1990-1999Formula 1On this day

GP Giappone 1997: la rivincita rossa

Per la 16esima prova del mondiale voliamo nel paese del Sol Levante, precisamente nella prestigiosa pista di Suzuka. La classifica piloti vede il canadese Jacques Villeneuve in testa con 9 punti di vantaggio sul ferrarista Michael Schumacher che si ferma a 68 lunghezze.

LE QUALIFICHE

Durante il sabato il pilota della Williams-Renault riesce a conquistare la sua nona pole position stagionale, Schumacher invece finisce secondo, staccato di soli 62 millesimi. Il compagno del ferrarista, Eddie Irvine, arriva terzo, seguito da Hakkinen, Berger, Frentzen e Alesi. La top 10 si chiude con Herbert, Fisichella e Panis.

LA GARA

Dopo alcuni giri che vedono le posizioni quasi invariate qualcosa inizia a smuoversi, Irvine infatti, partito con la macchina più scarica rispetto agli altri, inizia ad avvicinarsi al gruppo di testa. L’irlandese inoltre, grazie ad un meraviglioso doppio sorpasso all’esterno supera sia la McLaren di Hakkinen sia il compagno di squadra, riuscendo poi a prendere la prima posizione durante il terzo giro. Villeneuve gli è dietro, ma non riesce a tenerne il passo, in questo modo Irvine si ritrova con un margine di ben 12″.

Intanto nelle retrovie assistiamo ad un incidente fra le due Stewart di Magnussen e Barrichello, ed anche ad un ritiro: il motore della Minardi di Katayama infatti smette all’improvviso di collaborare. Dopo il primo giro di soste la gara viene sempre guidata da Irvine, con al suo seguito Schumacher e Frentzen. Improvvisamente il ritmo di Irvine cala vertiginosamente, facendo sì che il tedesco riesca a sorpassare il compagno. Villeneuve invece risalito in terza piazza, cerca di sbloccarsi tentando una seconda sosta, ma il bocchettone della benzina si blocca, permettendogli di rientrare solo settimo. Intanto Frentzen approfitta della doppia sosta Ferrari per conquistare la prima posizione e il giro veloce.

michael schumacher gp giappone 1997
© Ferrari

Il tedesco della Williams riesce in questo modo a tener testa ad Irvine, ma non a Schumacher, che ritorna a condurre gara. Il gp si conclude con la vittoria di quest’ultimo, seguito da Frentzen e Irvine; Villeneuve invece è solo quinto.

A fine gara però arriva un comunicato dalla giuria, il canadese è squalificato dal gran premio. Durante le prove libere del sabato aveva infatti superato in regime di bandiera gialla, episodio ripetutosi sia a Monza che a San Marino.

Schumacher in questo modo prende si posiziona in testa al campionato piloti con una sola lunghezza di vantaggio sul diretto rivale, posticipando lo scontro finale al Gp d’Europa. La sfida tra costruttori invece si conclude a favore della Williams grazie al podio di Frezten, portando la scuderia di Grove a ben nove titoli iridati.

L’ORDINE D’ARRIVO

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 5 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari 01:29:48.446 53
2
10
2 4 Germany Heinz-Harald Frentzen
United Kingdom Williams 01:29:49.824 53
6
6
3 6 United Kingdom Eddie Irvine
Italy Ferrari 01:30:14.830 53
3
4
4 9 Finland Mika Häkkinen
United Kingdom McLaren 01:30:15.575 53
4
3
5 7 France Jean Alesi
Italy Benetton 01:30:28.849 53
7
2
6 16 United Kingdom Johnny Herbert
Switzerland Sauber 01:30:30.076 53
8
1
7 12 Italy Giancarlo Fisichella
Ireland Jordan 01:30:45.271 53
9
0
8 8 Austria Gerhard Berger
Italy Benetton 01:30:48.875 53
5
0
9 11 Germany Ralf Schumacher
Ireland Jordan 01:31:10.482 53
13
0
10 10 United Kingdom David Coulthard
United Kingdom McLaren Engine 52
11
0
11 1 United Kingdom Damon Hill
United Kingdom Arrows +1 lap 52
17
0
12 2 Brazil Pedro Paulo Diniz
United Kingdom Arrows +1 lap 52
16
0
13 18 Netherlands Jos Verstappen
United Kingdom Tyrrell +1 lap 52
21
0
DSQ 3 Canada Jacques Villeneuve
United Kingdom Williams Disqualified 53
1
0
RIT 21 Brazil Tarso Marques
Italy Minardi Gearbox 46
20
0
RIT 19 Finland Mika Salo
United Kingdom Tyrrell Engine 46
22
0
RIT 14 France Olivier Panis
France Prost Engine 36
10
0
RIT 15 Japan Shinji Nakano
France Prost Wheel bearing 22
15
0
RIT 20 Japan Ukyo Katayama
Italy Minardi Engine 8
19
0
RIT 22 Brazil Rubens Barrichello
United Kingdom Stewart Spun off 6
12
0
RIT 23 Denmark Jan Magnussen
United Kingdom Stewart Spun off 3
14
0
DNS 17 Italy Gianni Morbidelli
Switzerland Sauber Injury 0

0

Pubblicità

Nicolò Laffranchi

Mi chiamo Nicolò Laffranchi e ho 19 anni, liceale con una forte passione per i motori e per le corse, che mi tengono compagnia ogni weekend da alcuni anni a questa parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button