1990-1999On this day

Vittoria di Damon Hill ad Hockenheim con il mondiale che si avvicina

Hockenheimring: il Tempio della Velocità… in salsa tedesca.
L’11esimo round del Mondiale di Formula 1 1996, il GP di Germania, andò in scena sul circuito posizionato nell’affascinante Foresta Nera, simbolo della nazione teutonica. Su questa pista l’idolo di casa Michael Schumacher era quasi sul punto di centrare la pole position, ma a pochi minuti dalla fine delle qualifiche fu sopravanzato sia da Damon Hill che da Gerhard Berger.

Com’era già accaduto a Silverstone, però, Capitan Zero non concretizzò una buona partenza, venendo sfilato da entrambi gli alfieri della Benetton, Jean Alesi e Berger. Rispetto a questi, che contavano su una strategia su unica sosta, Hill aveva architettato una tattica su due soste, in modo da sfruttare il minor carico di carburante a bordo della sua Williams e gomme più fresche per imporre un ritmo più elevato.

Taxi Jean Alesi Gp Germania 1996Damon riuscì nel suo intento sorpassando Alesi, mentre Berger sembrava poter tener testa al portacolori del team di Grove comandando agilmente la corsa. A tre giri dal termine della gara, però, il motore Renault della sua B196 mise la parola fine ai suoi sogni di gloria, spianando la strada alla settima vittoria stagionale di Damon Hill.

Con questo ulteriore successo l’inglese capitalizzò un vantaggio sul compagno di squadra Villeneuve (terzo al traguardo dietro ad Alesi) di ben 21 punti, che diventavano 42 nei confronti del francese della Benetton e 44 rispetto a Michael Schumacher.

Williams Damon Hill Gp Germania 1996

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 5 United Kingdom Damon Hill
United Kingdom Williams 01:21:43.417 45
1
10
2 3 France Jean Alesi
Italy Benetton 01:21:54.869 45
5
6
3 6 Canada Jacques Villeneuve
United Kingdom Williams 01:22:17.343 45
6
4
4 1 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari 01:22:24.934 45
3
3
5 8 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren 01:22:25.613 45
7
2
6 11 Brazil Rubens Barrichello
Ireland Jordan 01:23:25.516 45
9
1
7 9 France Olivier Panis
France Ligier 01:23:27.329 45
12
0
8 15 Germany Heinz-Harald Frentzen
Switzerland Sauber +1 lap 44
13
0
9 19 Finland Mika Salo
United Kingdom Tyrrell +1 lap 44
15
0
10 12 United Kingdom Martin Brundle
Ireland Jordan +1 lap 44
10
0
11 16 Brazil Ricardo Rosset
United Kingdom Footwork +1 lap 44
19
0
12 20 Portugal Pedro Lamy
Italy Minardi +2 laps 43
18
0
13 4 Austria Gerhard Berger
Italy Benetton Engine 42
2
0
RIT 2 United Kingdom Eddie Irvine
Italy Ferrari Engine 34
8
0
RIT 14 United Kingdom Johnny Herbert
Switzerland Sauber Vibrations 25
14
0
RIT 10 Brazil Pedro Paulo Diniz
France Ligier Engine 19
11
0
RIT 18 Japan Ukyo Katayama
United Kingdom Tyrrell Spun off 19
16
0
RIT 7 Finland Mika Häkkinen
United Kingdom McLaren Gearbox 13
4
0
RIT 17 Netherlands Jos Verstappen
United Kingdom Footwork Collision 0
17
0
DNQ 21 Italy Giovanni Lavaggi
Italy Minardi DNQ 0

0

Topics
Pubblicità

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close