con gomma soft, contro la media delle Mercedes. Alonso, Gasly, Stroll, Giovinazzi e Vettel non passano il taglio.

GP ABU DHABI, QUALIFICHE: Q3 INCANDESCENTE

Semafori verdi: si riaccende subito la sfida tra i contendenti al titolo. Red Bull fa gioco di squadra con Perez che concede la scia a Verstappen e gli facilita il giro veloce. Hamilton, alle sue spalle, paga mezzo secondo di ritardo. Eccezionale Tsunoda in terza posizione, ma il crono del giapponese viene cancellato a causa dei track limits in curva 16.
Sono ultimi minuti di qualifica molto concitati; la posta in gioco è altissima. La pole è di Verstappen, seguito da Hamilton e Norris. Quarto Perez.

GP Abu Dhabi i tempi della qualifiche

Pos No Pilota Team Tempo Giri
1 33 Netherlands Max Verstappen Austria Red Bull 01:22.109 19
2 44 United Kingdom Lewis Hamilton Germany Mercedes 01:22.480 19
3 4 United Kingdom Lando Norris United Kingdom McLaren 01:22.931 20
4 11 Mexico Sergio Pérez Austria Red Bull 01:22.947 24
5 55 Spain Carlos Sainz Jr Italy Ferrari 01:22.992 22
6 77 Finland Valtteri Bottas Germany Mercedes 01:23.036 20
7 16 Monaco Charles Leclerc Italy Ferrari 01:23.122 23
8 22 Japan Yuki Tsunoda Italy AlphaTauri 01:23.220 22
9 31 France Esteban Ocon France Alpine F1 Team 01:23.389 20
10 3 Australia Daniel Ricciardo United Kingdom McLaren 01:23.409 19
11 14 Spain Fernando Alonso France Alpine F1 Team 01:23.460 12
12 10 France Pierre Gasly Italy AlphaTauri 01:24.043 16
13 18 Canada Lance Stroll United Kingdom Aston Martin 01:24.066 17
14 99 Italy Antonio Giovinazzi Switzerland Alfa Romeo Racing 01:24.251 17
15 5 Germany Sebastian Vettel United Kingdom Aston Martin 01:24.305 18
16 6 Canada Nicholas Latifi United Kingdom Williams 01:24.338 8
17 63 United Kingdom George Russell United Kingdom Williams 01:24.423 7
18 7 Finland Kimi Raikkonen Switzerland Alfa Romeo Racing 01:24.779 8
19 47 Germany Mick Schumacher United States Haas 01:24.906 9
20 9 Russian Federation Nikita Mazepin United States Haas 01:25.685 9

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, ho una Laurea Triennale in Lingue Straniere e una Laurea Magistrale in Linguistica, entrambe conseguite nella Capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, spazio, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.