1950-1959Formula 1On this day

Stirling Moss vinse il GP d’Olanda conquistando la vetta della classifica

Il 26 maggio 1958, si disputò sul circuito di Zandvoort, il terzo round del campionato mondiale di Formula 1. Il GP d’Olanda si corse appena una settimana dopo Monaco, vinto da Maurice Trintignant.

In griglia non ci furono molti cambiamenti: la Vanwall che si presentò con Stirling Moss, Tony Brooks e Stuart Lewis-Evans. In casa Ferrari c’erano, Peter Collins , Mike Hawthorn e Luigi Musso alla guida della 246, mentre per la Cooper corsero Jack Brabham e Roy Salvadori. Rob Walker decise di portare  solo una vettura, affidata a Maurice Trintignant.

BRM scese con Jean Behra e Harry Schell, mentre per Lotus c’erano Cliff Allison e Graham Hill. La lista dei piloti iscritti, si completò con tre Maserati 250F di team privati e una Porsche RSK della scuderia Ecurie Maarsbergen guidata dall’eroe locale, Carel Godin de Beaufort.

La Vanwall dominò le qualifiche con Lewis-Evans in pole davanti a Moss e Brooks. Behra condivise la seconda fila con Brabham mentre Hawthorn era di nuovo il pilota Ferrari più veloce, condividendo la terza fila con Schell e Trintignant.

stirling moss gp olanda 1958
© ESPN Sports Media Ltd.

La gara si svolse in un lunedì festivo, tanto da attirare un gran numero di spettatori. Alla partenza Moss prese subito il comando, seguito da Lewis-Evans, Schell e Brooks che però fu costretto al ritiro per la rottura del semiasse, a causa di un contatto nei primi giri della gara.

Salvadori si ritrovò quarto posto, mentre al 12° giro Schell riuscì a passare Lewis-Evans, intanto Moss aveva già accumulato un grande vantaggio.
Più indietro Behra superò Hawthorn e Salvadori, cercando di avvicinarsi alla Vanwall di Lewis-Evans.
Al 46° passaggio, finì la gara di quest’ultimo lasciando a BRM P25 del francese Jean Behra, il terzo gradino del podio. La bandiera a scacchi decretò la vittoria di Moss davanti alle due BRM di Schell e Behra. Punti anche per Roy Salvadori, arrivato quarto davanti a Hawthorn e Cliff Allison con la sua Lotus.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 1 United Kingdom Stirling Moss
United Kingdom Vanwall 02:04:49.200 75
2
9
2 15 United States Harry Schell
United Kingdom BRM 02:05:37.100 75
7
6
3 14 France Jean Behra
United Kingdom BRM 02:06:31.500 75
4
4
4 7 United Kingdom Roy Salvadori
United Kingdom Cooper-Climax +1 lap 74
9
3
5 5 United Kingdom Mike Hawthorn
Italy Ferrari +1 lap 74
6
2
6 17 United Kingdom Henry Clifford Allison
United Kingdom Lotus +2 laps 73
11
0
7 6 Italy Luigi Musso
Italy Ferrari +2 laps 73
12
0
8 8 Australia Jack Brabham
United Kingdom Cooper-Climax +2 laps 73
5
0
9 9 France Maurice Trintignant
United Kingdom Cooper-Climax +3 laps 72
8
0
10 11 Sweden Jo Bonnier
Italy Maserati +4 laps 71
15
0
11 18 Netherlands Carel Godin de Beaufort
Germany Porsche +6 laps 69
17
0
RIT 10 Italy Giorgio Scarlatti
Italy Maserati Halfshaft 52
16
0
RIT 3 United Kingdom Stuart Lewis-Evans
United Kingdom Vanwall Engine 46
1
0
RIT 16 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom Lotus Overheating 40
13
0
RIT 4 United Kingdom Peter Collins
Italy Ferrari Gearbox 32
10
0
RIT 12 United States Masten Gregory
Italy Maserati Fuel Pump 16
14
0
RIT 2 United Kingdom Tony Brooks
United Kingdom Vanwall Halfshaft 13
3
0
DNS 12 United Kingdom Horace Gould
Italy Maserati Gregory drove car 0

0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button