2000-2009Formula 1On this day

Michael Schumacher vince in Ungheria ed è Campione del Mondo 2001

Il 19 agosto 2001, Michael Schumacher vinse il gran premio d’Ungheria. Con questa vittoria il pilota tedesco si aggiudicò il suo quarto titolo iridato, il secondo con la Ferrari e grazie anche al secondo posto di Rubens Barrichello, la Ferrari si portò a casa il terzo titolo costruttori consecutivo.

Gp Ungheria 2001 Partenza
© Ferrari

Il tredicesimo gran premio della stagione fu una delle gare offrì spazio solo, alla fantasia degli strateghi, non essendoci praticamente alcuna possibilità di sorpasso, a parte  il curvone alla fine del rettilineo principale. Furono le diverse strategie, tanto nel numero quanto nella tempistica delle soste che decisero l’esito della gara, oltre, naturalmente, alla partenza.
Infatti dopo la partenza fulmine del tedesco della Ferrari, l’unica emozione la diede Barrichello, che propio nelle prime fasi della corsa, superò David Coulthard, partito secondo che poi alla fine arrivò terzo, alle spalle delle due Ferrari.
La gara non offrì tanti altri spunti e alla fine a punti andarono anche Ralf Schumacher cona Williams, Mika Hakkinen con l’altra McLaren e Nick Heidfeld su Sauber.

Le parole di Jean Todt

E’ stata una gara da sogno con una squadra da sogno. Sono felicissimo che la Ferrari abbia conquistato il terzo titolo Costruttori consecutivo e che Michael abbia raggiunto per la seconda volta di seguito il Mondiale. Rispetto allo scorso anno, abbiamo vinto con una doppietta e con quattro gare d’anticipo. Michael è stato semplicemente fantastico e Rubens ha fatto una corsa meravigliosa, che ci ha dato il titolo costruttori. Il risultato di quest’anno parla da solo: sono felice che la squadra abbia potuto raccogliere i frutti del duro lavoro fatto. Ci sono ancora quattro Gran Premi e faremo di tutto per onorare in queste gare il titolo di campioni del mondo. Il successo di quest’anno è particolarmente piacevole perché abbiamo avuto di fronte due squadre molto forti. Stasera tutta la squadra festeggerà qui a Budapest e domani torneremo a Maranello per celebrare i Campionati con tutto lo staff della Ferrari. Adesso il mio pensiero va proprio a loro, il cui lavoro ha così tanto contribuito a questo grande risultato

Le parole di Michael Schumacher

“Forse sono un buon pilota ma non sono capace di trovare le parole giuste per descrivere tutto questo. E”stato un weekend meraviglioso e abbiamo fatto tutto quello che potevamo. Questo è un grande risultato per la squadra. Ci sono ragazzi meravigliosi nel team: siamo stati insieme nella buona e nella cattiva sorte e voglio loro veramente molto bene. E’ molto bello lavorare con loro. Non posso paragonare questo titolo con gli altri: ogni campionato ed ogni vittoria è differente e speciale in se

Le parole di Rubens Barrichello

Sono molto orgoglioso di aver contribuito a questo risultato, di essere il compagno di squadra di Michael e di essere parte di questo successo. Non penso che sia una coincidenza il fatto che la Ferrari abbia centrato la doppietta mondiale nei due anni in cui io faccio parte del team. Penso che Michael e la squadra abbiano meritato questo risultato

Le parole di David Coultard

Penso di aver guidato al massimo oggi, ma chiaramente non avevo una macchina che fosse veloce come la Ferrari, avevo molto più sovrasterzo. Eravamo quasi riusciti nel sorpasso nel caso di Rubens, ma non si può guidare con questo tipo di problemi. Il massimo che potessi sperare era arrivare secondo. Chiaramente non c’era modo di competere con Michael una volta partiti e anche più avanti non sarebbe stato possibile

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 1 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari 01:41:49.675 77
1
10
2 2 Brazil Rubens Barrichello
Italy Ferrari 01:41:53.038 77
3
6
3 4 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren 01:41:53.615 77
2
4
4 5 Germany Ralf Schumacher
United Kingdom Williams 01:42:39.362 77
4
3
5 3 Finland Mika Häkkinen
United Kingdom McLaren 01:42:59.968 77
6
2
6 16 Germany Nick Heidfeld
Switzerland Sauber +1 lap 76
7
1
7 17 Finland Kimi Raikkonen
Switzerland Sauber +1 lap 76
9
0
8 6 Colombia Juan Pablo Montoya
United Kingdom Williams +1 lap 76
8
0
9 10 Canada Jacques Villeneuve
United Kingdom BAR +2 laps 75
10
0
10 12 France Jean Alesi
Ireland Jordan +2 laps 75
12
0
11 19 Spain Pedro de la Rosa
United Kingdom Jaguar +2 laps 75
13
0
12 14 Netherlands Jos Verstappen
United Kingdom Arrows +3 laps 74
21
0
RIT 7 Italy Giancarlo Fisichella
Italy Benetton Engine 67
15
0
RIT 22 Germany Heinz-Harald Frentzen
France Prost Spun off 63
16
0
RIT 20 Brazil Tarso Marques
Italy Minardi Oil Pressure 63
22
0
RIT 9 France Olivier Panis
United Kingdom BAR Electrical 58
11
0
RIT 11 Italy Jarno Trulli
Ireland Jordan Hydraulics 53
5
0
RIT 21 Spain Fernando Alonso
Italy Minardi Brakes 37
18
0
RIT 8 United Kingdom Jenson Button
Italy Benetton Spun off 34
17
0
RIT 15 Brazil Enrique Bernoldi
United Kingdom Arrows Spun off 11
20
0
RIT 23 Brazil Luciano Burti
France Prost Spun off 8
19
0
RIT 18 United Kingdom Eddie Irvine
United Kingdom Jaguar Spun off 0
14
0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button