2000-2009On this day

Sinfonia Ferrari in Bahrain con la doppietta di Felipe Massa e Kimi Raikkonen

Il 6 aprile 2008, la Ferrari ha dimostrato tutta la sua superiorità sulla pista di Sakhir, in Bahrain. Felipe Massa ha centrato la vittoria della gara mentre il compagno Kimi Raikkonen, secondo, si è portato al primo posto della classifica mondiale piloti. Sul podio con i ferraristi il pole man Robert Kubica.

Mondiale in discesa per la Rossa

La Scuderia di Maranello ha dimostrato tutto il suo valore. In pista non ha avuto rivali. Felipe Massa ritrova i punti e la vittoria, Raikkonen fa il professore e si porta in testa alla classifica mondiale piloti. Di più non si poteva chiedere e ora il mondiale è una questione tutta rossa.

BMW, dopo la prima pole la vetta del mondiale costruttori

Sabato la pole position di Kubica, domenica l’ennesimo piazzamento delle due vetture BMW-Sauber che portano il team tedesco al primo posto della classifica mondiale costruttori.

Hamilton sotto pressione

Sbaglia tutto e non raccoglie nemmeno un punto. Week end da dimenticare per l’inglese della McLaren. Esce di pista il venerdì, distruggendo la sua monoposto. Al via della gara pasticcia con le marce e perde parecchie posizioni; qualche curva dopo tampona clamorosamente Alonso, rovinando l’alettone anteriore. Chiude la gara al 13° posto, perde la testa del mondiale e anche il confronto con il compagno Kovalainen.

L’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 2 Brazil Felipe Massa
Italy Ferrari 01:31:06.970 57
2
10
2 1 Finland Kimi Raikkonen
Italy Ferrari 01:31:10.309 57
4
8
3 4 Poland Robert Kubica
Switzerland BMW Sauber 01:31:11.968 57
1
6
4 3 Germany Nick Heidfeld
Switzerland BMW Sauber 01:31:15.379 57
6
5
5 23 Finland Heikki Kovalainen
United Kingdom McLaren 01:31:33.759 57
5
4
6 11 Italy Jarno Trulli
Japan Toyota 01:31:48.284 57
7
3
7 10 Australia Mark Webber
Austria Red Bull 01:31:52.443 57
11
2
8 7 Germany Nico Rosberg
United Kingdom Williams 01:32:02.859 57
8
1
9 12 Germany Timo Glock
Japan Toyota 01:32:16.470 57
13
0
10 5 Spain Fernando Alonso
France Renault 01:32:24.151 57
10
0
11 17 Brazil Rubens Barrichello
Japan Honda 01:32:24.832 57
12
0
12 21 Italy Giancarlo Fisichella
United Kingdom Force India +1 lap 56
18
0
13 22 United Kingdom Lewis Hamilton
United Kingdom McLaren +1 lap 56
3
0
14 8 Japan Kazuki Nakajima
United Kingdom Williams +1 lap 56
16
0
15 14 France Sébastien Bourdais
Italy Toro Rosso +1 lap 56
15
0
16 19 United Kingdom Anthony Davidson
Japan Super Aguri +1 lap 56
21
0
17 18 Japan Takuma Sato
Japan Super Aguri +1 lap 56
22
0
18 9 United Kingdom David Coulthard
Austria Red Bull +1 lap 56
17
0
19 20 Germany Adrian Sutil
United Kingdom Force India +1 lap 56
20
0
RIT 6 Brazil Nelson Piquet Jr.
France Renault Gearbox 40
14
0
RIT 16 United Kingdom Jenson Button
Japan Honda Collision 19
9
0
RIT 15 Germany Sebastian Vettel
Italy Toro Rosso Engine 0
19
0
gp bahrain 2008 ferrari massa raikkonen e kubica
Ferrari F1

Le parole di Felipe Massa

Sensazionale! Finalmente dopo un inizio di campionato buio è tornato a splendere il sole. Abbiamo mantenuto la giusta concentrazione per tutto il fine settimana e questo è il risultato. Sapevamo di poter contare su una gran macchina e così è stato, considerato che non abbiamo spinto mai a fondo una volta presa la testa della gara. Ho fatto una buona partenza, riuscendo a sopravanzare Robert. Poi ci sono stati alcuni giri difficili, a causa dell’olio in pista fra le curve 5 e 8, ma ho sempre controllato la situazione. E’ chiaro che quanto accaduto in Malesia lo avevo sempre in mente e quindi ho cercato di fare la massima attenzione in ogni istante, cercando di portare la vettura al traguardo. E’ bello tornare a vincere a Sakhir, un circuito che mi è sempre piaciuto.

Le parole di Kimi Raikkonen

Il secondo posto è il massimo cui potessi aspirare in un weekend che per me non è stato certamente il migliore. Questi otto punti mi consentono di passare al comando della classifica e questo è sicuramente un motivo per cui, tutto sommato, posso lasciare il Bahrain moderatamente soddisfatto. Non ho mai trovato il bilanciamento ideale: talvolta accade di avere un fine settimana un po’ così ma sono convinto che a Barcellona la situazione sarà diversa. Il mio primo pit-stop non è stato velocissimo perché abbiamo avuto un problema con il semaforo ma non ha certo influito sul risultato finale. Una volta consolidate le posizioni abbiamo gestito la situazione, cercando di non spremere troppo le macchine: sappiamo quanto sia importante portare sempre dei punti a casa.

Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close