1970-1979Formula 1On this day

Sorpresa al GP di Svezia 1977 con Jacques Laffite vincitore

Il 19 giugno 1977, si disputò il Gran Premio di Svezia, ottava prova del mondiale di Formula 1.
Si arrivò nel paese scandinavo, dopo la vittoria del pilota svedese, Gunnar Nilsson in Belgio.
La corta classifica con Jody Scheckter, in vantaggio di un solo punto su Niki Lauda, rese questa gara ancora più eccitante. La lista dei piloti partecipanti era praticamente quasi identica a quella di Zolder: tra questi mancava, Riccardo Patrese impegnato in una gara di Formula 2 al Mugello. La scuderia dove correva il pilota italiano, ovvero la Shadow, assunse Jacky Oliver in sostituzione al pilota padovano.

Nelle qualifiche del sabato la Goodyear decise di portare e testare, diverse mescole di pneumatici, consapevole, che ben presto la Michelin avrebbe fatto il proprio ingresso in F1 con il nuovo team Renault. Tuttavia, le gomme, fecero poca differenza visto che Mario Andretti si aggiudicò di nuovo la pole con la Lotus e con al suo fianco John Watson sulla Brabham, proprio come accadde in Belgio. Terzo in griglia si piazzò James Hunt su McLaren M26, affiancato dal leader del campionato, Jody Scheckter con la Wolf.

Terza fila per Hans-Joachim Stuck con la seconda Brabham, affiancato da Patrick Depailler su Tyrrell. Gunnar Nilsson con la seconda monoposto del team di Chapman e Jacques Laffite su Ligier, chiusero rispettivamente la quarta fila. La top 10 si completò con Jochen Mass su McLaren M23 e Ronnie Peterson con la seconda Tyrrell a sei ruote. Solo tredicesimo Niki Lauda.

Al via, Watson, prese subito il comando, battendo nuovamente Andretti, che perse la posizione a favore di Scheckter che però fu subito fu attaccato e superato dalla Lotus del pilota italoamericano.

Al secondo giro, Watson si fece sorprende da Andretti che ristabilì le posizioni. La classifica rimase invariata fino al 30° passaggio, momento in cui Scheckter tentò di passare Watson, finendo a contatto. Per il sudafricano arrivò un amaro ritiro, mentre Watson fu costretto ad una sosta forzata ai box. Questo diede la possibilità a James Hunt di salire al secondo posto, davanti a  Depailler, Mass, Laffite e Reutemann. Il pilota francese della Ligier, però aveva una marcia in più e lo dimostrò passando Mass, Depailler e Hunt in soli cinque giri e mettendosi alla caccia del leader della corsa, che aveva 15 secondi di vantaggio. Mentre i riflettori erano puntati sui due piloti di testa Mass superò Depailler e Hunt, conquistando virtualmente il podio, seguito anche dalla Ferrari di Reutemann.

A due giri dalla fine Andretti, iniziò ad avere un problema di dosaggio del carburante, costringendo la Lotus ad una sosta forzata ai box. Jacques Laffite prese il comando, passando per primo sotto la bandiera a scacchi e vincendo la sua prima gara di Formula 1. Sul podio giunsero anche Jochen Mass e Carlos Reutemann. A punti anche Depailler, Watson e Andretti.

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 26 France Jacques Laffite
France Ligier 01:46:56.400 72
8
9
2 2 Germany Jochen Mass
United Kingdom McLaren 01:47:04.849 72
9
6
3 12 Argentina Carlos Reutemann
Italy Ferrari 01:47:10.769 72
12
4
4 4 France Patrick Depailler
United Kingdom Tyrrell 01:47:12.708 72
6
3
5 7 United Kingdom John Watson
United Kingdom Brabham 01:47:15.135 72
2
2
6 5 United States Mario Andretti
United Kingdom Lotus 01:47:21.677 72
1
1
7 22 Switzerland Clay Regazzoni
United Kingdom Ensign 01:47:27.666 72
14
0
8 34 France Jean-Pierre Jarier
United States Penske 01:48:00.967 72
17
0
9 16 United Kingdom Jackie Oliver
United Kingdom Shadow 01:48:18.879 72
16
0
10 8 Germany Hans Joachim Stuck
United Kingdom Brabham +1 lap 71
5
0
11 30 United States Brett Lunger
United Kingdom McLaren +1 lap 71
22
0
12 1 United Kingdom James Hunt
United Kingdom McLaren +1 lap 71
3
0
13 24 United Kingdom Rupert Keegan
United Kingdom Hesketh +1 lap 71
24
0
14 31 United Kingdom David Purley
United Kingdom LEC +2 laps 70
19
0
15 27 Belgium Patrick Nève
United Kingdom March +3 laps 69
20
0
16 25 Austria Harald Ertl
United Kingdom Hesketh +4 laps 68
23
0
17 17 Australia Alan Jones
United Kingdom Shadow +5 laps 67
11
0
18 28 Brazil Emerson Fittipaldi
Brazil Fittipaldi +6 laps 66
18
0
19 6 Sweden Gunnar Nilsson
United Kingdom Lotus Wheel Bearing 64
7
0
RIT 10 South Africa Ian Scheckter
United Kingdom March Transmission 61
21
0
RIT 19 Italy Vittorio Brambilla
United Kingdom Surtees Fuel Pressure 52
13
0
RIT 11 Austria Niki Lauda
Italy Ferrari Handling 47
15
0
RIT 20 South Africa Jody Scheckter
United Kingdom Wolf Accident 29
4
0
RIT 3 Sweden Ronnie Peterson
United Kingdom Tyrrell Ignition 7
10
0
DNQ 9 Brazil Alex Ribeiro
United Kingdom March No Time 0

0
DNQ 36 Spain Emilio de Villota
United Kingdom McLaren No Time 0

0
DNQ 18 Australia Larry Perkins
United Kingdom Surtees No Time 0

0
DNQ 33 Netherlands Boy Hayje
United Kingdom March No Time 0

0
DNQ 39 Mexico Hector Rebaque
United Kingdom Hesketh No Time 0

0
DNQ 35 Sweden Conny Andersson
United Kingdom BRM No Time 0

0
DNQ 32 Finland Mikko Kozarowitsky
United Kingdom March No Time 0

0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button