1950-1959Formula 1On this day

Vittoria di Moss al GP del Marocco, mentre Hawthorn si laurea Campione del Mondo

Lo stato del Marocco, recentemente diventato indipendente, decise di aprire le porte alla Formula 1 per potersi affacciare a livello internazionale e per questo presentò domanda organizzando una gara del Campionato del Mondo sul circuito di Ain Diab, un tracciato stradale molto veloce vicino a Casablanca.

Stirling Moss e Mike Hawthorn arrivarono in Marocco per l’ultimo round della stagione con soli 7 punti di distacco; il primo doveva vincere la gara e fare il giro veloce per potersi aggiudicare il campionato, mentre per il pilota ferrarista bastava un terzo posto.

LE QUALIFICHE

All’evento si iscrissero 25 vetture e come previsto fu la Dino Ferrari 246 di Mike Hawthorn a conquistare la sua quarta e ultima pole della carriera, invece al secondo posto e con un ritardo di un decimo si piazzò il diretto rivale Stirling Moss; la prima fila si completò con il terzo tempo di Stuart Lewis-Evans con la seconda con la Vanwall.
La seconda fila vide il quarto posto della BRM di Jean Behra, affiancato da Phil Hill sulla seconda Ferrari. Olivier Gendebien con la terza monoposto di Maranello, Tony Brooks su Vanwall e Jo Bonnier con la BRM completano la terza fila.

LA GARA

Mike Hawthorn gp marocco 1958
© LAT Images

Il neo-incoronato re Mohammad V era presente alla gara e vide Moss prendere il comando della gara precedendo Phil Hill, che come aveva fatto nella gara precedente a Monza, infilò tutti e si prese la seconda posizione. Il pilota americano di Miami, tentò in diverse occasioni di prendersi la leadership, ma al terzo giro finì per prendere la via di fuga, accodandosi a Hawthorn e Bonnier.

Hill si riprese subito e in poco tempo passò lo svedese mentre Hawthorn, più lento di Moss, fece cenno al compagno di squadra di passarlo e di tentare nuovamente l’attacco al leader del GP. Brooks si accorse di questa manovra messa in atto dai due ferrasti, e decise di passare all’attacco per aiutare il compagno di squadra sbarazzandosi, prima di Bonnier e poi di Hawthorn. In questo momento il Campionato del Mondo era in gioco, anche se Moss finì per ammaccare ma propria vettura nel doppiaggio di Wolfgang Seidel, ma riuscendo a stabile quel giro record, necessario per la conquista del titolo iridato. Hawthorn nel frattempo si mise alla caccia del terzo posto tentando per 11 giri di passare Brooks, finito poi per abbandonare la gara con il motore della sua Vanwall in fumo.

phill hill mike hawthorn gp marocco 1958
© LAT Images

Dal muretto box, chiesero a Hill di rallentare per consentire a Hawthorn di raggiungere il secondo posto. Ne frattempo, Lewis-Evans, che il quel momento era quarto, tentò più volte di conquistare il podio ma al 42° giro il suo motore esplose, finendo fuori pista. L’olio finì sul motore che prese fuoco; Lewis-Evans riuscì a saltare fuori dalla sua vettura, ma nonostante questo subì delle terribili ustioni. Portato in Gran Bretagna fu ricoverato presso una struttura specializzata in ustioni a East Grinstead, dove però morì dopo sei giorni.

La vittoria di Moss non fu sufficiente per fargli vincere il titolo mondiale, l’Inghilterra però celebrò comunque la vittoria di Mike Hawthorn, primo pilota inglese ad aggiudicarsi il titolo. Pochi giorni dopo, il pilota di Mexborough, annunciò, all’età di 29 anni il proprio ritiro; morì tre mesi dopo.

L’ORDINE D’ARRIVO

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 28 United Kingdom Stirling Moss
United Kingdom Vanwall 02:09:15.100 53
2
9
2 6 United Kingdom Mike Hawthorn
Italy Ferrari 02:10:39.800 53
1
6
3 4 United States Phil Hill
Italy Ferrari 02:10:40.600 53
5
4
4 18 Sweden Jo Bonnier
United Kingdom BRM 02:11:01.800 53
8
3
5 16 United States Harry Schell
United Kingdom BRM 02:11:48.800 53
10
2
6 22 United States Masten Gregory
Italy Maserati +1 lap 52
13
0
7 28 United Kingdom Roy Salvadori
United Kingdom Cooper-Climax +2 laps 51
14
0
8 30 United Kingdom Jack Fairman
United Kingdom Cooper-Climax +3 laps 50
11
0
9 38 Germany Hans Herrmann
Italy Maserati +3 laps 50
18
0
10 34 United Kingdom Henry Clifford Allison
United Kingdom Lotus +4 laps 49
16
0
11 50 Australia Jack Brabham
United Kingdom Cooper-Climax +4 laps 49
19
0
12 26 Italy Gerino Gerini
Italy Maserati +5 laps 48
17
0
13 52 New Zealand Bruce McLaren
United Kingdom Cooper-Climax +5 laps 48
21
0
14 58 France Robert La Caze
United Kingdom Cooper-Climax +5 laps 48
23
0
15 48 France André Guelfi
United Kingdom Cooper-Climax +5 laps 48
25
0
16 32 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom Lotus +8 laps 45
12
0
RIT 12 United Kingdom Stuart Lewis-Evans
United Kingdom Vanwall Fatal accident 41
3
0
RIT 54 France François Picard
United Kingdom Cooper-Climax Accident 31
24
0
RIT 56 United Kingdom Tom Bridger
United Kingdom Cooper-Climax Accident 30
22
0
RIT 10 United Kingdom Tony Brooks
United Kingdom Vanwall Engine 29
7
0
RIT 2 Belgium Olivier Gendebien
Italy Ferrari Accident 29
6
0
RIT 14 France Jean Behra
United Kingdom BRM Engine 26
4
0
RIT 24 Germany Wolfgang Seidel
United Kingdom Cooper-Climax Accident 15
20
0
RIT 20 United Kingdom Ron Flockhart
United Kingdom BRM Camshaft 15
15
0
RIT 36 France Maurice Trintignant
United Kingdom Cooper-Climax Engine 9
9
0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati di navigazione, indirizzi IP anonimizzati e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.