2000-2009Formula 1On this day

Schumacher vince il GP del Canada 2003 e diventa leader del mondiale

Il 15 giugno 2003, Michael Schumacher vinse il Gran Premio del Canada, ottava prova del mondiale di Formula 1, tornando così in vetta nella classifica piloti.
Questa fu la quarta vittoria della stagione, per la Ferrari e per Schumacher che centrando la vittoria a Montreal, scavalcò Kimi Raikkonen.

Nelle qualifiche del sabato fu Ralf Schumacher a centrare la pole position e grazie al secondo posto Juan Pablo Montoya, la Williams monopolizzò la prima fila.
Michael Schumacher, fece segnare il terzo tempo, affiancato da Fernando Alonso su Renault. La terza fila fu occupata dalla seconda Rossa del brasiliano Rubens Barrichello, davanti alla Jaguar di Mark Webber. A completare la top ten ci pensarono: Olivier Panis con la Toyota, Jarno Trulli su Renault, poi Cristiano da Matta con la seconda monoposto nipponica e Heinz-Harald Frentzen con la Sauber.

gp canada 2003 partenza
© Ferrari

All’accensione dei semafori verdi, i piloti di testa mantennero le loro posizioni, fino all’errore di Montoya all’ultima chicane, dove fu superato, prontamente da Schumacher, portandosi negli scarichi del fratello Ralf. Al 20° passaggio la Williams effettuò la sua prima sosta, lasciando alla Ferrari del tedesco, pista libera, che ne frattempo mantenne costante la sua andatura per non surriscaldare i freni. Questa strategia permise a Schumacher di guadagnare quel tempo necessario, per rientrare ai box e grazie all’abile lavoro dei meccanici Ferrari, di presentarsi di nuovo in pista davanti al fratello, seguito da Alonso che però non si era ancora fermato.

Barrichello, invece dovette cambiare strategia dopo in contatto alla partenza, proprio con lo spagnolo della Renault. Il brasiliano dopo essere finito, in fondo allo schieramento, per la sostituzione del musetto, rimase in pista fino al 39° giro, scavalcando la McLaren di Raikkonen, in difficoltà con i freni.

gp canada 2003 podio
© Ferrari

Al 46° passaggio, Ralf Schumacher effettuò la seconda sosta, seguito a ruota da tutti e dal fratello Michael che rientò dopo due giri, mantenendo però la leadership fino alla bandiera a scacchi.
Ma nelle ultime fasi della gara, le due Williams non mollarono e diedero filo da torcere al tedesco, conquistando poi il podio.
Questa vittoria proiettò Michael Schumacher, in vetta alla classifica piloti, scavalcando Kimi Raikkonen, distaccato di 3 punti.
Dietro i piloti di testa, arrivarono a punti anche:  Fernando Alonso, Rubens Barrichello Kimi Raikkonen, Mark Webber e Olivier Panis Toyotao

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 1 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari 01:31:13.591 70
3
10
2 4 Germany Ralf Schumacher
United Kingdom Williams 01:31:14.375 70
1
8
3 3 Colombia Juan Pablo Montoya
United Kingdom Williams 01:31:14.946 70
2
6
4 8 Spain Fernando Alonso
France Renault 01:31:18.072 70
4
5
5 2 Brazil Rubens Barrichello
Italy Ferrari 01:32:17.852 70
5
4
6 6 Finland Kimi Raikkonen
United Kingdom McLaren 01:32:24.093 70
20
3
7 14 Australia Mark Webber
United Kingdom Jaguar +1 lap 69
6
2
8 20 France Olivier Panis
Japan Toyota +1 lap 69
7
1
9 19 Netherlands Jos Verstappen
Italy Minardi +2 laps 68
15
0
10 15 Brazil Antônio Pizzonia
United Kingdom Jaguar +6 laps 64
13
0
11 21 Brazil Cristiano da Matta
Japan Toyota +6 laps 64
9
0
RIT 18 United Kingdom Justin Wilson
Italy Minardi Gearbox 60
18
0
RIT 17 United Kingdom Jenson Button
United Kingdom BAR Gearbox 51
17
0
RIT 5 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren Gearbox 47
11
0
RIT 9 Germany Nick Heidfeld
Switzerland Sauber Engine 47
12
0
RIT 7 Italy Jarno Trulli
France Renault Accident 22
8
0
RIT 11 Italy Giancarlo Fisichella
Ireland Jordan Gearbox 20
16
0
RIT 12 Ireland Ralph Firman
Ireland Jordan Engine 20
19
0
RIT 16 Canada Jacques Villeneuve
United Kingdom BAR Brakes 14
14
0
RIT 10 Germany Heinz-Harald Frentzen
Switzerland Sauber Electronics 6
10
0

Le parole di Michael Schumacher:Il risultato migliore dopo una gara così dura. Ho dovuto salvaguardare i freni e quindi non ho spinto troppo all’inizio, cercando di mantenere il mio ritmo dopo un’ottima partenza.

gp canada 2003 michael schumacher
© Ferrari

Sono stato in grado di restare vicino a Ralf e ho dato il massimo soltanto intorno ai pit-stop. C’è stato un momento in cui ho pensato che potevo superarlo ma poi i suoi pneumatici sono sembrati migliorare e quindi non mi è stato più possibile tentare di passarlo. I ragazzi hanno fatto un bellissimo lavoro al pit-stop, consentendomi di passare al comando. Naturalmente, è importante essere passati in testa al mondiale in una stagione che, come ho sempre detto, è molto difficile e combattuta. I 999 punti iridati In Germania questo numero significa che bisogna offrire da bere a tutti: vediamo cosa succederà stasera!

Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close