2000-2009Formula 1On this day

GP di Gran Bretagna 2007: vittoria di Raikkonen in casa degli avversari

L’8 luglio 2007, il circus si spostò a Silverstone, per il nono appuntamento della stagione. Dopo la bella doppietta della Ferrari in Francia, il campionato arrivò al suo giro di boa, con Lewis Hamilton, leader del mondiale, davanti al compagno di squadra Fernando Alonso.

Nelle qualifiche del sabato, la sfida vide ancora il testa a testa fra McLaren e Ferrari, ma fu Lewis Hamilton a conquistare la pole position, al suo primo tentativo nel Gran Premio di casa, ripagato da un’emozionante standing ovation da parte del pubblico. Al fianco dell’inglese si piazzò la Ferrari di Kimi Raikkonen. Seconda fila in fotocopia con la McLaren di Fernando Alonso e la seconda Rossa di Felipe Massa. Quinta e sesta piazzola, rispettivamente per la BMW-Sauber di Robert Kubica e la Toyota di Ralf Schumacher. Quarta fila per le due Renault di Heikki Kovalainen e Giancarlo Fisichella, mentre chiusero la top ten, Nick Heidfeld con la seconda monoposto tedesca e Jarno Trulli.

La domenica, il tempo era soleggiato e caldo, ma la gara non partì subito perché sullo schieramento di partenza, una bandiera gialla iniziò a sventolare, segnalando un problema alla vettura di Massa. La F2007 del brasiliano fu portata all’interno della pit lane per partire, insieme alla vettura di Sato, da quella corsia.

gp gran bretagna 2007 partenza
© Ferrari

Allo spegnimento dei semafori, Hamilton, mantenne la posizione, lasciandosi alle spalle Raikkonen, Alonso e Kubica, che guadagnò una posizione per l’assenza di Massa. Dietro si accodarono le Renault di Kovalainen e  Fisichella.

Raikkonen, intanto non perse di vista Hamilton, avvicinandosi ad ogni intermedio nel corso del primo stint, finché non arrivarono le prime soste attorno alla 15° tornata. Il primo fu Kovalainen, seguito da Hamilton, che aveva imbarcato un basso quantitativo di carburante per la prima porzione di gara, e poi Kubica al giro successivo. Raikkonen, invece si fermò nel corso del 18° giro, seguito da Heidfeld. Dopo due passaggi arrivò anche la sosta di Alonso e Massa.

La breve sosta di Alonso lo vide rientrare al comando della gara, davanti a Raikkonen, mentre Hamilton si ritrovò in terza posizione. Il pilota inglese nel secondo stint iniziò a soffrire un problema di bilanciamento degli pneumatici, facendo aumentare il proprio ritardo rispetto a Raikkonen, che però perdeva qualche secondo su Alonso, cosciente di essere più veloce, perché aveva imbarcato meno benzina.
Infatti la seconda sosta per lo spagnolo arrivò al trentasettesimo giro, mente Hamilton si fermò un giro più tardi. Raikkonen, invece, effettuò il secondo pit stop al quarantatreesimo giro; strategia che portò il finlandese a segnare diversi giri veloci, rientrando dopo la sosta, davanti alle due McLaren.

gp gran bretagna 2007 podio
© Ferrari

I piloti continuarono la gara, in quest’ordine fino alla bandiera a scacchi, invece dietro si accese una bella battaglia tra Kubica e Massa per il quarto posto. Ma fu il pilota polacco ad avere la meglio sulla Ferrari. Sesto posto per Nick Heidfeld, davanti alle due Renault di Heikki Kovalainen e Giancarlo Fisichella.

Nella classifica costruttori entrambi i team conquistano oggi 14 punti cosicché il gap di 25 punti che li separa rimase invariato. Nella classifica piloti, Raikkonen superò di un punto il compagno di squadra Massa e passò così in terza posizione.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 6 Finland Kimi Raikkonen
Italy Ferrari 01:21:43.074 59
2
10
2 1 Spain Fernando Alonso
United Kingdom McLaren 01:21:45.533 59
3
8
3 2 United Kingdom Lewis Hamilton
United Kingdom McLaren 01:22:22.447 59
1
6
4 10 Poland Robert Kubica
Switzerland BMW Sauber 01:22:36.393 59
5
5
5 5 Brazil Felipe Massa
Italy Ferrari 01:22:37.137 59
4
4
6 9 Germany Nick Heidfeld
Switzerland BMW Sauber 01:22:39.410 59
9
3
7 4 Finland Heikki Kovalainen
France Renault +1 lap 58
7
2
8 3 Italy Giancarlo Fisichella
France Renault +1 lap 58
8
1
9 8 Brazil Rubens Barrichello
Japan Honda +1 lap 58
14
0
10 7 United Kingdom Jenson Button
Japan Honda +1 lap 58
18
0
11 14 United Kingdom David Coulthard
Austria Red Bull +1 lap 58
12
0
12 16 Germany Nico Rosberg
United Kingdom Williams +1 lap 58
17
0
13 17 Austria Alexander Wurz
United Kingdom Williams +1 lap 58
13
0
14 22 Japan Takuma Sato
Japan Super Aguri +2 laps 57
21
0
15 21 Netherlands Christijan Albers
Netherlands Spyker +2 laps 57
22
0
16 18 Italy Vitantonio Liuzzi
Italy Toro Rosso Gearbox 53
16
0
RIT 12 Italy Jarno Trulli
Japan Toyota Retired 43
10
0
RIT 23 United Kingdom Anthony Davidson
Japan Super Aguri Mechanical 35
19
0
RIT 19 United States Scott Speed
Italy Toro Rosso Accident 29
15
0
RIT 11 Germany Ralf Schumacher
Japan Toyota Wheel 22
6
0
RIT 20 Germany Adrian Sutil
Netherlands Spyker Engine 16
20
0
RIT 15 Australia Mark Webber
Austria Red Bull Hydraulics 8
11
0

Le parole di Kimi Raikkonen:E’ stata una bella corsa per me. Dopo l’errore in qualifica di ieri ero molto deluso ma oggi siamo riusciti a rifarci: se fossi partito in pole sicuramente le cose sarebbero state più facili. La macchina andava molto bene, sia con le gomme morbide che con quelle più dure. Per tutto il weekend siamo andati forte e speriamo di continuare su questa strada anche nelle prossime gare, anche se sappiamo quanto sarà difficile. Nella prima parte ho cercato di preservare le gomme e risparmiare benzina: ad un certo punto sono arrivato molto vicino a Lewis ma non ho voluto prendermi dei rischi, sperando in una sua sosta anticipata rispetto alla mia. Nella seconda, sapevamo che Alonso aveva optato per una strategia diversa e che si sarebbe fermato prima di me: dovevo rimanere a contatto e poi spingere nel momento decisivo. Sono molto felice. Abbiamo guadagnato dei punti nella classifica Piloti e il campionato è ancora lungo. Dobbiamo continuare a spingere sullo sviluppo della macchina: stiamo lavorando nella giusta direzione

Sorgente
Credits Foto
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button