1980-1989Formula 1On this day

La prima vittoria in carriera di Senna al GP di Portogallo 1985

Il 21 aprile 1985, si corse sul circuito dell’Estoril il secondo appuntamento della stagione di Formula 1. Il primo “Grand Chelem” di Ayrton Senna entrò nella storia, regalando al brasiliano la vittoria numero uno in carriera.
Fu una domenica piovosa, che vide dominare la Lotus 97T nera/oro numero 12, sin dal sabato.

gp portogallo 1985 ayrton senna
© LAT Images

Ma prima vediamo cosa accadde qualche giorno prima: Rene Arnoux fu inaspettatamente licenziato dalla Ferrari e sostituito dallo svedese Stefan Johansson. Le note ufficiali che arrivarono da Maranello, dissero che l’allontanamento del francese era dovuto ad un problema fisico, invece in casa Tyrrell arrivò Stefan Bellof.

Nella giornata di sabato, fu, per l’appunto, Ayrton Senna a conquistare la pole, stabilendo la migliore prestazione sul giro secco davanti alla McLaren di Alain Prost, vincitore dell’ultimo GP in Brasile.

Seconda fila per la Williams di Keke Rosberg e, la seconda Lotus di Elio de Angelis.
La Ferrari di Michele Alboreto, ottenne il quinto tempo affiancato da Derek Warwick con la sua Renault, mentre la top 10 si completò con l’altra monoposto di Woking, guidata da Niki Lauda, poi Andrea de Cesaris su Ligier, Nigel Mansell con l’altra Williams e Nelson Piquet su Brabham.

gp portogallo 1985 partenza
© LAT Images

Il giorno della gara pioveva a dirotto e molti piloti decisero di partire dalla corsia dei box.
Allo spegnimento dei semafori Senna prese subito il comando della gara, davanti al compagno di squadra, che partito a fionda si accodò al brasiliano. Rosberg, invece, rimase impiantato sulla terza piazzola; la maggior parte dei piloti riuscirono a defilarlo, a parte Palmer che finì all’esterno rovinando la nuova Zakspeed e costringendo poi, il pilota inglese a ritirarsi, dopo due tornate per un problema alla sospensione.

Alla chiusura dei primi giri, il brasiliano della Lotus guidava il GP davanti a De Angelis, Prost, Alboreto, Warwick, Lauda e De Cesaris. I piloti gommati Pirelli, cominciarono ad avere problemi con i loro pneumatici da bagnato: in particolare Piquet dovette abbandonare la gara al 28° giro per una foratura.
L’ordine rimase invariato, mentre Senna si allontanava sempre più dai suoi rivali guidando in modo maestoso. Al passaggio numero 30, Prost si ritirò dopo essere andato in testacoda e lasciando ad Alboreto il terzo posto davanti a Tambay, Mansell e Bellof.

Alla tornata numero 43, Alboreto, superò De Angelis ottenendo quel secondo posto, che portò l’italiano in testa alla classifica piloti. Nei giri finali, la Lotus numero 11 dell’italiano dovette cedere il passo alla Renault di Tambay, che così sul terzo gradino del podio.

Questa vittoria, rimarrà una data importante per gli amanti di tutto il motorsport e per i tifosi di Ayrton Senna.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 12 Brazil Ayrton Senna
United Kingdom Lotus 02:00:28.006 67
1
9
2 27 Italy Michele Alboreto
Italy Ferrari 02:01:30.984 67
5
6
3 15 France Patrick Tambay
France Renault +1 lap 66
12
4
4 11 Italy Elio de Angelis
United Kingdom Lotus +1 lap 66
4
3
5 5 United Kingdom Nigel Mansell
United Kingdom Williams +2 laps 65
9
2
6 4 Germany Stefan Bellof
United Kingdom Tyrrell +2 laps 65
21
1
7 16 United Kingdom Derek Warwick
France Renault +2 laps 65
6
0
8 28 Sweden Stefan Johansson
Italy Ferrari +5 laps 62
11
0
9 24 Italy Piercarlo Ghinzani
Italy Osella +6 laps 61
26
0
NC 9 Germany Manfred Winkelhock
United Kingdom RAM Not Classified 50
15
0
RIT 1 Austria Niki Lauda
United Kingdom McLaren Engine 49
7
0
RIT 23 United States Eddie Cheever
Italy Alfa Romeo Engine 36
14
0
RIT 2 France Alain Prost
United Kingdom McLaren Spun Off 30
2
0
RIT 25 Italy Andrea de Cesaris
France Ligier Tyre 29
8
0
RIT 7 Brazil Nelson Piquet
United Kingdom Brabham Tyre 28
16
0
RIT 18 Belgium Thierry Boutsen
United Kingdom Arrows Electrical 28
10
0
RIT 3 United Kingdom Martin Brundle
United Kingdom Tyrrell Transmission 20
22
0
RIT 21 Italy Mauro Baldi
United Kingdom Spirit Spun Off 19
24
0
RIT 6 Finland Keke Rosberg
United Kingdom Williams Spun Off 16
3
0
RIT 26 France Jacques Laffite
France Ligier Tyre 15
18
0
RIT 17 Austria Gerhard Berger
United Kingdom Arrows Spun off 12
17
0
RIT 29 Italy Pierluigi Martini
Italy Minardi Spun Off 12
25
0
RIT 22 Italy Riccardo Patrese
Italy Alfa Romeo Spun Off 4
13
0
RIT 10 France Philippe Alliot
United Kingdom RAM Spun Off 3
20
0
RIT 8 France François Hesnault
United Kingdom Brabham Electrical 3
19
0
RIT 30 United Kingdom Jonathan Palmer
Germany Zakspeed Suspension 2
23
0

Sorgente
Photo Credits
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button