2019Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Australia

Formula 1 | GP Australia 2019, Lewis Hamilton: “Sono felice per il team”

Lewis Hamilton ammette di non essere deluso per il secondo posto, bensì è felice per il team e per la doppietta ottenuta e lavorerà sodo per migliorare la partenza

Topics

La vittoria in Australia continua scivolare dalle mani di Lewis Hamilton. Lo scorso anno il cinque volte Campione del Mondo è stata battuto dalla Ferrari di Sebastian Vettel, questa volta invece è stato il suo compagno di squadra Valtteri Bottas, a soffiargli la vittoria. Il pilota britannico ha respinto con successo Max Verstappen della Red Bull per mantenere il secondo posto fino al traguardo, e ha affermato di non essere “deluso” dalla posizione ottenuta. “Sono felice per il team, Valtteri ha guidato una gara fantastica ed ha davvero meritato la vittoria” ha così insistito Lewis Hamilton a fine gara.

“E’ stata una grande gara per la squadra, abbiamo ottenuto una doppietta”, ha continuato il britannico, ammettendo che tutto si è compromesso a causa della sua partenza, perciò ha proseguito affermando: “Onestamente dopo la partenza era praticamente tutto finito, quindi dovevo mantenere il secondo posto per consentire al team di ottenere la doppietta. Devo lavorare di più sulle mie partenze. Non ho avuto problemi, semplicemente non ho effettuato una buona partenza. Mi allenerò e lavorerò sodo per migliorare per la prossima volta”.

A Lewis Hamilton sorprendentemente mancava la velocità per poter partire all’inseguimento di Valtteri Bottas, ed a fine gara la squadra ha riferito che la monoposto del britannico aveva subito un grave danno al fondo ad un certo punto durante la gara, probabilmente a causa della caduta di alcuni detriti o per gli aggressivi cordoli dell’ Albert Park. Il Campione del Mondo in carica ha dichiarato di non essere troppo preoccupato: “Non ero completamente soddisfatto dell’equilibrio che avevo ma non è stato un problema per me finire la gara al secondo posto”.

Tuttavia, ciò significava che l’obiettivo di Lewis Hamilton per il resto della gara era di mantenere il suo sottile vantaggio su Max Verstappen per il secondo posto. Ma il britannico ha negato di essere mai stato sotto pressione, nonostante si trovasse con pneumatici più usati, infatti ha insistito su ciò affermando: “L’attacco di Verstappen non è stato un problema”. La mancanza di significative pressioni da parte della Ferrari durante la gara invece è stata una grande sorpresa sia per lui che per il Team Principal della Mercedes,Toto Wolff, che a riguardo ha dichiarato: “Siamo rimasti sorpresi dal fatto che noi avevamo un buon passo e loro non avevano alcun ritmo”

Nonostante la delusione per Lewis Hamilton, Toto Wolff ha dichiarato di essere felice nel vedere Valtteri Bottas con questa forma vincente, dopo il difficile 2018, perciò ha concluso dicendo: “Le persone non pensavano che fosse all’altezza del compito, e invece oggi è stato dominante. Quando è tornato dalla pausa invernale mi ha detto che era tornato e pronto per affrontare la stagione. Penso che abbia riscoperto la gioia della competizione, e mentalmente è forte”.

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Back to top button