2000-2009On this day

La terra del Sol Levante incorona Michael Schumacher

Il 14 ottobre 2001, Michael Schumacher vince a Suzuka il gran premio del Giappone, ultima della gara della stagione. Con entrambi i titoli in tasca vinti entrambi nella calda estate dell’Hungaroring, la Ferrari era alla ricerca di record.
Il tedesco terminò la stagione con pole position e vittoria, su una delle piste più belle del mondo.
Grazie a quei dieci punti conquistati, Michael conquistò l’allora primato nella classifica all-time dei punti iridati, togliendolo ad Alain Prost.
Sul podio anche Juan Pablo Montoya su Williams-BMW e David Coulthard su McLaren-Mercedes.
Con il 2001 si chiude la carriera in F1 per Mika Hakkinen e Jean Alesi, ma non solo,  tra i team si ritira la Prost e la Benetton.
In movimento anche il mercato piloti con l’ingaggio di Fernando Alonso nel team Renault come collaudatore. La Sauber, invece, annunciò l’ingaggiato del giovane Felipe Massa in sostituzione a Kimi Raikkonen passato alla McLaren-Mercedes in sostituzione del connazionale Mika Hakkinen.
In gara non ci fu storia, ma per la cronaca vi suggerisco il sito ufficiale Ferrari.

Le parole di Jean Todt

E’ stata una bellissima maniera di chiudere una grande stagione: questa è la nona vittoria di Michael quest’anno, che consente a lui di ottenere il record assoluto dei punti ed alla Ferrari di battere il suo primato di punti in un anno. Ringrazio Rubens per il grande contributo che ha dato alla squadra: ha terminato al terzo posto nel Campionato Piloti al termine di un’annata priva di errori. Sono inoltre contento per il risultato della Sauber motorizzata Ferrari, che ha terminato la stagione al quarto posto.

Le parole di Michael Schumacher

E’ stato il finale perfetto per questa stagione: vincere l’ultima gara è proprio quello che ci vuole prima della lunga pausa invernale. Monza ed Indianapolis sono state due gare difficili ma questa è stata grande come tutta la stagione, un momento meraviglioso per la squadra. Ora divertitevi, ci vediamo il prossimo anno!

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 1 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari 01:27:33.298 53
1
10
2 6 Colombia Juan Pablo Montoya
United Kingdom Williams 01:27:36.452 53
2
6
3 4 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren 01:27:56.560 53
7
4
4 3 Finland Mika Häkkinen
United Kingdom McLaren 01:28:08.837 53
5
3
5 2 Brazil Rubens Barrichello
Italy Ferrari 01:28:09.842 53
4
2
6 5 Germany Ralf Schumacher
United Kingdom Williams 01:28:10.420 53
3
1
7 8 United Kingdom Jenson Button
Italy Benetton 01:29:10.400 53
9
0
8 11 Italy Jarno Trulli
Ireland Jordan +1 lap 52
8
0
9 16 Germany Nick Heidfeld
Switzerland Sauber +1 lap 52
10
0
10 10 Canada Jacques Villeneuve
United Kingdom BAR +1 lap 52
14
0
11 21 Spain Fernando Alonso
Italy Minardi +1 lap 52
18
0
12 22 Germany Heinz-Harald Frentzen
France Prost +1 lap 52
15
0
13 9 France Olivier Panis
United Kingdom BAR +2 laps 51
17
0
14 15 Brazil Enrique Bernoldi
United Kingdom Arrows +2 laps 51
20
0
15 14 Netherlands Jos Verstappen
United Kingdom Arrows +2 laps 51
21
0
16 20 Malaysia Alex Yoong
Italy Minardi +3 laps 50
22
0
17 7 Italy Giancarlo Fisichella
Italy Benetton Gearbox 47
6
0
RIT 19 Spain Pedro de la Rosa
United Kingdom Jaguar Oil Leak 45
16
0
RIT 23 Czech Republic Tomáš Enge
France Prost Brakes 42
19
0
RIT 18 United Kingdom Eddie Irvine
United Kingdom Jaguar Fuel Rig 24
13
0
RIT 17 Finland Kimi Raikkonen
Switzerland Sauber Collision 5
12
0
RIT 12 France Jean Alesi
Ireland Jordan Collision 5
11
0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button