2000-2009Formula 1On this day

Michael Schumacher festeggia davanti al proprio pubblico il titolo mondiale 2002

Il 28 luglio 2002, dopo la tappa francese sul circuito di Magny Cours, che decretò Michael Schumacher,  Campione del Mondo per la quinta volta ed eguagliando Juan Manuel Fangio; la Formula 1 si spostò all’ Hockenheimring, su un tracciato nuovo senza più i caratteristici e lunghissimi rettilinei in mezzo al bosco.

Le qualifiche

Durante le qualifiche del sabato Michael Schumacher interruppe la serie di cinque pole position consecutive della Williams di Juan Pablo Montoya, con un vantaggio di due decimi sul fratello Ralf Schumacher. Terza piazzola per la seconda Ferrari di Rubens Barrichello, affiancato dalla Williams del colombiano, afflitto da problema di sottosterzo. La terza fila si compose con il quinto tempo di Kimi Raikkonen, staccato di oltre un secondo dal tempo della poleman e dalla sesta piazzola occupata da Giancarlo Fisichella con la Jordan

La top ten completò da Olivier Panis col la BAR, davanti a Jarno Trulli su Renault, poi David Coulthard e Nick Heidfeld.

La gara

gp germania 2002 partenza
© Ferrari

La corsa vide un’altra prova di forza da parte della Ferrari al Gran Premio di Germania, dove Michael Schumacher, stravinse la sua nona gara del 2002, proprio davanti al proprio pubblico. Una vittoria schiacciante che regalò alla Scuderia di Maranello la sua decima vittoria su dodici gare, questa fu anche la prima vittoria in carriera, del Campione Tedesco, su tracciato dell’Hockenheim
La seconda posizione andò a Montoya, autore di un fantastico duello con Kimi Raikkonen, nelle prime fasi di gara, mentre il terzo posto andò a Ralf Schumacher, stoppato ai box, a quattro giri dal termine, per farsi aumentare la pressione delle valvole da un meccanico.

gp germania 2002 podio
© Ferrari

A ridosso del podio arrivò, per l’ennesima volta, uno sfortunatissimo Rubens Barrichello: durante una sosta ai box, il bocchettone della benzina fece i capricci, facendo perdere al brasiliano, dei secondi molto preziosi.
Quinta piazza, per lo scozzese della McLaren, David Coulthard, autore di una gara quasi incolore, se non per qualche sorpasso effettuato su Jarno Trulli, nel corso della prima metà di gara.Ultimo dei piloti a punti, si piazzò
Nick Heidfeld, davanti al compagno di squadra Felipe Massa con l’altra vettura blu e turchese.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 1 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari 01:27:52.078 67
1
10
2 6 Colombia Juan Pablo Montoya
United Kingdom Williams 01:28:02.581 67
4
6
3 5 Germany Ralf Schumacher
United Kingdom Williams 01:28:06.544 67
2
4
4 2 Brazil Rubens Barrichello
Italy Ferrari 01:28:15.273 67
3
3
5 3 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren +1 lap 66
9
2
6 7 Germany Nick Heidfeld
Switzerland Sauber +1 lap 66
10
1
7 8 Brazil Felipe Massa
Switzerland Sauber +1 lap 66
14
0
8 10 Japan Takuma Sato
Ireland Jordan +1 lap 66
12
0
9 24 Finland Mika Salo
Japan Toyota +1 lap 66
19
0
RIT 9 Italy Giancarlo Fisichella
Ireland Jordan Engine 59
6
0
RIT 4 Finland Kimi Raikkonen
United Kingdom McLaren Spin 59
5
0
RIT 16 United Kingdom Eddie Irvine
United Kingdom Jaguar Brakes 57
16
0
RIT 21 Brazil Enrique Bernoldi
United Kingdom Arrows Engine 48
18
0
RIT 12 France Olivier Panis
United Kingdom BAR Engine 39
7
0
RIT 14 Italy Jarno Trulli
France Renault Spin 36
8
0
RIT 11 Canada Jacques Villeneuve
United Kingdom BAR Gearbox 27
11
0
RIT 15 United Kingdom Jenson Button
France Renault Engine 24
13
0
RIT 25 United Kingdom Allan McNish
Japan Toyota Engine 23
17
0
RIT 23 Australia Mark Webber
Italy Minardi Hydraulics 23
21
0
RIT 20 Germany Heinz-Harald Frentzen
United Kingdom Arrows Hydraulics 18
15
0
RIT 17 Spain Pedro de la Rosa
United Kingdom Jaguar Transmission 0
20
0
DNQ 22 Malaysia Alex Yoong
Italy Minardi 107% rule 0

0

Le parole di Michael Schumacher

E’ un sogno che si avvera. Gli ultimi tre anni sono stati davvero strepitosi per me e per il team, eppure non avevo mai vinto con la Ferrari su questa pista da quando sono arrivato a Maranello, nel 1996. Il team ha fatto come al solito un lavoro meraviglioso e devo davvero ringraziare tutti quanti. Vincere qui, davanti al mio pubblico, è fantastico. Sono soltanto un po’ dispiaciuto per Ralf, sarebbe stato bello vedere una “doppietta tutta Schumacher” ma magari il futuro ci riserverà altre occasioni. In gara ho avuto un po’ di problemi con le gomme, che presentavano dei blister, specie nella prima parte di gara, quando la lotta con Ralf era serrata e quindi dovevo spingere al massimo per mantenere il mio vantaggio ma allo stesso tempo essere molto prudente. Inoltre a volte sono rimasto imbottigliato nel traffico. Nella seconda parte di gara le gomme erano davvero consistenti e così ho spinto più che potevo; ovviamente verso la fine della corsa ho cercato di mantenere il mio vantaggio senza sforzare macchina e pneumatici e di portare a casa la vittoria con tranquillità.

onthisday 28 luglio 2002 Michael Schumacher
© Ferrari

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button