1970-1979Formula 1On this day

Prima vittoria in carriera per Emerson Fittipaldi al GP degli Stati Uniti 1970

Con il primo successo per il pilota brasiliano, Jochen Rindt divenne matematicamente Campione del Mondo

Dalla scomparsa del leader del campionato del mondo, Jochen Rindt era passato un mese, l’unico che poteva strappare il titolo al pilota austriaco della Lotus era la Ferrari di Jacky Ickx, che però doveva vincere sia a Watkins Glen che a Città del Messico. Sulla carta e nei box c’era molto ottimismo dopo le tre vittorie della Scuderia di Maranello nelle ultime tre gare della stagione.

Il Team Lotus dopo aver saltato il Gran Premio del Canada, per ovvie ragioni, ritornò in pista per difendere sia la posizione di Rindt che il titolo Costruttori. Emerson Fittipaldi divenne il leader della squadra, mentre fu sostituito John Miles per far posto ad una nuova stella nascente: lo svedese Reine Wisell.

Diverse squadre apportarono diverse modifiche: alla Surtees arrivò Derek Bell, mentre la BRM schierò quattro vetture, assumendo Peter Westbury, campione di cronoscalata. All’evento si iscrissero 27 vetture, ma solo 24 potevano accedere alla gara; purtroppo non si qualificarono Westbury, Peter Lovely, con un Team privato Lotus e Andrea de Adamich con la McLaren motorizzata Alfa Romeo.

Le qualifiche

La pole position andò a Jacky Ickx con oltre mezzo secondo di vantaggio da Jackie Stewart con la nuova Tyrrell, mentre Emerson Fittipaldi condivise la seconda fila con la BRM di Pedro Rodriguez. La March ufficiale di Chris Amon si piazzò in terza fila insieme a Clay Regazzoni con la seconda Ferrari.
Settima piazzola per Jack Oliver su BRM, affiancato da John Surtees. Chiusero la top ten Reine Wisell e Graham Hill con la Lotus 72 del Team di Rob Walker.

La gara

partenza GP stati uniti 1970
© Sutton Images

Allo sventolare della bandiera verde, Stewart prese subito il comando seguito da Rodriguez, mentre si accodarono Ickx, Regazzoni, Amon, Surtees, Oliver e Fittipaldi dopo una partenza infelice.
Al 6° giro Surtees, fu il primo a ritirarsi con il motore in fumo, mentre Oliver passò Amon. Con queste posizioni la gara si congelò fino al 15° passaggio, segnato dal ritiro della BRM numero 20 di Oliver per un problema meccanico. Nei due giri successivi Ickx scavalcò Rodriguez così pure Regazzoni si mise davanti al messicano, nel frattempo Amon si stabilizzò in quinta posizione precedendo Fittipaldi.

La gara proseguì con Stewart, sempre al comando con 5 secondi di vantaggio su Ickx e Regazzoni che però fu costretto a rientrare ai box per cambiare una gomma. Al 48° anche Amon fu obbligato ad una sosta forzata per sostituire un pneumatico e così Fittipaldi salì fino al quarto posto.

Il colpo di scena arrivò dopo nove tornate, quando Ickx mise la freccia a destra per una sosta ai box, a causa di una perdita di carburante e abbandonando così, le sue speranze di conquistare il titolo iridato.

emerson fittipaldi GP stati uniti 1970
© Sutton Images

Davanti Stewart comandava comodamente la gara finché non arrivò il ritiro dello scozzese per una perdita d’olio, nel corso della 83° tornata e lasciando la leadership a Rodriguez, con 20 secondi di vantaggio su Fittipaldi.
Arrivati 101° giro su 108 la BRM del pilota messicano iniziò a rallentare, ma riuscendo, per inerzia, a rientrare ai box per rifornire. Fittipaldi colse l’attimo e si portò al comando della corsa, mentre Rodriguez riuscì a rientrare in seconda posizione. Terzo si piazzò il debuttante Wisell, dopo un bella gara, invece Jacky Ickx, nonostante il problema alla sua Ferrari riuscì comunque ad agguantare la quarta posizione, davanti a Chris Amon e Derek Bell.

La vittoria di Emerson Fittipaldi regalò al pilota brasiliano il suo primo successo in carriera ma soprattutto impedì a Jacky Ickx di superare l’austriaco in classifica generale: in tal modo Rindt fu il primo e ancora oggi unico Campione del Mondo postumo. Il risultato fu anche un vero trionfo per la Lotus che si aggiudicò il suo 4º Titolo Mondiale.

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 24 Brazil Emerson Fittipaldi
United Kingdom Lotus 01:57:32.790 108
3
9
2 19 Mexico Pedro Rodríguez
United Kingdom BRM 01:58:09.180 108
4
6
3 23 Sweden Reine Wisell
United Kingdom Lotus 01:58:17.960 108
9
4
4 3 Belgium Jacky Ickx
Italy Ferrari +1 lap 107
1
3
5 12 New Zealand Chris Amon
United Kingdom March +1 lap 107
5
2
6 18 United Kingdom Derek Bell
United Kingdom Surtees +1 lap 107
13
1
7 8 New Zealand Denny Hulme
United Kingdom McLaren +2 laps 106
11
0
8 7 France Henri Pescarolo
France Matra +3 laps 105
12
0
9 11 Switzerland Jo Siffert
United Kingdom March +3 laps 105
23
0
10 15 Australia Jack Brabham
United Kingdom Brabham +3 laps 105
16
0
11 29 Sweden Ronnie Peterson
United Kingdom March +4 laps 104
15
0
12 16 Germany Rolf Stommelen
United Kingdom Brabham +4 laps 104
19
0
13 4 Switzerland Clay Regazzoni
Italy Ferrari +7 laps 101
6
0
14 9 United Kingdom Peter Gethin
United Kingdom McLaren +8 laps 100
21
0
RIT 1 United Kingdom Jackie Stewart
United Kingdom Tyrrell Oil Leak 82
2
0
RIT 14 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom Lotus Clutch 72
10
0
RIT 2 France François Cevert
United Kingdom March Wheel 62

0
RIT 30 Australia Tim Schenken
Italy De Tomaso Suspension 61
20
0
RIT 27 Sweden Jo Bonnier
United Kingdom McLaren Water Pipe 50
24
0
RIT 6 France Jean-Pierre Beltoise
France Matra Handling 27
18
0
RIT 31 United States Gus Hutchison
United Kingdom Brabham Fuel Leak 21
22
0
RIT 20 United Kingdom Jackie Oliver
United Kingdom BRM Engine 14
7
0
RIT 21 Canada George Eaton
United Kingdom BRM Engine 10
14
0
RIT 17 United Kingdom John Surtees
United Kingdom Surtees Engine 6
8
0
DNQ 32 United Kingdom Peter Westbury
United Kingdom BRM No Time 0

0
DNQ 28 United States Pete Lovely
United Kingdom Lotus No Time 0

0
DNQ 10 Italy Andrea de Adamich
United Kingdom McLaren No Time 0

0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button