1970-1979Formula 1On this day

Vittoria di Fittipaldi nel GP di Spagna 1972

Dopo la consueta trasferta fuori Europa, la Formula 1 si trasferì in Spagna e più precisamente sul circuito di Jarama, nei pressi della capitale spagnola. La XVIII edizione del GP di Spagna si disputò il 1° maggio 1972, due mesi dopo l’ultimo Gran Premio del Sudafrica, vinto da Denny Hulme.

Nel frattempo molti team parteciparono a diversi eventi, a parte la Tyrrell e la Ferrari: Emerson Fittipaldi con la Lotus si aggiudicò sia la Race of Champions a Brands Hatch, che l’International Trophy a Silverstone.

Carlos Reutemann, invece vinse con la Brabham, il GP del Brasile a Interlagos, gara non inclusa nel campionato mondiale di Formula, l’argentino però non potè prender parte al terzo appuntamento della stagione di F1, perché si ruppe una caviglia durante una gara di F2 con il team Rondel Racing a Thruxton.
Così la Brabham, ingaggiò Wilson Fittipaldi, fratello di Emerson.
Questa fu la prima volta, nella storia di un campionato del mondo, con due fratelli schierati in griglia.

gp spagna 1972 - Peter Gethin BRM - Denny Hulme McLaren - Ronnie Peterson March
© Autosprint – Peter Gethin BRM – Denny Hulme McLaren – Ronnie Peterson March

Nelle qualifiche del sabato, Jacky Ickx con la Ferrari fece segnare il miglior tempo, condividendo la prima fila con la McLaren di Denny Hulme e la Lotus di Emerson Fittipaldi.
Seconda fila si compose da Jackie Stewart su Tyrrell, Mario Andretti con l’altra monoposto di Maranello e Chris Amon su Matra. Jean-Pierre Beltoise conquistò il settimo posto con la prima delle 5 BRM schierate dal team inglese, poi la terza Ferrari di Clay Regazzoni e Ronnie Peterson su March.

La domenica della gara, un cielo piovoso e nuvolo copriva il circuito spagnolo, ma tutti decisero di partire ugualmente con pneumatici slick

jacky ickx e mario andretti GP 1972 spagna
© Ferrari

Al via Hulme prese subito la testa della gara, mentre Ickx finì quarto, dopo una partenza da dimenticare. Dietro la McLaren si accodarono Stewart e Regazzoni che guadagnò ben 5 posizioni. Dietro, Peterson andò in testacoda ma riuscì a riprendere la gara.
Dopo solo una manciata di giri, Hulme iniziò ad avere problemi al cambio e fu superato da Stewart, Ickx e Fittipaldi, che nel frattempo riuscirono a scavalcare Regazzoni.
Nello stesso giro, la Lotus del brasiliano si sbarazzò anche della Ferrari, andando a caccia del leader della corsa. Il sorpassò a Stewart, si concretizzò al nono passaggio: ma sembrava tutto semplice per il brasiliano, che però non si stava proprio divertendo, perchè una piccola perdita di carburante stava finendo all’interno dell’abitacolo e l’estintore si era bloccato inaspettatamente durante il secondo giro.

Al 15° giro, anche Ickx superò Stewart, portandosi in 2° posizione, intanto Andretti si stava avvicinando al gradino più basso del podio, dopo aver passato sia Regazzoni e Hulme, purtroppo la gara del ferrarista italo-americano terminò al giro numero 23 per un problema alla pressione dell’olio.

Intanto che la pista iniziava ad asciugarsi, le posizioni rimasero invariate, ma intorno alla tornata numero 42, una leggera pioggerellina, ricominciò a bagnare l’asfalto. Sei passaggi più tardi, il Campione 1967 della McLaren, dovette ritirarsi, lasciando il quarto posto a Regazzoni, dietro a Stewart, tranquillo del suo terzo posto.
Al 70° giro lo scozzese della Tyrrell, finì contro le barriere per un sospetto cedimento della sospensione, lasciando così sfumare la possibilità di salire sul podio.
Dopo 90 giri di pura fatica arrivò il sussulto di Emerson Fittipaldi che vinse la sua seconda gara in carriera, precedendo le due Ferrari di Jacky Ickx e Clay Regazzoni.
Ottimo quarto posto per Surtees di Andrea De Adamich, davanti a Revson con la McLaren superstite e Carlos Pace, alla sua seconda corsa a bordo della March.

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 5 Brazil Emerson Fittipaldi
United Kingdom Lotus 02:03:41.200 90
3
9
2 4 Belgium Jacky Ickx
Italy Ferrari 02:04:00.120 90
1
6
3 6 Switzerland Clay Regazzoni
Italy Ferrari +1 lap 89
8
4
4 26 Italy Andrea de Adamich
United Kingdom Surtees +1 lap 89
13
3
5 20 United Kingdom Peter Revson
United Kingdom McLaren +1 lap 89
11
2
6 29 Brazil Carlos Pace
United Kingdom March +1 lap 89
16
1
7 22 Brazil Wilson Fittipaldi
United Kingdom Brabham +2 laps 88
14
0
8 12 Australia Tim Schenken
United Kingdom Surtees +2 laps 88
18
0
9 21 Australia Dave Walker
United Kingdom Lotus +3 laps 87
24
0
10 18 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom Brabham +4 laps 86
23
0
11 14 France Henri Pescarolo
United Kingdom March +4 laps 86
19
0
RIT 1 United Kingdom Jackie Stewart
United Kingdom Tyrrell Accident 69
4
0
RIT 9 New Zealand Chris Amon
France Matra Gearbox 66
6
0
RIT 3 France François Cevert
United Kingdom Tyrrell Ignition 65
12
0
RIT 8 United Kingdom Peter Gethin
United Kingdom BRM Engine 65
21
0
RIT 11 New Zealand Denny Hulme
United Kingdom McLaren Gearbox 48
2
0
RIT 25 New Zealand Howden Ganley
United Kingdom BRM Engine 38
20
0
RIT 10 Sweden Reine Wisell
United Kingdom BRM Accident 24
10
0
RIT 7 United States Mario Andretti
Italy Ferrari Oil Pressure 23
5
0
RIT 15 United Kingdom Mike Hailwood
United Kingdom Surtees Electrical 20
15
0
RIT 2 Sweden Ronnie Peterson
United Kingdom March Fuel Leak 16
9
0
RIT 16 Germany Rolf Stommelen
United Kingdom March Accident 15
17
0
RIT 19 France Jean-Pierre Beltoise
United Kingdom BRM Gearbox 9
7
0
RIT 24 Austria Niki Lauda
United Kingdom March Differential 7
25
0
RIT 28 Spain Alex Soler-Roig
United Kingdom BRM Accident 6
22
0
DNQ 23 United Kingdom Mike Beuttler
United Kingdom March No Time 0

0

Sorgente
Credits Foto
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button