1950-1959Formula 1On this day

Fu l’Alfa Romeo di Fangio a trionfare nel GP di Svizzera del 1951

Il 27 maggio 1951, si disputò sul lungo circuito di Bremgarten, l’edizione d’apertura del mondiale di Formula 1.
Vista l’assenza dell’appuntamento monegasco la gara si svolse a fine maggio, a ridosso della 500 Miglia di Indianapolis; ma molti piloti europei, decisero di non correre la classica gara americana.

Nel frattempo il ferrarista, Gigi Villoresi divenne il pilota incontrastato delle pre-gare, trionfando a Siracusa e Pau, mentre il suo compagno di squadra, Alberto Ascari, si aggiudicò il Gran Premio di San Remo.
L’Alfa Romeo, invece decise di non partecipare ai tre eventi, facendo la sua prima apparizione, il 5 maggio, nel BRDC International Trophy a Silverstone, vinta dopo sei soli giri da Reg Parnell con la Ferrari 375, sotto una pioggia torrenziale.

Invece in Svizzera, fu complicato per la Scuderia di Maranello, battere le due Alfa Romeo 159A, che conquistarono le prime due posizioni con Juan Manuel Fangio e Nino Farina. In prima fila, con il terzo tempo di piazzò Luigi Villoresi con la Rossa. Dietro i primi tre si accodarono Consalvo Sanesi e il pilota di casa Emanuel De Graffenried, entrambi con Alfa Romeo. Terza fila per le Ferrari di Piero Taruffi e Alberto Ascari, affiancati dalla Talbot di Louis Rosier.

gp svizzera 1951 Juan Manuel Fangio
© swissinfo.ch

La gara iniziò sotto la pioggia con Fangio non si fece intimorire e mantenne la testa, inseguito da Farina, mentre Piero Taruffi, si attaccò alle due Alfa. Passarono i giri e l’argentino accumulò un tale vantaggio da riuscire a stare comodamente davanti a tutti.

Ad un certo punto, Fangio fu costretto a rientrare ai box per una probabile foratura, lasciando a Farina la leadership del GP. L’argentino rientrato in pista, si riprese ben presto la posizione, terminando la gara con più di un minuto di distacco dalla Ferrari di Taruffi, che alla fine riuscì a sopravanzare Farina.

Quartoo posto per Sanesi e De Graffenried, davanti alla Ferrari di Ascari, ancora sofferente per le ustioni che aveva rimediato in una gara di Formula 2 a Genova, nel fine settimana precedente.

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 24 Argentina Juan Manuel Fangio
Italy Alfa Romeo 02:07:53.640 42
1
9
2 44 Italy Piero Taruffi
Italy Ferrari 02:08:48.880 42
6
6
3 22 Italy Nino Farina
Italy Alfa Romeo 02:09:12.950 42
2
4
4 28 Italy Consalvo Sanesi
Italy Alfa Romeo +1 lap 41
4
3
5 26 Switzerland Toulo de Graffenried
Italy Alfa Romeo +2 laps 40
5
2
6 20 Italy Alberto Ascari
Italy Ferrari +2 laps 40
7
0
7 30 Monaco Louis Chiron
Italy Maserati +2 laps 40
19
0
8 14 United Kingdom Stirling Moss
United Kingdom HWM +2 laps 40
14
0
9 8 France Louis Rosier
France Talbot-Lago +3 laps 39
8
0
10 4 France Philippe Étancelin
France Talbot-Lago +3 laps 39
12
0
11 38 Switzerland Rudi Fischer
Italy Ferrari +3 laps 39
10
0
12 32 United States Harry Schell
Italy Maserati +4 laps 38
17
0
13 2 Belgium Johnny Claes
France Talbot-Lago +7 laps 35
18
0
14 40 France Guy Mairesse
France Talbot-Lago +11 laps 31
21
0
RIT 16 United Kingdom Peter Whitehead
Italy Ferrari Accident 36
9
0
RIT 10 France Henri Louveau
France Talbot-Lago Accident 30
11
0
RIT 12 United Kingdom George Abecassis
United Kingdom HWM Magneto 23
20
0
RIT 6 France Yves Giraud Cabantous
France Talbot-Lago Ignition 14
15
0
RIT 18 Italy Luigi Villoresi
Italy Ferrari Accident 12
3
0
RIT 42 Argentina José Froilán González
France Talbot-Lago Oil pump 10
13
0
RIT 52 Switzerland Peter Hirt
Germany Veritas Fuel System 0
16
0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button