2019Analisi della redazioneFormula 1Gran Premio SpagnaPagelle

Formula 1 | GP Spagna 2019: le pagelle

Dalle Mercedes imprendibili ad una Ferrari ancora una volta rimandata, passando per un Verstappen in formissima: ecco il meglio e il peggio del weekend

Topics

Lewis Hamilton: voto 10.

Dopo la batosta di sabato si riprende come solo lui sa. Gara da vero martello, non sbaglia niente e si prende meritatamente anche il giro veloce. Fossi in Bottas starei attento a farlo ancora arrabbiare…

Valtteri Bottas: voto 8.

Sabato fa la magia, ma non riesce a ripetersi in gara. Non riesce a tenere il ritmo di Hamilton ma porta a casa un altro secondo posto dopo un weekend di altissimo livello.

Sebastian Vette: voto 7.

In qualifica fa quel che può. In partenza ha fatto benissimo a provarci, conscio che non avrebbe avuto altre possibilità e così è stato. Weekend opaco per il team.

Charles Leclerc: voto 6.

Sabato chiude, ancora, dietro Verstappen. La domenica è penalizzato dalla SC, considerando che senza avrebbe lottato per il podio.

Max Verstappen: voto 9.

Un altro weekend da fenomeno. Merita pienamente il podio e mette insieme una gara da incorniciare, mettendosi dietro le due rosse.

Pierre Gasly: voto 6.

Sufficiente ma nulla più. Il sesto posto è il minimo indispensabile ma servirebbe un ulteriore salto di qualità.

Kevin Magnussen: voto 8.

Sfrutta al massimo una Haas finalmente ritrovata. Autore di bei duelli in pista: gara solida e punti meritati.

Carlos Sainz: voto 7.

Dopo una partenza rocambolesca, recupera posizione e porta ancora la sua McLaren a punti: così si fa!

Daniil Kvyat: voto 7.

Riesce a stare davanti ad Albon e arriva ancora meritatamente in zona punti. gara di grande livello.

Romain Grosjean: voto 7.

Prima della SC gara da sogno, poi il gruppo si ricompatta e va in difficoltà, ma porta a casa un porto che vale oro per lui.

Alex Albon: voto 6.

Finisce fuori dai punti ma continua a mostrare un enorme talento.

Daniel Ricciardo: voto 7.

Fa il miracolo entrando in q3, poi in gara salva quel che può, con una Renault mai competitiva.

Nico Hulkenberg: voto 6.

gara compromessa dal sabato, ma conclude non male.

Sergio Perez: voto 5.

Lui e la Racing Point assenti ingiustificati. Prestazioni troppo altalenanti.

Lance Stroll: voto 4.

Sbatte nelle libere, in gara non ha completamente ragione nel contatto con Norris: serve di più.

Lando Norris: voto 6.

Bene in qualifica, in gara soffre un po’ e finisce fuori nel contatto con Stroll.

Antonio Giovinazzi: voto 5.

Fatica, tanta fatica. Non è il suo weekend, ma la strategia e la vettura non lo aiutano.

Kimi Raikkonen: voto 5.

In grande difficolà come Antonio, testimonia la difficoltà delle Alfa Romeo.

George Russell: voto 6.

Ancora davanti a Kubica.

Robert Kubica: voto 5.

Ancora dietro Russell.

Topics
Pubblicità

Andrea Barilaro

Mi chiamo Andrea, ho 21 anni, abito a Milano e sono uno studente universitario. Ho una passione enorme per Formula 1 fin da piccolo, e negli anni questa passione è diventata sempre più grande. Il sogno è quello di far diventare questa passione un lavoro in futuro: ho iniziato a scrivere i primi piccoli articoli già a 10 anni, e col passare del tempo ho sempre dedicato molto tempo a questa passione. Il primo ricordo di Formula 1 che ho risale al gran premio di Monza del 2007, quando andai all'autodromo per la prima volta con mio padre a vedere la gara, e da quel momento non ho più abbandonato questo meraviglioso sport.

Altri articoli interessanti

Back to top button