2018Gran Premio Cina

Formula 1 | GP Cina 2018, qualifica: Ferrari davanti a tutti, beffate Mercedes e Red Bull

Sebastian Vettel conquista la seconda pole consecutiva, piazzandosi davanti a Kimi Raikkonen e alle Mercedes di Bottas e Hamilton: performance positiva anche per le Red Bull di Verstappen e Ricciardo

Topics

“Grazie ragazzi: macchina grande, macchina rossa”: così Sebastian Vettel ha festeggiato la pole position sul circuito di Shanghai, lasciando dietro di sé la monoposto del compagno di squadra e le due Mercedes con 1’31”095.

Se da un lato il sorriso a 32 denti del tedesco lascia trasparire la gioia per la conquista della seconda pole consecutiva, dall’altro emerge il sorriso amaro di Kimi Raikkonen che fino all’ultimo giro aveva grandi possibilità di beffare il compagno di squadra e di conquistare il nuovo record in pista.

Terze e quarte, invece, le due Mercedes: durante l’ultimo giro, Lewis Hamilton sembra aver avuto un problema nel gestire la monoposto e ha deciso di abortire il giro, ritornando ai box. Il compagno di squadra Valtteri Bottas, invece, ha portato a termine l’ultimo round delle qualifiche, registrando il terzo tempo di 1’31”625..

Performance positiva anche per le due Red Bull: dopo il problema riscontrato durante la terza sessione di prove libere, i meccanici hanno compiuto un lavoro straordinario e sono riusciti a mettere in pista la vettura di Daniel Ricciardo a soli 3 minuti dal termine della Q1. L’australiano ha quindi completato l’intera sessione, qualificandosi sesto. Dietro di lui, il compagno di squadra Max Verstappen.

Smorzati, invece, gli animi della Toro Rosso: dopo il team radio di Pierre Gasly al termine del Gran Premio del Bahrain, la scuderia è stata beffata dalle performance dei propri piloti che si sono qualificati diciassettesimo e quindicesimo.

Beffati, tra l’altro, anche dalle due McLaren che, nonostante le qualifiche un po’ deludenti, sono riuscite per poco a stare davanti alla scuderia di Faenza, portando a casa il tredicesimo e quattordicesimo posto.

Buone anche le performance delle due Renault che hanno conquistato la settima e nona posizione rispettivamente grazie a Nico Hulkenberg e Carlos Sainz; tra i due si è invece qualificata la Force India di Sergio Perez, mentre il compagno di squadra Esteban Ocon è scivolato in dodicesima posizione.

A chiudere le prime dieci posizioni, infine, è Romain Grosjean che dopo essere scivolato sull’erba ha comunque conquistato la decima posizione, soffiata di poco al compagno di squadra Kevin Magnussen.

Una nota di riguardo, purtroppo non positiva, meritano i due piloti della Williams, ancora eliminati in Q1 e costretti a partire dalla e diciassettesima e diciottesima posizione.

Dal profilo Twitter ufficiale della Formula 1.

Topics
Continua la lettura

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 24 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. Nonostante le numerose cadute, cerco di trovare sempre il modo per rialzarmi e dare il meglio, per me e per la mia famiglia, punto di riferimento e fonte di ispirazione in ogni momento. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Aspetta! C'è dell'altro!