fbpx
1950-1959Formula 1On this day

La Cooper di Moss domina il GP del Portogallo 1959

Il 23 agosto 1959 si disputò la settima prova del mondiale di Formula 1 sul circuito di Monsanto disegnato all’interno dell’omonimo parco nella capitale portoghese. A distanza di circa 3 settimane il circus accese nuovamente i motori dopo la bella prestazione delle Rosse di Maranello al GP di Germania sull’insolito circuito denominato AVUS. La vittoria di Tony Brooks con la Ferrari 246 F1 permise di avvicinarsi al leader del mondiale Jack Brabham con una Cooper-Climax sempre più competitiva man mano che la stagione si sviluppava.

Le qualifiche

Nelle prove del sabato valide per la griglia di partenza del GP del Portogallo 1959 fu Stirling Moss con una Cooper del team di Rob Walker a conquistare la sua nona pole position della carriera affiancato dalle due Cooper ufficiali di Brabham e Masten Gregory. Quarta piazzola per la seconda vettura del RRC Walker Racing Team di Maurice Trintignant mentre a bloccare il crono con il quinto tempo fu Jo Bonnier su BRM.
Terza fila occupata delle due Ferrari di Dan Gurney e Phil Hill mentre Tony Brooks finì per accontentarsi del decimo posto. Chiusero la top 10 con l’ottava e nona posizione Bruce McLaren con la terza Cooper e Harry Schell su BRM.

La gara

Allo start Moss non si fece sorprendere prendendo subito il comando precedendo Brabham, McLaren, Gregory e Gurney. Dopo 5 giri sia Phil Hill con la Ferrari che Graham Hill su Lotus finirono fuori pista danneggiando definitivamente le proprie vetture e finendo per abbandonare la corsa.

Il Gran Premio proseguì senza tante sorprese fino al testacoda di Brabham che dopo aver evitato la Cooper Maserati di Mário Araujo De Cabral finita contro un palo del telegrafo si fermò poi in mezzo alla pista.
Gregory che nel frattempo passò McLaren, riuscì ad evitare la vettura del leader del mondiale Brabham conquistando così la seconda piazza. Purtroppo al 23° passaggio l’australiano della Cooper terminò la propria corsa per un guasto alla trasmissione.

15 giri più tardi si concluse anche il Gran Premio per Bruce McLaren, costretto a lasciare il terzo posto alla Ferrari di Dan Gurney.

L’appuntamento portoghese terminò senza tante sorprese regalando al Stirling Moss la sua undicesima vittoria della carriera e condividendo il podio con Gregory e Gurney. Punti iridati anche per Trintignant e Harry Schell.

Harry O'Reilly Schell gp portogallo 1959
Harry O’Reilly Schell – f1-history.deviantart.com

L’ordine di arrivo del GP del Portogallo 1959

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 4 United Kingdom Stirling Moss
United Kingdom Cooper-Climax 02:11:55.410 62
1
9
2 2 United States Masten Gregory
United Kingdom Cooper-Climax +1 lap 61
3
6
3 16 United States Dan Gurney
Italy Ferrari +1 lap 61
6
4
4 5 France Maurice Trintignant
United Kingdom Cooper-Climax +2 laps 60
4
3
5 6 United States Harry Schell
United Kingdom BRM +3 laps 59
9
2
6 10 United Kingdom Roy Salvadori
United Kingdom Aston Martin +3 laps 59
12
0
7 8 United Kingdom Ron Flockhart
United Kingdom BRM +3 laps 59
11
0
8 9 United States Carroll Shelby
United Kingdom Aston Martin +4 laps 58
13
0
9 14 United Kingdom Tony Brooks
Italy Ferrari +5 laps 57
10
0
10 18 Portugal Mário de Araújo Cabral
United Kingdom Cooper-Climax +6 laps 56
14
0
RIT 3 New Zealand Bruce McLaren
United Kingdom Cooper-Climax Transmission 38
8
0
RIT 1 Australia Jack Brabham
United Kingdom Cooper-Climax Transmission 23
2
0
RIT 7 Sweden Jo Bonnier
United Kingdom BRM Engine 10
5
0
RIT 15 United States Phil Hill
Italy Ferrari Accident 5
7
0
RIT 11 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom Lotus Accident 5
15
0
RIT 12 United Kingdom Innes Ireland
United Kingdom Lotus Gearbox 3
16
0

Silvano Lonardo

Founder di F1world e appassionato di Formula 1, Pallamano e vinili. Mi occupo di Digital Strategist. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.