1970-1979Formula 1On this day

Prima vittoria in carriera per Jones al GP d’Austria del 1977

Il 14 agosto 1977, il circus si trasferì sul circuito dell’Österreichring, modificato trasformando la curva Hella Licht in una chicane, dopo l’incidente dove perse la vita Mark Donohue nel 1975. In griglia,  Riccardo Patrese fu sostituito da Arturo Merzario alla Shadow, tutto per una questione economica nata dallo mancato pagamento da parte delle sponsor del pilota padovano. Mentre all’ATS, Hans Heyer fu sostituito da Hans Binder.

Le qualifiche

Niki Lauda, si aggiudicò la pole, facendo meglio di James Hunt con la McLaren, in seconda fila di piazzarono Mario Andretti con la Lotus e Hans Stuck su Brabham. Quinto tempo per Carlos Reutemann con la Ferrari, affiancato da Jacques Laffite. Patrick Tambay con la Theodore e la Wolf di Jody Scheckter, si piazzarono in settima e ottava piazzola. La top 10 si completò il nono tempo di Jochen Mass su McLaren e il decimo posto di Patrick Depailler con la Tyrrell.

La gara

Il giorno del Gran Premio pioveva ma la pista si stava asciugando, molti piloti optarono per partire con le gomme slick. Allo start, Lauda andò subito al comando, seguito da Hunt, Andretti poi

partenza gp austria 1977
© Hoch Zwei

Scheckter, Tambay e Stuck. La Ferrari, del leader del mondiale, iniziò a soffrire, un problema agli pneumatici, permettendo alla Lotus del pilota italo-americano di passare in testa scavalcando sia Hunt che Lauda, alla curva Bosch. Nilsson invece decise di partire con gomme da bagnato, scelta che permise al pilota svedese, di conquistare il settimo posto, dopo essere partito dalla 16° piazzola.

Nei giri successivi Nilsson risalì fino a conquistare il secondo posto, mentre Lauda scalò alle spalle di Scheckter, Stuck e Merzario, anche loro con gomme da bagnato.

Al 10° giro, l’asfalto iniziò ad asciugarsi in diversi punti, costringendo Nilsson e Merzario a rientrare ai box permettendo a James Hunt di riprendersi il secondo posto, davanti a Scheckter e Stuck, invece Alan Jones si stabilì al quinto dopo aver superato una serie di vetture nei primi giri.

lauda hunt gp austria 1977
© Hoch Zwei

Al 12° passaggio Andretti, fu costretto al ritiro per un guasto al motore, lasciando la testa della gara a James Hunt. Il progresso della Shadow del pilota australiano, proseguì anche nei giri successivi sorpassando sia Stuck che Scheckter. Al 38° giro arrivo il ritiro di Nilsson, dopo essere arrivato fino al podio virtuale, lasciando la posizione a Lauda, davanti al pilota sudafricano della Wolf.

Dopo 6 tornate, arrivò il primo colpo di scena:  il motore di Hunt scoppiò improvvisamente lasciando a Jones la leadership del Gran Premio. Le posizioni si cristallizzarono, regalando la prima vittoria al pilota australiano, ma anche il primo successo per il team Shadow nel campionato del mondo di Formula 1. Lauda arrivò secondo, incrementando il proprio vantaggio in classifica, mentre salì sul podio anche Stuck. A punti arrivarono Reutemann, Peterson e Mass.

L’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 17 Australia Alan Jones
United Kingdom Shadow 01:37:16.490 54
14
9
2 11 Austria Niki Lauda
Italy Ferrari 01:37:36.620 54
1
6
3 8 Germany Hans Joachim Stuck
United Kingdom Brabham 01:37:50.990 54
4
4
4 12 Argentina Carlos Reutemann
Italy Ferrari 01:37:51.240 54
5
3
5 3 Sweden Ronnie Peterson
United Kingdom Tyrrell 01:38:28.580 54
15
2
6 2 Germany Jochen Mass
United Kingdom McLaren +1 lap 53
9
1
7 24 United Kingdom Rupert Keegan
United Kingdom Hesketh +1 lap 53
20
0
8 7 United Kingdom John Watson
United Kingdom Brabham +1 lap 53
12
0
9 27 Belgium Patrick Nève
United Kingdom March +1 lap 53
22
0
10 30 United States Brett Lunger
United Kingdom McLaren +1 lap 53
17
0
11 28 Brazil Emerson Fittipaldi
Brazil Fittipaldi +1 lap 53
23
0
12 33 Austria Hans Binder
United States Penske +1 lap 53
19
0
13 4 France Patrick Depailler
United Kingdom Tyrrell +1 lap 53
10
0
14 34 France Jean-Pierre Jarier
United States Penske +2 laps 52
18
0
15 19 Italy Vittorio Brambilla
United Kingdom Surtees +2 laps 52
13
0
16 18 Australia Vern Schuppan
United Kingdom Surtees +2 laps 52
25
0
17 36 Spain Emilio de Villota
United Kingdom McLaren Accident 50
26
0
RIT 20 South Africa Jody Scheckter
United Kingdom Wolf Spun Off 45
8
0
RIT 1 United Kingdom James Hunt
United Kingdom McLaren Engine 43
2
0
RIT 23 France Patrick Tambay
United Kingdom Ensign Engine 41
7
0
RIT 6 Sweden Gunnar Nilsson
United Kingdom Lotus Engine 38
16
0
RIT 16 Italy Arturo Merzario
United Kingdom Shadow Gearbox 29
21
0
RIT 26 France Jacques Laffite
France Ligier Oil Leak 21
6
0
RIT 5 United States Mario Andretti
United Kingdom Lotus Engine 11
3
0
RIT 10 South Africa Ian Scheckter
United Kingdom March Accident 2
24
0
RIT 22 Switzerland Clay Regazzoni
United Kingdom Ensign Accident 0
11
0
DNQ 38 United Kingdom Brian Henton
United Kingdom March No Time 0

0
DNQ 39 United Kingdom Ian Ashley
United Kingdom Hesketh No Time 0

0
DNQ 25 Mexico Hector Rebaque
United Kingdom Hesketh No Time 0

0
DNQ 9 Brazil Alex Ribeiro
United Kingdom March No Time 0

0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button