DichiarazioniGran Premio Giappone

Formula 1 | GP Giappone 2016, Nico Rosberg: “Io favorito per il titolo? Non voglio pensarci”

Nico Rosberg ottiene un perentorio successo, su un tracciato dove in precedenza non aveva mai trionfato. Intanto, il vantaggio su Hamilton continua a crescere

L’abbuffata di vittorie di Nico Rosberg continua. A Suzuka, il pilota tedesco ha centrato il nono successo stagionale (che rappresenta il suo record personale), ha colto il 23esimo trionfo in carriera, come il tre volte iridato Nelson Piquet, ha vinto sul 17esimo circuito diverso, come Ayrton Senna, e ha conquistato per la 15esima volta il successo partendo dalla pole, come Jim Clark. Un week end perfetto per Nico, che ora gode di 33 punti di vantaggio su Lewis Hamilton, quando mancano solo quattro gare alla fine del campionato. Un vantaggio confortante, che permetterebbe a Nico Rosberg di conquistare il suo primo titolo mondiale anche arrivando secondo alle spalle di Hamilton in tutte le gare rimanenti.

Eppure, l’approccio del pilota tedesco rimane lo stesso. “So bene che 33 punti di vantaggio sono un bel bottino – commenta Nico – però credo che con Lewis sarà battaglia fino alla fine. Da parte mia, non voglio pensare ai punti di vantaggio, ma solo focalizzarmi sul singolo week end. Non voglio fare troppi calcoli o ragionamenti, né tantomeno risparmiarmi per gestire il vantaggio. Prenderò i prossimi week end singolarmente, come una sfida a sé, cercando sempre di dare il massimo”.

Una strategia che sembra funzionare bene. Perlomeno a giudicare da come è andata nel week end giapponese, dove Nico Rosberg ha dominato ogni turno di prove libere, le qualifiche e la gara. Gli è sfuggito solo il giro più veloce, che è andato a Sebastian Vettel. “Vincere qui è fantastico – ha continuato Rosberg – perché è una pista leggendaria. Questo fine settimana ha funzionato tutto per il meglio: le qualifiche, la partenza e la gestione delle gomme. Il momento cruciale è stata la partenza, poi ho pensato a controllare il gap su Verstappen per l’intera corsa”.

In molti vedono la conquista del titolo da parte di Nico Rosberg come una pura formalità. A partire proprio dalla Mercedes, con Niki Lauda che ha indicato in Nico il chiaro favorito per la vittoria del titolo. Ma Rosberg continua a tenere un profilo basso: “Niki dice che sono il favorito? Non ci penso, io continuo a lavorare duramente senza badare a quello che dicono gli altri. Con Lewis sarà battaglia fino alla fine, perché sono sicuro che non mollerà di certo adesso”.

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button