fbpx
2010-2019Formula 1On this day

Vettel conquista il secondo Gran Premio consecutivo del 2011 sul circuito di Sepang

Il 10 aprile 2011, il campione del Mondo 2010, Sebastian Vettel sulla Red Bull vince il Gran Premio della Malesia, seconda gara del mondiale 2011 di Formula 1.
Dietro di lui la McLaren di Jenson Button e la Lotus-Renault del tedesco Nick Heidfeld.

gp malesia 2011 sebastian vettel
© Red Bull

Il pilota tedesco della Red Bull ha trionfato centrando il 12° successo della carriera e il secondo stagionale dopo quello ottenuto due settimane fa nel GP d’Australia.
L’australiano Mark Webber, al volante dell’altra Red Bull, si è piazzato quarto davanti alle Ferrari del brasiliano Felipe Massa e dello spagnolo Fernando Alonso.

Lewis Hamilton
per un problema alle gomme finisce al settimo posto, complice anche il guasto tecnico a Petrov su Lotus-Renault.

Il ottava posizione troviamo Kobayashi su Sauber, dove riconferma la sua ottima guida.
Michael Schumacher è nono e batte il suo compagno di squadra Nico Rosberg solo dodicesimo.
Da segnalare ancora una gara anonima per la Mercedes GP.
Chiudono le Force India decima e undicesima, le Toro Rosso con Buemi e Alguersuari, poi la Lotus di Kovalainen, la Virgin di Timo Glock.

gp malesia 2011
© Ferrari

Vettel domina la corsa

Al via, il pilota tedesco mantiene il comando mentre Heidfeld è balza in seconda posizione davanti a Hamilton, Button, Petrov, Massa, Alonso, Michael Schumacher e Webber che non utilizza il Kers e perde posizioni importanti.
Al quarto giro Massa riesce a superare Petrov portandosi in quinta posizione. Passiamo al giro 19 dove Massa supera la McLaren di Button e al giro 22 anche la Red Bull di Webber.
Nel frattempo Alonso comincia il suo buon ritmo gara, mentre la danza dei pit stop che continua a modificare la classifica generale.

Qualche spunto

Alla fine la gara ci ha regalato due bei duelli tra Massa su Webber e Alonso su Hamilton, che poi alla fine finisce con il pilota spagnolo che danneggia l’alettone ed è costretto al ritiro.
Webber che cerca alla fine di conquistare il podio ai danni di Heidfeld.
In questa gara le gomme hanno fatto la differenza , infatti molti piloti sono stati costretti alla sostituzione dei pneumatici solo dopo 13 giri di gara.
Da segnalare le quattro soste di Webber e la sosta forzata di Hamilton quando mancavano tre giri alla fine. Un’altro brutto Gran Premio per entrambe le William costrette, entrambi, ad un ritiro per problema tecnico.

Gp Malesia: ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Fast Lap Led Griglia Punti
1 1 Germany Sebastian Vettel
Austria Red Bull 01:37:39.832 56

54
1
25
2 4 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom McLaren 01:37:43.093 56

0
4
18
3 9 Germany Nick Heidfeld
France Renault 01:38:04.907 56

0
6
15
4 2 Australia Mark Webber
Austria Red Bull 01:38:06.216 56
01:40.571
0
3
12
5 6 Brazil Felipe Massa
Italy Ferrari 01:38:16.790 56

0
7
10
6 5 Spain Fernando Alonso
Italy Ferrari 01:38:37.080 56

2
5
8
7 16 Japan Kamui Kobayashi
Switzerland BMW Sauber 01:38:46.271 56

0
10
6
8 3 United Kingdom Lewis Hamilton
United Kingdom McLaren 01:38:49.789 56

0
2
4
9 7 Germany Michael Schumacher
Germany Mercedes 01:39:04.728 56

0
11
2
10 15 United Kingdom Paul di Resta
United Kingdom Force India 01:39:11.395 56

0
14
1
11 14 Germany Adrian Sutil
United Kingdom Force India 01:39:21.211 56

0
17
0
12 8 Germany Nico Rosberg
Germany Mercedes +1 lap 55

0
9
0
13 18 Switzerland Sébastien Buemi
Italy Toro Rosso +1 lap 55

0
12
0
14 19 Spain Jaime Alguersuari
Italy Toro Rosso +1 lap 55

0
13
0
15 20 Finland Heikki Kovalainen
United Kingdom Lotus +1 lap 55

0
19
0
16 24 Germany Timo Glock
United Kingdom Virgin Racing +2 laps 54

0
21
0
17 10 Russian Federation Vitaly Petrov
France Renault Accident 52

0
8
0
RIT 23 Italy Vitantonio Liuzzi
Spain Hispania Racing Rear wing 46

0
23
0
RIT 25 Belgium Jerome d'Ambrosio
United Kingdom Virgin Racing Electronics 42

0
22
0
RIT 21 Italy Jarno Trulli
United Kingdom Lotus Clutch 31

0
20
0
RIT 17 Mexico Sergio Pérez
Switzerland BMW Sauber Electrical 23

0
16
0
RIT 11 Brazil Rubens Barrichello
United Kingdom Williams Hydraulics 22

0
15
0
RIT 22 India Narain Karthikeyan
Spain Hispania Racing Overheating 14

0
24
0
RIT 12 Venezuela Pastor Maldonado
United Kingdom Williams Engine 8

0
18
0

Redazione

La storia della Formula 1, raccontata quotidianamente, per non dimenticare i piloti e le gare che hanno reso celebre questo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.