2018Gran Premio Stati Uniti

Formula 1 | Gp USA 2018, Verstappen: “Risultato migliore del previsto”

Max Verstappen sale sul secondo gradino del podio dopo una grande rimonta partita dalla diciottesima posizione, fatta a suon di sorpassi e duelli.

Topics

Quando Max Verstappen parte dalla retrovie bisogna sempre aspettarci una grande gara da parte sua, e così è stato. Il pilota olandese è dovuto partire dalla diciottesima posizione a seguito della sostituzione del cambio.

Una gara all’insegna dei sorpassi quella del pilota della Red Bull. In giro di pochi giri Verstappen è riuscito a risalire nelle prime posizioni, facendo capire agli altri di essere lì per i posti che contano. Il punto cruciale della sua gara è stata la sosta anticipata. Il pilota olandese è partito con gomma soft, ma anziché fare un long run con gomma gialla ha deciso di provare l’undercut su Bottas, riuscendoci.

Max Verstappen, negli ultimi giri con gomma supersoft, si è ritrovato in seconda posizione dopo il secondo pit stop di Hamilton, con la voglia di superare Raikkonen. Alla fine, però, ha dovuto contenere il ritorno di Hamilton, portandolo più volte per i “prati” e al limite.

Le parole di Max Verstappen

Il pilota olandese non pensava prima della gara che sarebbe riuscito ad ottenere un risultato del genere, ma l’azzardo di anticipare il pit stop gli è valso il secondo gradino del podio.

Si può dire che oggi è andato molto meglio del previsto. Sono riuscito a stare lontano dai guai al primo giro mentre salivo in campo, visto che il ritmo della mia vettura era davvero forte. Questo è stato fondamentale perché mi ha permesso di ambientarmi nel mio ritmo e di prendere le vetture che mi precedono. Non pensavo che la mescola Soft fosse la migliore in circolazione, una volta che ho fatto i box mi sono sentito più a mio agio e in grado di controllare le Supersoft. Il margine di vantaggio su Valtteri è stato ideale e probabilmente la chiave per ottenere il podio, una grande richiesta del team.

Gp USA 2018, Verstappen:" Risultato migliore del previsto"

Infatti, tutta la nostra strategia è stata azzeccata e una volta fermati siamo stati in grado di gestire le Supersoft fino alla fine. Gli ultimi 10 giri sono stati piuttosto entusiasmanti, soprattutto essendo l’unica vettura della mescola più morbida che lottava davanti. Stavo cercando di avvicinarmi a Kimi ma allo stesso tempo tenendo d’occhio Lewis nel mio specchio, era vicino ma siamo riusciti ad aggrapparci al secondo posto. Lewis ha fatto un tentativo, ma entrambi abbiamo dato spazio all’altro e per fortuna ha corso un po’ largo e su una parte sporca della pista.La squadra ha sicuramente guadagnato una piccola festa stasera prima di andare in Messico, dove cercheremo di fare ancora meglio”.

Topics
Pubblicità

Nicoletta Floris

Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram laragazzadelmotorsport.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button