2018DichiarazioniFormula 1Gran Premio Stati Uniti

Formula 1 | GP USA 2018, Kimi Raikkonen: “È stato fantastico vincere questa gara”

Il finlandese della Ferrari è stato autore di una gara impeccabile, che lo ha riportato sul podio proprio nel giorno dell’anniversario Mondiale e cinque anni dopo la sua ultima vittoria

Undici anni fa l’ultimo Mondiale, cinque anni fa l’ultima vittoria. E da oggi, per Kimi Raikkonen questa data sarà altrettanto importante, perché dopo tutto questo tempo è tornato sul gradino più alto del podio.

Dopo una partenza spettacolare, che lo ha portato a infilare Lewis Hamilton e ad accaparrarsi fin da subito la leadership della gara, il finlandese della Ferrari non ha mollato un colpo.

Kimi questa vittoria la voleva e se l’è conquistata, se l’è meritata: a 39 anni è tornato a vincere, nel suo ultimo anno in Ferrari e in un momento cupo, buio e difficile per la scuderia di Maranello.

Ovviamente è fantastico aver vinto questa gara. E’ stato bellissimo dimostrare a tutti di poter vincere ancora; è questa la ragione per cui siamo qui, per cercare di vincere le corse e i Campionati. E’ stata una gara avvincente non solo per noi, ma anche per gli spettatori. Per tutto il weekend siamo stati costanti, mi sentivo fiducioso e ne sono felice, soprattutto perché ultimamente avevamo avuto dei weekend difficili per tutta la squadra”.

Weekend difficili, rabbia e frustrazione che oggi però sono esplosi nell’entusiasmo di essere tornati sul gradino più alto del podio, anche se la monoposto è quella di Raikkonen e non quella di Sebastian Vettel.

Ma a Kimi poco importa: certo, il dispiacere per l’incidente che ha visto protagonista il compagno di squadra è naturale, ma la sua vittoria ha portato una ventata d’aria fresca al team, risollevando il morale e preparando tutti ad affrontare la prossima tappa con più grinta e aggressività.

Quella di oggi, per Raikkonen è stata una gara perfetta, gestita al meglio dall’inizio alla fine: complici una partenza spettacolare, la giusta strategia e una gestione delle gomme impeccabile.

E’ stata una bella battaglia ed è bello vedere di essere ancora veloci e di poter lottare fin quando si può. In questo weekend la macchina si è comportata come ci aspettavamo. La partenza è stata un momento chiave; durante la prima parte della gara eravamo veloci, ho cercato di gestire le gomme e risparmiare benzina. Poi le Mercedes si sono fermate e sono tornate in pista con gomme fresche: a quel punto il mio obiettivo era quello di tenerle dietro prima che anche noi facessimo il nostro pit stop”.

Secondo il finlandese della Ferrari, entrambi i Mondiali sono ancora aperti: anche se quello Piloti sembra difficile da raggiungere, quello Costruttori per Kimi è ancora aperto e non c’è dubbio che il prossimo weekend tutto il team scenderà in pista con la voglia di riscattarsi e di combattere fino alla fine.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 25 anni, laureata in Comunicazione e laureanda in Web Marketing & Digital Communication. Sogno un futuro nel mondo dell'automotive, a stretto contatto con quella che è in assoluto la mia passione più grande. Sono decisa, determinata, curiosa: amo imparare e sono sempre alla ricerca di nuove sfide. La passione per la Formula 1 è iniziata quand'ero bambina e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close