EventiFormula 1

F1world alle Finali Mondiali Ferrari 2021: show ed emozioni dal Mugello

Seconda e ultima giornata sul tracciato toscano. Una platea rossa ha riempito la tribuna per festeggiare i successi del team di Maranello

NONOSTANTE IL SOLE NON ABBIA FATTO CAPOLINO SUL TRACCIATO DEL MUGELLO, LE FINALI MONDIALI FERRARI 2021 SI SONO CHIUSE NEL MIGLIORE DEI MODI.

L’atto finale della stagione agonistica del Cavallino Rampante si è tenuto su una delle piste più veloci e impegnative presenti in Italia. E a rendere ancora più speciale questa manifestazione ci hanno pensato i numerosi appassionati, accorsi in circuito. Il pubblico ha fatto il suo ritorno al Mugello e nella giornata clou della manifestazione una platea rossa ha riempito la tribuna centrale del tracciato toscano.
Sebbene il team di Formula 1 stia faticando e non poco, le Finali Mondiali Ferrari rimangono un appuntamento importantissimo per gli appassionati. Sebbene solo i tesserati degli Scuderia Ferrari Club e i dipendenti della Rossa avessero accesso all’evento, quella andata in scena questa domenica sul circuito del Mugello sarà una manifestazione difficile da dimenticare.

LUKA NURMI CAMPIONE DEL MONDO TROFEO PIRELLI

Dopo aver festeggiato ieri il titolo di Michelle Gatting, nell’ultima giornata di gare sul tracciato toscano Luka Nurmi si è aggiudicato il titolo di Campione del Mondo Trofeo Pirelli per la stagione 2021.
Il pilota finlandese, partito dalla pole position, ha preso parte a una gara estremamente combattuta, anche grazie al fatto che il Ferrari Challenge è un campionato monomarca dove le scuderie hanno a loro disposizione vetture sostanzialmente uguali, caratterizzata da alcuni contatti che hanno obbligato l’ingresso in pista della Safety Car.

Nella serie Am, riservata ai gentlemen drivers, il titolo di Campione del Mondo è finito a Christian Brunsborg. Il 21enne danese, partito dalla pole position, è riuscito nella difficile impresa di mantenere la prima posizione, nonostante la rimonta di Enzo Potolicchio a suon di giri veloci.

ERNST KIRCHMAYR CAMPIONE DEL MONDO COPPA SHELL

Dopo aver ottenuto già campione europeo di categoria, Ernst Kirchmayr si è laureato anche Campione del Mondo della Coppa Shell, protagonista assoluto di una gara che lo ha visto partire dalla pole position. I vari ingressi della Safety Car nelle fasi iniziali della corsa a causa di alcuni contatti, non hanno scalfito l’austriaco che è riuscito a contrastare gli assalti finali di Todd Coleman, secondo a fine prova.

Finali Mondiali Ferrari 2021 Mugello 002
Credit: F1world.it

Nella serie Am, con Giuseppe Ramelli messo fuori dai giochi proprio in avvio gara, è Peter Christensen ad approfittarne ottenendo il titolo della classe, davanti a Joakim Olander, secondo, e a Josef Schumacher, terzo.

FERRARI SHOW CON DEDICA ALLA FERRARI DAYTONA SP3

Probabilmente il momento più atteso dell’ultima giornata di gare, culminata dalla presenza di John Elkann, presidente della Ferrari, Piero Ferrari, vicepresidente del Cavallino Rampante, Antonello Coletta, Head of Ferrari Attività Sportive GT e Benedetto Vigna, CEO della Rossa.

Oltre alle monoposto di Formula 1, guidate da Giancarlo Fisichella, Andrea Bertolini e Oliver Beretta, che sono riuscite a catalizzare l’attenzione dei tifosi a suon di sorpassi, giri veloci e pit stop, sull’asfalto del circuito del Mugello sono scese in pista anche le le vetture competizioni GT che hanno dominato nel campionato, guidate da James Calado, Miguel Molina, Nicklas Nielsen, Alessandro Pier Guidi e Liam Lawson.

A grande sorpresa ha fatto il suo debutto in pista anche la nuova Ferrari Daytona SP3, scortata dalle 330 P3/4, la 330 P4 e la 412P, che presero parte alla 24 Ore di Daytona del 1967. Proprio per rimarcare sul filo che unisce passato e presente e che la Ferrari ha tenuto a mente nella realizzazione dell’ultima nata uscita dalla fabbrica di Maranello.

IMOLA SI PRENDE LE FINALI MONDIALI FERRARI 2022

Le Finali Mondiali Ferrari 2021 non sono ancora finite che già si pensa alla prossima edizione. Sarà l’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola ad ospitare le manifestazione che da tradizione chiude la stagione agonistica del Cavallino Rampante. Le gare, che si disputeranno dal 26 al 31 ottobre 2022, per il tracciato del Santerno rappresentano  un ritorno significativo dato che la manifestazione mancava dal 1999, anno in cui Eddie Irvine sfiorò il titolo in Formula 1 a bordo della Ferrari F399.

Una notizia nell’aria, già da alcuni giorni, ma che è stata ufficializzata proprio al Mugello in occasione della serata di gala nella quale il Cavallino Rampante ha reso omaggio ai campioni delle Corse Clienti e delle Competizioni GT.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.