2000-2009On this day

Vittoria importante per Michael Schumacher nel Gran Premio degli Stati Uniti

Il 28 settembre 2003, Michael Schumacher vince una importante gara sul circuito statunitense di Indianapolis. Il campionato del mondo era ancora apertissimo con una gara ancora da correre.
Prima di questa gara, i tre piloti in piena lotta per il titolo mondiale erano Michael Schumacher con 82 punti, Juan Pablo Montoya con 79, seguito da Kimi Raikkonen con 75 punti.
La gara, dopo un settimo posto in qualifica, vedeva l’asso tedesco in una posizione d’attacco con il finlandese in pole e il colombiano quarto. Schumacher parte a razzo e raggiunge subito il quarto posto.
Intanto Montoya abbandonava le speranze mondiale dopo aver preso una penalità e commettendo un errore che lo portò a sbattere contro le barriere di protezione.
La gara vide la sua svolta alla tornata numero 23, quando le gomme Michelin cominciarono a perdere aderenza su una pista resta scivolosa dalla pioggia. Le Bridgestone, invece si comportarono bene in quelle condizioni risultando molto più competitive delle Michelin. Schumacher approfittò della situazione passando in testa nel giro di 10 giri.

Le parole di Michael Schumacher

Questa è stata una vittoria importantissima. Sono felicissimo: è stata una giornata fantastica e piena di emozioni, giunta dopo una qualifica non certo positiva. Questi dieci punti significano molto in questa fase della stagione e i nostri tifosi ci hanno dato una bella mano. Le gomme hanno giocato un ruolo cruciale. Prima della gara, pensavo che avrei potuto salire sul podio. Ho fatto un’ottima partenza e sono riuscito a recuperare delle posizioni e a mettermi in lotta per la vittoria. C’era molta pressione oggi ma abbiamo ottenuto il risultato migliore. La Bridgestone ha ricevuto molte critiche quest’anno: penso che questo risultato le dia una bella spinta. Ora siamo in buona posizione per la prossima gara: naturalmente, per finire al primo posto prima bisogna finire la gara e noi abbiamo una macchina molto affidabile. Non vedo l’ora di conquistare una nuova vittoria.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 1 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari 01:33:35.997 73
7
10
2 6 Finland Kimi Raikkonen
United Kingdom McLaren 01:33:54.255 73
1
8
3 10 Germany Heinz-Harald Frentzen
Switzerland Sauber 01:34:13.961 73
15
6
4 7 Italy Jarno Trulli
France Renault 01:34:24.326 73
10
5
5 9 Germany Nick Heidfeld
Switzerland Sauber 01:34:32.400 73
13
4
6 3 Colombia Juan Pablo Montoya
United Kingdom Williams +1 lap 72
4
3
7 11 Italy Giancarlo Fisichella
Ireland Jordan +1 lap 72
17
2
8 15 United Kingdom Justin Wilson
United Kingdom Jaguar +2 laps 71
16
1
9 21 Brazil Cristiano da Matta
Japan Toyota +2 laps 71
9
0
10 19 Netherlands Jos Verstappen
Italy Minardi +4 laps 69
19
0
11 18 Denmark Nicolas Kiesa
Italy Minardi +4 laps 69
20
0
RIT 16 Canada Jacques Villeneuve
United Kingdom BAR Engine 63
12
0
RIT 12 Ireland Ralph Firman
Ireland Jordan Spun off 48
18
0
RIT 5 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren Gearbox 45
8
0
RIT 8 Spain Fernando Alonso
France Renault Engine 44
6
0
RIT 17 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom BAR Engine 41
11
0
RIT 20 France Olivier Panis
Japan Toyota Accident 27
3
0
RIT 14 Australia Mark Webber
United Kingdom Jaguar Accident 21
14
0
RIT 4 Germany Ralf Schumacher
United Kingdom Williams Accident 21
5
0
RIT 2 Brazil Rubens Barrichello
Italy Ferrari Collision 2
2
0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button