1950-1959On this day

La Cooper di Moss batte Ferrari e Maserati nel GP d’Argentina del 1958

Il 19 gennaio, si disputò la prima gara della stagione 1958 di Formula 1, sul circuito di Buenos Aires.
Sul calendario erano previsti 100 giri, ma per via del caldo decisero che ne potevano bastare 80.
A causa di un cambio di regolamento improvviso, Vanwall e BRM decisero di non partecipare alla gara, così si presentarono solo 10 piloti, di cui 9 appartenenti a 2 scuderie italiane: Ferrari e Maserati.
Stirling Moss che aveva un contratto con la Vanwall, fu assoldato dalla Cooper per portare in pista la prima vettura spinta da un motore posteriore. Enzo Ferrari era molto scettico, famosa fu la sua frase: “Non ho mai visto i buoi dietro al carro“, tre anni dopo dovette convertirsi a questa configurazione.

Nelle qualifiche del sabato Juan Manuel Fangio fece segnare il miglior tempo con la sua Maserati, davanti a Mike Hawthorn, Peter Collins e Jean Behra.
Al via, il pilota francese della Maserati prese subito il comando, mentre Collins fu costretto al ritiro per un guasto all’albero motore. Al secondo giro Hawthorn passò in testa seguito da Behra e Fangio.

Passano 8 giri e il campione argentino si riprende la prima posizione, ma era Moss che stava attirando l’attenzione, superando Musso, Behra e poi Hawthorn. Fangio intanto, dopo aver strapazzato gli pneumatici, dovette lasciare la testa del GP a favore dell’unica Cooper.
Le posizioni si congelarono con Moss davanti a Behra, Musso e Hawthorn, poi al giro 78 arrivò il primo colpo di scena.
Behra iniziò a rallentare per un problema di surriscaldamento al motore, lasciando il secondo posto a alle due Ferrari numero 16 e 20. I due piloti di Maranello erano convinti di poter vincere, sapendo che Moss aveva ormai consumato gli pneumatici. Ma l’inglese non si fermò e vinse la gara davanti a alle due Ferrari di Luigi Musso e Mike Hawthorn.
Enzo Ferrari si arrabbiò molto per la sconfitta ed accusò apertamente il pilota italiano di essersi accontentato della posizione.

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 14 United Kingdom Stirling Moss
United Kingdom Cooper-Climax 02:19:33.700 80
7
8
2 16 Italy Luigi Musso
Italy Ferrari 02:19:36.400 80
5
6
3 20 United Kingdom Mike Hawthorn
Italy Ferrari 02:19:46.300 80
2
4
4 2 Argentina Juan Manuel Fangio
Italy Maserati 02:20:26.700 80
1
4
5 4 France Jean Behra
Italy Maserati +2 laps 78
4
2
6 8 United States Harry Schell
Italy Maserati +3 laps 77
8
0
7 6 Argentina Carlos Menditeguy
Italy Maserati +4 laps 76
6
0
8 10 Spain Paco Godia
Italy Maserati +5 laps 75
9
0
9 12 United Kingdom Horace Gould
Italy Maserati +9 laps 71
10
0
RIT 18 United Kingdom Peter Collins
Italy Ferrari Halfshaft 0
3
0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button