1980-1989BiografieFormula 1IndyCarOn this day

Il volante rosa di Carmen Jordá

Cresciuta con il mito di Schumacher, Carmen Jordá ha militato per diversi anni nelle formule minori prima di diventare tester di Formula 1, senza però aver mai preso parte ad una gara della massima serie.

Le orme del padre

Carmen Jordá Buades è nata il 28 maggio 1988 ad Alcoy vicino a Valencia. Come figlia dell’ex pilota Jose Miguel Jordá è stata subito inserita nel mondo delle corse sin dalla più giovane età.

Il suo debutto è avvenuto nel 2001 nel Campionato della Comunità Valenciana di karting, mentre l’anno successivo Carmen è arrivata 7° nel Campionato Nazionale Spagnolo.

Il passaggio in Formula 3

Dopo quattro anni nel karting, Jordá passa al campionato di Formula 3 spagnola dove il suo miglior risultato è stato il 4° posto nella classe Copa F300 ottenuto nel 2007.

Nel 2009, la giovane ventenne inizia a gareggiare nel campionato europeo di Formula 3 Open con la Campos Racing ma senza troppi successi. Tuttavia, Carmen ottiene due podi nella classe Copa F 306/300, arrivando sesta in campionato.

Un salto negli USA

Dopo un breve periodo negli Stati Uniti, nel 2010 arriva il debutto nella Indy Lights Series con il team Andersen Racing. In 5 gare è riuscita ad ottenere 84 punti, aggiudicandosi la decima piazza a Long Beach. Il campionato finisce con il 16° posto in classifica generale.

carmen jorda indy

Dopo un periodo non così glorioso negli Stati Uniti e dopo aver saltato la stagione 2011, Jordá torna in Europa passando al campionato GP3 Series e dove trova un sedile alla Ocean Racing Technology per la stagione 2012. Purtroppo in 14 gare non riesce a totalizzare nessun punto e così finisce anche la stagione successiva con il team della Bamboo Engineering.

Nel 2014 Carmen passa alla Koiranen GP dove però non ottiene risultati interessanti, tuttavia, diventa un simbolo, sostenendo l’ingresso delle donne nella GP3 Series.

Un posticino in Formula 1

Nel febbraio 2015, Carmen Jordá firma con il team Lotus di Formula 1 un contratto come pilota di sviluppo. Molti pensavano che presto avrebbe gareggiato nella massima serie, ma è mai accaduto. Tuttavia, l’anno successivo è rimasta in organico entrando a far parte del team Renault Sport F1 Team dopo l’acquisto della Lotus da parte della squadra francese.

Carmen Jordá lotus

Parallelamente ai suoi impegni come sviluppatrice in Formula 1, Jordá nel 2016 corre anche nel Renault Sport Trophy, senza segnare vittorie o podi.

Membro della commissione FIA ​​Women in Motorsport

Proprio come nel caso di molte altre donne nel mondo del motorsport, le capacità di guida di Carmen Jordá sono state messe in discussione sia dai media che da altri piloti. Michele Mouton, ha descritto Jordá come un espediente di marketing. Molte critiche sono arrivate anche da molti colleghi che hanno affermato che si è comprata il posto in F1 grazie al suo aspetto piuttosto che alle sue capacità.

Carmen Jordá modella

Nel dicembre 2017, Jordá viene nominata nella commissione Women in Motorsport della FIA .

FACT CHECKING
snaplap.net

Silvano Lonardo

Founder di F1world e appassionato di Formula 1, Pallamano e vinili. Mi occupo di Digital Strategist. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.