fbpx
1980-1989Formula 1On this day

Gilles Villeneuve vince il GP di Monaco 1981, una gara al cardiopalma

Il 31 maggio, Gilles Villeneuve con la Ferrari si aggiudicò il GP di Monaco 1981, sesta prova della stagione di Formula 1. Tra le strade del principato salirono sul podio l’australiano Alan Jones con la Williams e il francese Jacques Laffite su Ligier. Per il canadese si è trattato del quinto quinto successo in F1.

Le qualifiche

Ad ottenere la pole position in qualifica fu Nelson Piquet con la Brabham ma con il brasiliano in prima fila c’era la Ferrari 126 CK di Gilles Villeneuve.

GP Monaco 1981 La seconda fila era occupata da Nigel Mansell con la Lotus e Carlos Reutemann su Williams. Il giorno della corsa scoppiò un incendio in un hotel nei pressi del tornantino dopo il Mirabeau alto.
L’acqua usata si era infiltrata all’interno del tunnel, creando i presupposti per un possibile crollo. Dopo circa due ore e dopo vari brief, la gara partì con Piquet che riuscì a mantenere la testa della gara davanti a Villeneuve e al giovane Nigel Mansell. Dietro invece si auto-eliminarono Andrea De Cesaris con la McLaren e Mario Andretti su Alfa Romeo.

Al giro numero 15, Reutemann, tamponò Mansell, dopo un’indecisione dell’inglese al tornante del Loews. Gara terminata per la Lotus numero 11 mentre la Williams dell’argentino finì quasi in fondo allo schieramento. Invece, in 10 giri Villeneuve perse due posizioni a favore di Alan Jones che superò il canadese alla Santa Devote e poi Riccardo Patrese che però dovette subito abdicare per un problema al cambio dopo pochi giri.
La gara fu un susseguirsi di ritiri con René Arnoux che finì contro il guardrail, Elio De Angelis per un problema al motore e Reutemann ormai lontano, dovette parcheggiare la sua Williams per un guasto al cambio.

In testa, Nelson Piquet comandava tranquillamente la gara davanti a Alan Jones e Gilles Villeneuve. Ma al giro numero il brasiliano della Brabham si ritrovò davanti due doppiati; Patrick Tambay con la Theodore e Eddie Cheever su Tyrrell.
Cheever riuscì a passare Tambay al Tabaccaio, mentre Piquet nel tentativo di superare entrambi finì sullo sporco della parte più esterna della pista sbattendo la contro guardrail.

Alan Jones si trovò la vittoria su un piatto d’argento, ma la Williams cominciò ad avere problemi legati al carburante che costrinse dell’australiano a fermarsi per una sosta ai box quando mancavano solo 4 giri. Questo favorì Gilles Villeneuve che passò per primo sotto la bandiera a scacchi regalando alla Ferrari un bellissima vittoria.

Il modellino

Per l’occasione la ditta Brumm ha prodotto in versione limitata la Ferrari 126CK Turbo guidata da Gilles Villeneuve nel Gran Premio di Monaco 1981.
Ferrari 126CK Gp Monaco 1981_gilles_villeneuve

L’ordine di arrivo del gp di monaco 1981

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 27 Canada Gilles Villeneuve
Italy Ferrari 01:54:23.380 76
2
9
2 1 Australia Alan Jones
United Kingdom Williams 01:55:03.290 76
7
6
3 26 France Jacques Laffite
France Ligier 01:55:52.620 76
8
4
4 28 France Didier Pironi
Italy Ferrari +1 lap 75
17
3
5 3 United States Eddie Cheever
United Kingdom Tyrrell +2 laps 74
15
2
6 14 Switzerland Marc Surer
United Kingdom Ensign +2 laps 74
19
1
7 33 France Patrick Tambay
Hong Kong Theodore +4 laps 72
16
0
RIT 5 Brazil Nelson Piquet
United Kingdom Brabham Spun Off 53
1
0
RIT 7 United Kingdom John Watson
United Kingdom McLaren Engine 52
10
0
RIT 4 Italy Michele Alboreto
United Kingdom Tyrrell Collision 50
20
0
RIT 23 Italy Bruno Giacomelli
Italy Alfa Romeo Collision 50
18
0
RIT 15 France Alain Prost
France Renault Engine 45
9
0
RIT 2 Argentina Carlos Reutemann
United Kingdom Williams Gearbox 33
4
0
RIT 11 Italy Elio de Angelis
United Kingdom Lotus Engine 32
6
0
RIT 16 France René Arnoux
France Renault Spun Off 32
13
0
RIT 29 Italy Riccardo Patrese
United Kingdom Arrows Gearbox 29
5
0
RIT 12 United Kingdom Nigel Mansell
United Kingdom Lotus Suspension 15
3
0
RIT 30 Italy Siegfried Stohr
United Kingdom Arrows Fuel System 14
14
0
RIT 8 Italy Andrea de Cesaris
United Kingdom McLaren Collision 0
11
0
RIT 22 United States Mario Andretti
Italy Alfa Romeo Collision 0
12
0
DNQ 20 Finland Keke Rosberg
Brazil Fittipaldi No Time 0

0
DNQ 25 France Jean-Pierre Jabouille
France Ligier No Time 0

0
DNQ 6 Mexico Hector Rebaque
United Kingdom Brabham No Time 0

0
DNQ 21 Brazil Chico Serra
Brazil Fittipaldi No Time 0

0
DNQ 32 Italy Piercarlo Ghinzani
Italy Osella No Time 0

0
DNQ 31 Italy Beppe Gabbiani
Italy Osella No Time 0

0
DNQ 10 Sweden Slim Borgudd
Germany ATS No Time 0

0
DNQ 18 Ireland Derek Daly
United Kingdom March No Time 0

0
DNQ 17 Chile Eliseo Salazar
United Kingdom March No Time 0

0
DNQ 35 United Kingdom Brian Henton
United Kingdom Toleman No Time 0

0
DNQ 36 United Kingdom Derek Warwick
United Kingdom Toleman No Time 0

0

Silvano Lonardo

Founder di F1world e appassionato di Formula 1, Pallamano e vinili. Mi occupo di Digital Strategist. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.