1970-1979Formula 1On this day

GP d’Austria 1970: il dominio delle due Ferrari di Ickx e Regazzoni

Il 16 agosto 1970, la Formula 1 si spostò sul circuito sul tracciato dell’Österreichring, per la nona gara stagionale. Il Gran Premio d’Austria, tornò in calendario dopo sei anni, l’ultima edizione si disputò nel 1964 sul circuito dell’aerodromo di Zeltweg. Negli ultimi anni gli organizzatori locali ebbero tutto il tempo per costruire un circuito tutto nuovo in una conca naturale, al fianco dell’aeroporto militare di Zeltweg e con una pista che prevedeva una serie di veloci curve in salite e discese in picchiata.
L’idolo locale Jochen Rindt, che aveva fatto il suo debutto in F1 proprio in Austria nel 1964, tornò correre a casa sua, con un enorme vantaggio nel campionato del mondo.

Le vetture in pista, era le stesse viste due settimane prima a Hockenheim, anche se Frank Williams portò solo una vettura affidata a Tim Schenken, perché Brian Redman era impegnato in una gara con auto sportive. La Ferrari decise portare una terza vettura, affidandola a Ignazio Giunti, al fianco di Jacky Ickx e Clay Regazzoni. Mentre non presero parte alla gara: Graham Hill e Ronnie Peterson.

Le qualifiche

La griglia di partenza, vide la pole position di Jochen Rindt con la Lotus, chiuso a sandwich dalle due Ferrari di Clay Regazzoni e Jacky Ickx. Quarto posto al fianco del pilota belga, si piazzò Jackie Stewart con una March del team Tyrrell. Terza fila per l’italiano Ignazio Giunti e per Chris Amon con la March ufficiale. Dietro si piazzarono Jean-Pierre Beltoise con la Matra, poi Jack Brabham, mentre chiusero la top ten, Francois Cévert, compagno di squadra di Stewart e John Miles con l’altra Lotus.

La gara

gp austria 1970 partenza
statsf1.com

La domenica della gara, una grande folla si riversò intorno alla pista per ammirare il proprio beniamino, che partiva dalla pole, ma al via, la Ferrari di Ickx si prese subito la leadership del GP, seguito dal compagno di squadra, mentre Rindt, alzò bandiera bianca nel corso del 21° giro per un guasto al motore.

Le due monoposto presero il largo dominando la gara ed accumulando un vantaggio enorme sulla Brabham di Rolf Stommelen, dopo aver risalito la classifica, partendo dalla 17° piazzola.

jacky ickx gp austria 1970
© Ferrari

Beltoise, che per gran parte della gara, stava assaporando il podio, finì per terminare la corsa al sesto posto per problemi d’alimentazione. A ridosso del podio arrivarono le due BRM di Pedro Rodríguez e Jackie Oliver.

La Ferrari conquistò una bella doppietta che mancava da quattro anni, ovvero dal Gran Premio d’Italia 1966, vinto da Ludovico Scarfiotti e Mike Parkes, mentre l’ultima vittoria del Cavallino, risaliva al Gran Premio di Francia del ’68.

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 12 Belgium Jacky Ickx
Italy Ferrari 01:42:17.300 60
3
9
2 27 Switzerland Clay Regazzoni
Italy Ferrari 01:42:17.910 60
2
6
3 11 Germany Rolf Stommelen
United Kingdom Brabham 01:43:45.180 60
17
4
4 17 Mexico Pedro Rodríguez
United Kingdom BRM +1 lap 59
22
3
5 16 United Kingdom Jackie Oliver
United Kingdom BRM +1 lap 59
14
2
6 19 France Jean-Pierre Beltoise
France Matra +1 lap 59
7
1
7 14 Italy Ignazio Giunti
Italy Ferrari +1 lap 59
5
0
8 4 New Zealand Chris Amon
United Kingdom March +1 lap 59
6
0
9 3 Switzerland Jo Siffert
United Kingdom March +1 lap 59
20
0
10 16 United Kingdom Peter Gethin
United Kingdom McLaren +1 lap 59
21
0
11 18 Canada George Eaton
United Kingdom BRM +2 laps 58
23
0
12 22 Italy Andrea de Adamich
United Kingdom McLaren +3 laps 57
15
0
13 10 Australia Jack Brabham
United Kingdom Brabham +4 laps 56
8
0
14 20 France Henri Pescarolo
France Matra +4 laps 56
13
0
15 8 Brazil Emerson Fittipaldi
United Kingdom Lotus +5 laps 55
16
0
RIT 21 New Zealand Denny Hulme
United Kingdom McLaren Engine 30
11
0
RIT 15 United Kingdom John Surtees
United Kingdom Surtees Engine 27
12
0
RIT 26 Australia Tim Schenken
Italy De Tomaso Engine 25
19
0
RIT 6 Austria Jochen Rindt
United Kingdom Lotus Engine 21
1
0
RIT 5 United States Mario Andretti
United Kingdom March Accident 13
18
0
RIT 24 Switzerland Silvio Moser
Switzerland Bellasi Radiator 13
24
0
RIT 1 United Kingdom Jackie Stewart
United Kingdom March Fuel Pipe 7
4
0
RIT 7 United Kingdom John Miles
United Kingdom Lotus Brakes 4
10
0
RIT 2 France François Cevert
United Kingdom March Engine 0
9
0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button