1970-1979Formula 1On this day

Vittoria di Jochen Rindt al GP di Francia 1970

Il 5 luglio 1970, la Formula 1 si trasferì dal circuito olandese di Zandvoort al tracciato di Clermont-Ferrand, per disputare la sesta gara stagionale.

Si parlò molto di correre ad Albi, l’appuntamento francese, ma gli organizzatori locali non riuscirono a trovare i fondi necessari, quindi si ritornò sul “circuit de Charade“, per il secondo anno consecutivo. Le iscrizioni erano limitate a 20 vetture, mentre in griglia mancava Piers Courage, scomparso in Olanda durante l’appuntamento scorso. Invece in pit lane mancavano Frank Williams e John Surtees, intenti a debuttare con la sua nuova vettura da F1. Denny Hulme tornò in azione, dopo essersi ripreso dalle ustioni alle mani durante l’evento ad Indianapolis mentre la Ferrari schierò di nuovo Ignazio Giunti con la seconda monoposto del Cavallino.

jochen rindt GP francia 1970
© Klemantaski

A Jochen Rindt non piaceva questa pista, soprattutto per gli avvallamenti, che davano molto fastidio al pilota austriaco, tantomeno i sassi che finivano in pista e che lo colpirono in faccia durante le prove libere.
Per questo motivo la Lotus 72 numero 6 finì per partire in sesta posizione sulla griglia. Invece la pole andò a Jacky Ickx con la Ferrari, affiancato dall’idolo di casa, Jean-Pierre Beltoise con la sua Matra. In seconda fila si piazzarono la March di Chris Amon, mentre Jackie Stewart con una vettura simile al neozelandese ma gestita da Ken Tyrrell, si qualificò quarto. Quinta e sesta piazzola per piazzola, rispettivamente per ​​Jack Brabham e Rindt, seguiti da Danny Hulme su McLaren e la seconda Matra di Henri Pescarolo. Chiusero la to 10: Ronnie Peterson con una March del team Colin Crabbe Racing e Pedro Rodríguez con la BRM del Yardley Team.

partenza gp francia 1970
© Klemantaski

Durante il giro di riscaldamento, Ickx, si accorse che il motore Ferrari, aveva qualche problema, nonostante tutto, il pilota belga si prese subito la testa della gara, seguito da Beltoise.
Per i primi 14 giri, non ci furono molti cambiamenti in classifica, finché Stewart non iniziò a perdere terreno per un problema di accensione e consegnando il terzo posto ad Amon, che però venne superato da Rindt. Al 15° passaggio, la corsa perse il suo leader, con Ickx che fu costretto al ritiro, dopo che si ammutolì il suo motore Ferrari. Beltoise si ritrovò al comando e ci rimase fino 26° giro, prima di essere scavalcato da Rindt, a causa di una foratura. La gara fin’ con la vittoria del pilota austriaco e condividendo il podio con Amon e Brabham. A punti anche Hulme, Pescarolo Matra e Dan Gurney con la seconda monoposto di Woking.
Grazie a questa, seconda vittoria consecutiva, Jochen Rindt, scavalcò in classifica Jackie Stewart.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 6 Austria Jochen Rindt
United Kingdom Lotus 01:55:57.000 38
6
9
2 14 New Zealand Chris Amon
United Kingdom March 01:56:04.610 38
3
6
3 23 Australia Jack Brabham
United Kingdom Brabham 01:56:41.830 38
5
4
4 19 New Zealand Denny Hulme
United Kingdom McLaren 01:56:42.660 38
7
3
5 20 France Henri Pescarolo
France Matra 01:57:16.420 38
8
2
6 32 United States Dan Gurney
United Kingdom McLaren 01:57:16.650 38
17
1
7 22 Germany Rolf Stommelen
United Kingdom Brabham 01:58:17.160 38
14
0
8 7 United Kingdom John Miles
United Kingdom Lotus 01:58:44.170 38
18
0
9 1 United Kingdom Jackie Stewart
United Kingdom March 01:59:06.610 38
4
0
10 8 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom Lotus +1 lap 37
20
0
11 2 France François Cevert
United Kingdom March +1 lap 37
13
0
12 4 Canada George Eaton
United Kingdom BRM +2 laps 36
19
0
13 21 France Jean-Pierre Beltoise
France Matra Out of Fuel 35
2
0
14 11 Italy Ignazio Giunti
Italy Ferrari +3 laps 35
11
0
NC 16 Italy Andrea de Adamich
United Kingdom McLaren Not Classified 29
15
0
RIT 12 Switzerland Jo Siffert
United Kingdom March Accident 23
16
0
RIT 18 Sweden Ronnie Peterson
United Kingdom March Differential 17
9
0
RIT 10 Belgium Jacky Ickx
Italy Ferrari Engine 16
1
0
RIT 3 Mexico Pedro Rodríguez
United Kingdom BRM Gearbox 6
10
0
RIT 5 United Kingdom Jackie Oliver
United Kingdom BRM Engine 5
12
0
DNQ 24 Switzerland Silvio Moser
Switzerland Bellasi No Time 0

0
DNQ 9 Spain Alex Soler-Roig
United Kingdom Lotus No Time 0

0
DNQ 25 United States Pete Lovely
United Kingdom Lotus No Time 0

0

Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close