2018DichiarazioniFormula 1Gran Premio Messico

Formula 1 | GP Messico 2018, Sebastian Vettel: “Mi sento svuotato!”

Il sogno iridato finisce qui per Sebastian Vettel e la delusione è indescrivibile, ma c’è ancora un obiettivo da provare a raggiungere: il Mondiale Costruttori. Riuscirà la Ferrari a strapparlo alla Mercedes?

Sebastian Vettel è arrivato secondo nel Gran Premio del Messico davanti al suo compagno di squadra, Kimi Raikkonen. Il pilota tedesco ha effettuato una strategia a due soste. Il ritiro di Daniel Ricciardo al 62esimo giro e il degrado delle mescole di Lewis Hamilton sono stati due episodi chiave nella gara di Sebastian Vettel, che nonostante abbia raggiunto il podio concludendo la gara davanti a Lewis Hamilton, ha esaurito le opzioni per vincere il titolo iridato. Il pilota britannico, che è arrivato quarto, si è proclamato in Messico, cinque volte Campione del Mondo, eguagliando Juan Manuel Fangio.

Sebastian Vettel ha riconosciuto che non è stata una gara facile a causa dell’elevato degrado delle mescole che l’ha costretto a entrare nei box per due volte: la prima volta al 18esimo giro per montare la mescola Supersoft e la seconda volta, per montare la mescola Ultrasoft al 48esimo giro. Tuttavia, il ritiro di Daniel Ricciardo per problemi al motore gli ha permesso di finire più vicino del previsto al vincitore della gara, Max Verstappen. “Non è stata una giornata facile. Congratulazioni a Lewis Hamilton ed alla sua squadra. Mi congratulo con loro per il duro lavoro. Ci sarebbe piaciuto rimanere ancora in lotta, ma così non è stato. Mi permetta di congratularmi con Lewis” ha così detto Sebastian Vettel, dopo essere uscito dalla sua vettura e aver parlato con David Coulthard di fronte a tutti i fan radunati nell’area dello stadio.

Il tedesco è andato da Lewis Hamilton per congratularsi con lui per la conquista del titolo iridato. Un bel gesto che mostra il rispetto che hanno nonostante la rivalità all’interno della pista. Il sogno mondiale che svanisce nelle gare successive alla pausa estiva fino a dissolversi del tutto in Messico, per Sebastian Vettel sembra una storia che si ripete, infatti la stessa cosa gli accadde lo scorso anno. Il pilota tedesco non riesce a spiegare quale delle due delusioni sia la peggiore, ma è affranto, infatti la dichiarato: “Non so quale delle due delusioni sia la peggiore, ma che non mi piace perdere è una cosa nota!”

“Mi sento svuotato e non trovo le parole per spiegare come mi sento. È stato un anno difficile per noi e specialmente per me ed abbiamo tanto lavoro da fare per il futuro. Al momento mi sento vuoto dentro, ma ringrazio tutto il team ed i tifosi. Darò sempre il 100% e prometto che farò sempre del mio meglio” ha così proseguito. Ci sono ancora due gare da disputare e da effettuare al meglio, perché c’è ancora il Mondiale Costruttori in ballo, e la Ferrari vorrà provare in tutti i modi a strapparlo alla Mercedes, seppur le Frecce d’Argento hanno 55 punti di vantaggio sulle Rosse di Maranello. A riguardo Sebastian Vettel ha concluso dicendo: “Proveremo in tutti i modi a conquistare il Mondiale Costruttori, per noi è importante!”

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close