1970-1979Formula 1On this day

Rindt beffa Brabham all’ultimo giro e vince il GP di Gran Bretagna 1970

Il 18 luglio 1970, il circus si spostò sul circuito di Brands Hatch, per il settimo appuntamento del campionato di Formula 1. Dopo la vittoria di Jochen Rindt in Francia, il pilota austriaco della Lotus, guidava la classifica con 8 punti di vantaggio su Jackie Stewart e Jack Brabham.

rindt gp gran bretagna 1970
© Schlegelmilch Photography

Alle qualifiche erano presenti 25 vetture, tra cui fece il suo debutto il Team Surtees, con la nuova TS7, guidata, solo dallo stesso Surtees. Frank Williams tornò in azione con un nuovo telaio De Tomaso affidato al pilota Brian Redman, mentre Clay Regazzoni scese ancora in pista con la seconda Ferrari, dopo il debutto in Olanda. In griglia tornò Mario Andretti con una March del Team STP.
In casa Lotus, fece il suo debutto ufficiale, la stella nascente Emerson Fittipaldi con una vecchia 49, mentre Jochen Rindt annunciò a Colin Chapman che intendeva ritirarsi alla fine della stagione.

Durante le qualifiche Rolf Stommelen distrusse la sua Brabham, quando si trovava al decimo posto, per questo motivo non prese parte alla gara.

Invece fu Jochen Rindt a conquistare la pole davanti a Jack Brabham e alla Ferrari di Jacky Ickx.
In seconda fila si piazzarono Jack Oliver con la BRM affiancato dalla McLaren di Denny Hulme, mentre Clay Regazzoni, John Miles con la seconda Lotus 72 e Jackie Stewart con la March del Team Tyrrell completarono la terza fila.

gp gran bretagna 1970 partenza
© Schlegelmilch Photography

Allo start, Ickx prese il comando dopo aver battagliato fianco a fianco con Brabham. Per sei giri la Ferrari rimase in vantaggio, ma all’inizio del settimo giro la Rossa iniziò ad accusare un problema alla trasmissione; la gara del pilota belga terminò alla Paddock Hill Bend. Nello stesso momento Rindt iniziò a mettere pressione a Brabham, passando al comando poco dopo. Brabham non si arrese e per gran parte della gara i due rimasero vicini. Dietro si accodò Oliver, che resistette per 55 giri, prima di alzare bandiera bianca per un guasto al motore della sua BRM, Hulme si ritrovò così, al terzo posto.

Al 69° giro, sulla Lotus del leader della gara si ruppe una una marcia, permettendo al pilota di Hurstville di passare comando, accumulando ben presto un bel vantaggio e ipotecando virtualmente la vittoria. Ma all’ultimo giro, la Brabham esaurì il carburante mentre si accingeva a superare il traguardo. Brabham fu costretto a fermarsi mentre Rindt passò per primo sotto la bandiera a scacchi. Hulme, invece era troppo indietro per insidiare il secondo posto di Brabham.
A punti arrivarono anche Clay Regazzoni, seguito da Chris Amon con la March e Graham Hill con la Lotus.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 5 Austria Jochen Rindt
United Kingdom Lotus 01:57:02.000 80
1
9
2 17 Australia Jack Brabham
United Kingdom Brabham 01:57:34.900 80
2
6
3 9 New Zealand Denny Hulme
United Kingdom McLaren 01:57:56.400 80
5
4
4 4 Switzerland Clay Regazzoni
Italy Ferrari 01:57:56.800 80
6
3
5 16 New Zealand Chris Amon
United Kingdom March +1 lap 79
17
2
6 14 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom Lotus +1 lap 79
22
1
7 2 France François Cevert
United Kingdom March +1 lap 79
14
0
8 28 Brazil Emerson Fittipaldi
United Kingdom Lotus +2 laps 78
21
0
9 27 Sweden Ronnie Peterson
United Kingdom March +8 laps 72
13
0
NC 29 United States Pete Lovely
United Kingdom Lotus Not Classified 69
23
0
RIT 32 United States Dan Gurney
United Kingdom McLaren Oil Pressure 60
11
0
RIT 22 Mexico Pedro Rodríguez
United Kingdom BRM Accident 58
15
0
RIT 23 United Kingdom Jackie Oliver
United Kingdom BRM Engine 54
4
0
RIT 1 United Kingdom Jackie Stewart
United Kingdom March Clutch 52
8
0
RIT 20 United Kingdom John Surtees
United Kingdom Surtees Oil Pressure 51
19
0
RIT 8 France Henri Pescarolo
France Matra Accident 41
12
0
RIT 7 France Jean-Pierre Beltoise
France Matra Wheel 24
10
0
RIT 26 United States Mario Andretti
United Kingdom March Suspension 21
9
0
RIT 15 Switzerland Jo Siffert
United Kingdom March Suspension 19
20
0
RIT 6 United Kingdom John Miles
United Kingdom Lotus Engine 15
7
0
RIT 24 Canada George Eaton
United Kingdom BRM Oil Pressure 10
16
0
RIT 3 Belgium Jacky Ickx
Italy Ferrari Transmission 6
3
0
RIT 11 Italy Andrea de Adamich
United Kingdom McLaren Fuel Leak 0
18
0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button