1990-1999Formula 1On this day

Piquet vinse una gara ad eliminazione nel GP del Canada 1991

Il 2 Giugno 1991, la Formula 1 si spostò nel continente americano, dopo la vittoria stracciante di Ayrton Senna sulle strade di Monte Carlo. Il quinto appuntamento della stagione si disputò a Montréal, all’autodromo Gilles Villeneuve.

Alain Prost GP Canada 1991
© Cahier Archive

In tre settimane ci furono molti movimenti importanti: tra questi il cambio alla direzione tecnica in casa Ferrari. Cesare Fiorio fu licenziato dopo il GP di Monaco, a seguito di una frattura pubblica con il pilota Alain Prost, al suo posto arrivò Piero Lardi Ferrari.
Anche alla Benetton, il direttore tecnico John Barnard, lasciò il team, passando l’incarico a Gordon Kimball. Nel team Footwork, Stefan Johansson sostituì Alex Caffi, fuori combattimento dopo essersi rotto la mascella in un incidente stradale. Alla Lotus, fece il suo ingresso Johnny Herbert, al posto di Julian Bailey. L’inglese di Brentwood, aveva già corso in Lotus, la stagione passata.

Le qualifiche del sabato videro un netto dominio delle due Williams, con la pole di Riccardo Patrese al fianco del suo compagno di team Nigel Mansell.
Seconda fila per Ayrton Senna, fu affiancato dalla Ferrari di Alain Prost, in ritardo di circa mezzo secondo, dalla McLaren del brasiliano.

La Benetton di Roberto Moreno era quinta, davanti alla seconda monoposto di Woking, pilotata da  Gerhard Berger. Settima piazzola per la seconda Rossa di Jean Alesi e Nelson Piquet con l’altra Benetton. La quinta fila fu tutta tricolore, con il nono posto di Stefano Modena su Tyrrell, davanti alla Scuderia Italia di Emanuele Pirro.

Nigel Masell GP Canada 1991Allo spegnimento dei semafori Mansell prese il comando della gara davanti a Patrese. Le due Williams mantennero il comando per i primi 40 giri. Dietro si accodarono momentaneamente Senna, Prost, Berger e Moreno. Il primo a cadere fu la McLaren dell’austriaco per un guasto al sistema d’alimentazione, poi al decimo passaggio, toccò a Moreno, per un testacoda. Poi toccò a Senna, nel corso del 25° giro per un guasto all’alternatore. A ruota arrivò anche il forfait delle monoposto di Maranello: Prost per per un problema al cambio, mentre Alesi accostò la propria F1-91, sul prato con il motore ammutolito.
Intanto Piquet cominciò la propria cavalcata dopo essere partito dall’ottavo posto. Il primo ad essere sorpassato fu Patrese, che accusò problemi al cambio, poi fu il momento di Stefano Modena, mentre Masell ormai, ormai imprendibile si attingeva a conquistare la vittoria.

GP Canada 1991 podio
© Cahier Archive

Ma all’ultimo giro, accadde l’impossibile: il “Leone d’Inghilterra” mentre salutava il pubblico fece scendere troppo di giri il motore, causandone lo spegnimento. Con il sistema idraulico, ormai fuori gioco, Mansell non riuscì a mettere la prima marcia, per poter riavviare la macchina.

La gara terminò con la vittoria di Nelson Piquet, che condivise il podio con Stefano Modena e Riccardo Patrese. A punti anche le Jordan di Andrea De Cesaris e Bertrand Gachot, mentre Mansell arrivò sesto, conquistando l’unico punto disponibile.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 20 Brazil Nelson Piquet
Italy Benetton 01:38:51.490 69
8
10
2 4 Italy Stefano Modena
United Kingdom Tyrrell 01:39:23.322 69
9
6
3 6 Italy Riccardo Patrese
United Kingdom Williams 01:39:33.707 69
1
4
4 33 Italy Andrea de Cesaris
Ireland Jordan 01:40:11.700 69
11
3
5 32 France Bertrand Gachot
Ireland Jordan 01:40:13.841 69
14
2
6 5 United Kingdom Nigel Mansell
United Kingdom Williams Electrical 68
2
1
7 23 Italy Pierluigi Martini
Italy Minardi +1 lap 68
18
0
8 26 France Érik Comas
France Ligier +1 lap 68
26
0
9 21 Italy Emanuele Pirro
Italy Dallara +1 lap 68
10
0
10 3 Japan Satoru Nakajima
United Kingdom Tyrrell +2 laps 67
12
0
RIT 15 Brazil Maurício Gugelmin
United Kingdom Leyton House Engine 61
23
0
RIT 22 Finland Jyrki Järvilehto
Italy Dallara Engine 50
17
0
RIT 10 Sweden Stefan Johansson
United Kingdom Footwork Throttle 48
25
0
RIT 16 Italy Ivan Capelli
United Kingdom Leyton House Engine 42
13
0
RIT 28 France Jean Alesi
Italy Ferrari Engine 34
7
0
RIT 29 France Éric Bernard
United Kingdom Lola Gearbox 29
19
0
RIT 27 France Alain Prost
Italy Ferrari Gearbox 27
4
0
RIT 25 Belgium Thierry Boutsen
France Ligier Engine 27
16
0
RIT 1 Brazil Ayrton Senna
United Kingdom McLaren Alternator 25
3
0
RIT 11 Finland Mika Häkkinen
United Kingdom Lotus Spun Off 21
24
0
RIT 7 United Kingdom Martin Brundle
United Kingdom Brabham Engine 21
20
0
RIT 24 Italy Gianni Morbidelli
Italy Minardi Spun Off 20
15
0
RIT 19 Brazil Roberto Moreno
Italy Benetton Suspension 10
5
0
RIT 2 Austria Gerhard Berger
United Kingdom McLaren Injection 4
6
0
RIT 30 Japan Aguri Suzuki
United Kingdom Lola Fuel Leak 3
22
0
RIT 9 Italy Michele Alboreto
United Kingdom Footwork Throttle 2
21
0
DNQ 18 Italy Fabrizio Barbazza
France AGS No Time 0

0
DNQ 17 Italy Gabriele Tarquini
France AGS No Time 0

0
DNQ 8 United Kingdom Mark Blundell
United Kingdom Brabham No Time 0

0
DNQ 12 United Kingdom Johnny Herbert
United Kingdom Lotus No Time 0

0
DNPQ 14 France Olivier Grouillard
Italy Fondmetal No Time 0

0
DNPQ 34 Italy Nicola Larini
Italy Lambo No Time 0

0
DNPQ 35 Belgium Eric van de Poele
Italy Lambo No Time 0

0
DNPQ 31 Portugal Pedro Chaves
Italy Coloni No Time 0

0

Sorgente
Credit Foto
Topics
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close