1960-1969Formula 1On this day

La vittoria di Jack Brabham al GP di Germania 1966 e il dramma di John Taylor

Il 7 agosto 1966, dopo il GP d’Olanda, vinto da Jack Brabham, la Formula 1 si spostò al Nurburgring; sesta gara della stagione e valida come Gran Premio di Germania. Poiché le iscrizioni all’evento fu piuttosto scarso, gli organizzatori tedeschi decisero di far correre le vetture di Formula 2 accanto alle macchine di F1, ma differenziando i due campionati.

partenza GP germania 1966
© Motorsport Images

La Ferrari schierò tre vetture, affidate a Lorenzo Bandini, Mike Parkes e Lodovico Scarfiotti, mentre la Lotus proseguì con in vecchi motori, invece la BRM portò dei brillanti motori 2 litri. Con le vetture di Formula 2, scesero in pista due nuove stelle nascenti: Jacky Ickx e Jean-Pierre Beltoise con la Matra. Terminò prematuramente la stagione Guy Ligier con la Cooper-Maserati privata a seguito di un incidente, nelle prove libere del venerdì: il francese fu sbalzato fuori dalla propria vettura rompendosi una gamba.

Le qualifiche

Nelle di prove di qualificazione, fu Jim Clark con la Lotus ad aggiudicarsi la pole position con un brillante risultato e condividendo la prima fila con John Surtees su Cooper, poi Jackie Stewart con la BRM e Scarfiotti. Seconda fila in formazione 4-3-4, per Jack Brabham, davanti a Bandini e Parkes. Terza fila per Dan Gurney su Eagle-Climax affiancato da Jochen Rindt su Cooper, e dalle due BRM di Graham Hill e Bob Bondurant.

La gara

partenza GP germania 1966
© Motorsport Images

La domenica della gara, le condizioni meteo vedevano un cielo grigio su una pista resa bagnata dalla pioggia notturna; al via Surtees prese subito il comando davanti a Brabham e Bandini, mentre nel tratto del Quiddelbacher-Hohe, la Brabham privata di John Taylor, finì per toccarsi con Ickx. Nell’impatto la vettura del pilota di Leicester prese fuoco, intrappolando all’interno dell’abitacolo, lo sfortunato pilota. John Taylor, morì dopo un mese, a seguito delle gravi ustioni riportate, all’ospedale a Coblenza.

John Taylor GP germania 1966La corsa proseguì con Brabham che si prese la leadership del GP, alla fine del primo giro e portandosi dietro Surtees e Rindt che nel frattempo superò Bandini.
In seguito, il pilota italiano, fu raggiunto anche da Clark, Gurney, Stewart, mentre Hill si prese ben presto la quinta posizione, scavalcando prima il compagno di squadra, che finì per commettere uno dei pochi errori della propria carriera, finendo fuori pista. Il trio di testa proseguì comodamente la corsa, mantenendo le posizioni, mentre al penultimo giro, arrivò il ritiro di Gurney alle prese con un problema elettrico e lasciando così il quarto posto a Hill, davanti a Stewart e Bandini, ultimo pilota a punti. Beltoise si aggiudicò la gara di Formula 2, finendo ottavo in classifica generale.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 3 Australia Jack Brabham
United Kingdom Brabham 02:27:03.000 15
5
9
2 7 United Kingdom John Surtees
United Kingdom Cooper-Climax 02:27:47.400 15
2
6
3 8 Austria Jochen Rindt
United Kingdom Cooper-Climax 02:29:35.600 15
9
4
4 5 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom BRM 02:33:44.400 15
10
3
5 6 United Kingdom Jackie Stewart
United Kingdom BRM 02:35:31.900 15
3
2
6 9 Italy Lorenzo Bandini
Italy Ferrari 02:37:59.400 15
6
1
7 12 United States Dan Gurney
United States Eagle Electrical 14
8
0
8 2 United Kingdom Peter Arundell
United Kingdom Lotus +1 lap 14
17
0
RIT 15 United Kingdom Mike Spence
United Kingdom Lotus Alternator 12
13
0
RIT 1 United Kingdom Jim Clark
United Kingdom Lotus Accident 11
1
0
RIT 20 United Kingdom Chris Lawrence
United Kingdom Cooper-Climax Suspension 10
26
0
RIT 11 Italy Ludovico Scarfiotti
Italy Ferrari Electrical 9
4
0
RIT 10 United Kingdom Mike Parkes
Italy Ferrari Accident 9
7
0
RIT 4 New Zealand Denny Hulme
United Kingdom Brabham Ignition 8
15
0
RIT 17 Sweden Jo Bonnier
United Kingdom Cooper-Climax Clutch 3
12
0
RIT 14 United States Bob Bondurant
United Kingdom BRM Engine 3
11
0
RIT 19 United Kingdom Bob Anderson
United Kingdom Brabham Transmission 2
14
0
RIT 16 United Kingdom John Taylor
United Kingdom Brabham Fatal Accident 0
25
0
DNS 18 France Guy Ligier
United Kingdom Cooper-Climax Injury 0

0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati di navigazione, indirizzi IP anonimizzati e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.