Gran Premio Giappone

Formula 1 | GP Giappone 2016, qualifiche: Rosberg vs Hamilton, ma dietro… la Rossa c’è!

Sfida infinita in casa Mercedes sul circuito di Suzuka con la Freccia d’Argento numero 6 che si aggiudica le qualifiche giapponesi ma… attenti alla Ferrari!

Il cielo è plumbeo sopra il circuito di Suzuka e si prospettano delle qualifiche dalle temperature molto basse: una difficoltà in più per i piloti che dovranno fare del loro meglio a scaldare per bene le loro gomme prima di effettuare il loro giro lanciato.
I riflettori sono tutti puntati sui due pretendenti al titolo 2016 e la sfida a distanza ravvicinata tra Nico Rosberg e Lewis Hamilton inizia subito in Q1.

Entrambe le W07 sono equipaggiate con le coperture medie ma è il tedesco a dare un primo scossone alla situazione sopravanzando l’inglese di soli due decimi nonostante un’allegra divagazione sull’erba all’esterno della curva #9.
Nel frattempo Max Verstappen ha la meglio sul compagno di squadra Daniel Ricciardo ma… dove sono le Ferrari?
Eccole lì e con le mescole soft prima Sebastian Vettel e poi Kimi Raikkonen scavalcano i due funamboli del team Mercedes: solo due decimi separano le due scuderie, ma è sufficiente per dimostrare che, anche con un’entrata ritardata ad effetto, il nostro Tricolore là davanti c’è.
Ora però le inquadrature sono tutte rivolte alla “lotta per la sopravvivenza” verso la seconda sessione di qualifiche: il primo degli esclusi (e delusi) è Jenson Button e questo è senz’altro un pessimo regalo per l’anniversario del suo 121° GP.
Lo seguono Kevin Magnussen, i due piloti della Sauber Ericsson e Nasr e le due MRT di Ocon e Wehrlein.

Ma adesso è tempo di Q2, una fase che si preannuncia infuocata visto che precedentemente in 4 decimi si sono posizionate ben 10 vetture!
Pronti, via ed il copione Mercedes di prima si ripete: la battaglia è sul filo dei millesimi tra Rosberg e Hamilton, almeno nel primo settore perchè nel tratto centrale il numero 44 perde ben quattro decimi per via dello stesso errore commesso dal rivale nel primo turno di qualifiche.
Dietro nel frattempo Ferrari e Red Bull litigano tra di loro ma saranno gli outsider a dare spettacolo nella parte finale: Perez e Hulkenberg lottano con il coltello fra i denti e riescono a buttare fuori dal ring le due Williams di Bottas e Massa.
Out anche la seconda McLaren di Fernando Alonso, che non si sia ripreso a sufficienza dalla botta nelle FP3?

Bando alle ciance ed eccoci nel terzo ed ultimo turno di qualifiche che, articolato come al solito in due stint per pilota, ormai è in pieno regime di Superpole: tutti sono in lotta contro il tempo, contro se stessi ed anche contro il proprio team-mate e per soli tredicimi millesimi un fantastico Nico Rosberg si aggiudica la pole position davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton.
Sorpresi? E che ne dite della terza posizione di Kimi Raikkonen seguito solo virtualmente da un Vettel che domani, per via del contatto alla prima curva con il tedesco della Mercedes a Sepang, verrà retrocesso in settima piazza?
Una bella sorpresa – come dice il finlandese della Ferrari al parco chiuso – Stiamo progredendo passo dopo passo per colmare un gap che si è già ridotto nei confronti delle Mercedes, per domani abbiamo la velocità e faremo del nostro meglio sul passo gara”.
Poco più staccate le due RB12 di Verstappen e di Ricciardo che domani partiranno dalla terza fila, seguite sulla griglia di partenza dalle due Force India di Perez e Hulkenberg (7° e 9°) alternate alle HAAS di Grosjean e Gutierrez (8° e 10°) alla loro prima volta in Q3.

GP Giappone 2016, qualifiche: i tempi

[msr_session(‘F1’, ‘2016’, ‘JAP’, ‘Qualifiche’)]

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button