1970-1979Formula 1On this day

Lauda vince il GP di Germania 1977 con la Ferrari

Dopo l’incidente di Niki Lauda nel 1976, il circuito del Nurburgring fu bandito dai team di Formula 1, così nel 1977 il GP di Germania trovò una nuova casa a Hockenheim, tristemente famosa, perché fu il luogo dove perse la vita Jim Clark nel 1968. Il venerdì si iscrissero ben 30 vetture, con 24 posti disponibili per la gara. La McLaren portò solo due auto anche dopo l’entusiasmante debutto di Gilles Villeneuve a Silverstone, mentre mancava la Renault, in quanto decise di fare altri test. Anche il team ATS si presentò con due vetture, affidate a Hans Heyer e Jean-Pierre Jarier.

Le qualifiche

Nelle qualifiche del sabato pomeriggio, la Wolf di Jody Scheckter, conquistò la pole, affiancato da John Watson con la sua Brabham. Al terzo posto si piazzò il leader del campionato del mondo, Niki Lauda con la Ferrari, mentre al quarto posto di piazzò James Hunt su McLaren.
Terza fila per Hans-Joachim Stuck con la seconda Brabham davanti a Jacques Laffite sulla Ligier. La top 10 completò con il settimo e nono tempo, rispettivamente per due Lotus di Mario Andretti e Gunnar Nilsson, invece Carlos Reutemann con la seconda Rossa, si piazzò all’ottavo posto, mentre la decima piazzola andò alla Surtees di Vittorio Brambilla.

La gara

partenza gp germania 1977
© Hoch Zwei

Al via Clay Regazzoni con la Ensign e Alan Jones su Shadow, finirono per toccarsi, mentre Scheckter non perse la posizione e si piazzò al comando della gara, inseguito da Watson, Lauda, Hunt e Stuck, la Laffite, invece, finì per essere superato da Reutemann e Andretti. Al settimo passaggio si concluse la gara di Watson per un guasto al motore, mentre Scheckter guidava comodamente il GP davanti a Lauda. L’austriaco sempre più aggressivo sul pilota sudafricano, si prese la leadership, nel corso del 13° giro e questo permise a James Hunt di avvicinarsi alla Wolf, tentando più volte il sorpasso; purtroppo alla 33° tornata si ammutolì il motore Ford della McLaren del campione del mondo in carica. Reutemann si ritrovò al quarto posto, mentre Andretti, che in quel momento era quinto, dovette ritirarsi per un problema al motore, facendo salire Brambilla e Patrick Tambay, che a fine gara, conquistò il suo primo punto in carriera.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 11 Austria Niki Lauda
Italy Ferrari 01:31:49.300 47
3
9
2 20 South Africa Jody Scheckter
United Kingdom Wolf 01:32:03.630 47
1
6
3 8 Germany Hans Joachim Stuck
United Kingdom Brabham 01:32:10.200 47
5
4
4 12 Argentina Carlos Reutemann
Italy Ferrari 01:32:49.570 47
8
3
5 19 Italy Vittorio Brambilla
United Kingdom Surtees 01:33:16.670 47
10
2
6 23 France Patrick Tambay
United Kingdom Ensign 01:33:19.110 47
11
1
7 18 Australia Vern Schuppan
United Kingdom Surtees +1 lap 46
19
0
8 9 Brazil Alex Ribeiro
United Kingdom March +1 lap 46
20
0
9 3 Sweden Ronnie Peterson
United Kingdom Tyrrell Engine 42
14
0
10 16 Italy Riccardo Patrese
United Kingdom Shadow Wheel 42
16
0
RIT 24 United Kingdom Rupert Keegan
United Kingdom Hesketh Accident 40
23
0
RIT 5 United States Mario Andretti
United Kingdom Lotus Engine 34
7
0
RIT 1 United Kingdom James Hunt
United Kingdom McLaren Fuel Pump 32
4
0
RIT 6 Sweden Gunnar Nilsson
United Kingdom Lotus Engine 31
9
0
RIT 2 Germany Jochen Mass
United Kingdom McLaren Gearbox 26
13
0
RIT 4 France Patrick Depailler
United Kingdom Tyrrell Engine 22
15
0
RIT 26 France Jacques Laffite
France Ligier Engine 21
6
0
RIT 25 Mexico Hector Rebaque
United Kingdom Hesketh Engine 20
24
0
RIT 30 United States Brett Lunger
United Kingdom McLaren Accident 14
21
0
RIT 10 South Africa Ian Scheckter
United Kingdom March Clutch 9
19
0
RIT 7 United Kingdom John Watson
United Kingdom Brabham Engine 8
2
0
RIT 34 France Jean-Pierre Jarier
United States Penske Transmission 5
12
0
RIT 17 Australia Alan Jones
United Kingdom Shadow Accident 0
17
0
DNQ 35 Germany Hans Heyer
United States Penske No Time 9
25
0
DNQ 27 Belgium Patrick Nève
United Kingdom March No Time 0

0
DNQ 36 Spain Emilio de Villota
United Kingdom McLaren No Time 0

0
DNQ 28 Brazil Emerson Fittipaldi
Brazil Fittipaldi No Time 0

0
DNQ 37 Italy Arturo Merzario
United Kingdom March No Time 0

0
DNQ 40 Belgium Teddy Pilette
United Kingdom BRM No Time 0

0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button