Formula 1Gran Premio Bahrain

Formula 1, GP Bahrain 2015: vince l’indomabile Hamilton, Raikkonen tra le Mercedes

Cinquantasette giri per nulla scontati ed emozioni a fine gara. Con queste poche parole potremo riassumere il Gran Premio del Bahrain che ha visto trionfare, ancora, Lewis Hamilton con la sua Mercedes. Una partenza perfetta, dalla pole position, una grinta da pitbull, che gli permette di ottenere il 36esimo successo in Formula 1 e spianarsi la strada verso il terzo Mondiale, dato il vantaggio in classifica di 27 punti su Nico Rosberg. La W06 Hybrid dell’inglese ha vinto in Bahrain, ma ha rischiato veramente di vanificare il lavoro dell’intero fine settimana quando Hamilton è stato costretto a rallentare evidentemente a causa di un problema ai freni confermato dallo stesso Toto Wolff.

formula-1-gp-bahrain-2015-vince-lewis-hamilton-ferrari-sul-podio-001

Secondo posto per la Ferrari di Kimi Raikkonen che è riuscito a tornare sul podio dopo un digiuno che durava da 25 Gran Premi. Il podio, il finlandese se lo è conquistato durante il secondo stint, quando nonostante montasse le gomme Medie, è riuscito a tenere il passo delle Mercedes, su gomme morbide. Una partenza perfetta, nessun errore durante la corsa e una strategia d’attacco che ha regalato al Cavallino Rampante il quarto podio stagionale. Terza piazza per Nico Rosberg che, nel finale, si è dovuto arrendere alla rimonta di Raikkonen per un probema ai freni. Quarto crono per la Williams di Valtteri Bottas seguito in classifica dalla Ferrari di Sebastian Vettel, quinto, che, dopo una buona partenza dove si è difeso dagli attacchi di Rosberg, è stato autore di una gara disastrosa condita da errori diversi lunghi e la rottura dell’ala anteriore che gli è costata uno stop supplementare.

formula-1-gp-bahrain-2015-vince-lewis-hamilton-ferrari-sul-podio-002

formula-1-gp-bahrain-2015-vince-lewis-hamilton-ferrari-sul-podio-003

Sesta posizione per la Red Bull di Daniel Ricciardo che è riuscito a tagliare in tempo il traguardo prima che il suo terzo motore Renault lo lasciasse a piedi, in pieno rettilieno. Settimo crono per la Lotus di Romain Grosjean, a punti dopo Shanghai, seguito dalla Force India di Sergio Pérez, ottavo. Chiudono la top ten la RB11 di Daniil Kvyat, nono, e la Williams di Felipe Massa, decimo. Il pilota brasiliano, nonostante la sesta posizione ottenuta in griglia, è dovuto partire ai box per un inconveniente tecnico.

Gara dal sapore contrastante in casa McLaren: se gli uomini di Woking non possono che essere delusi per Jenson Button, che a causa di un problema sulla sua MP4-30 non ha fatto nemmeno un giro, Fernando Alonso è arrivato a sfiorare la zona punti, chiudendo in 11esima posizione, doppiato, ma sicuro che la McLaren e soprattutto che il motore Honda abbia fatto un ulteriore passo in avanti. Apputamento al 10 maggio, GP Spagna, prima gara europea, dove le scuderie porteranno i primi sviluppi importanti della stagione.

GP Bahrain 2015

Foto: omnicorse.it
Foto: omnicorse.it

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close