1970-1979Formula 1On this day

Dominio della Ferrari di Niki Lauda al GP di Monaco 1976

Il 30 maggio 1976, dopo la bella doppietta Ferrari, nel Gran Premio del Belgio, la Formula 1 si spostò per il consueto appuntamento di Monaco: sesta gara della stagione.
In classifica c’era Niki Lauda che dominava, con un bel margine sui diretti avversari.
I piloti arrivarono sul tracciato cittadino di Monte Carlo, con qualche sorpresa legata alla modifica della pista per ragioni di sicurezza. Nello specifico, fu modificata la curva alla Sainte Devote, rendendola più lenta e allargata la Rascasse, per agevolare i piloti, all’ingresso della pit-line.

Tra i protagonisti, non c’era Mario Andretti, impegnato nella 500 Miglia di Indianapolis. Durante le prove di qualificazione ci fu un 1-2 delle Ferrari con Niki Lauda in pole position, davanti al compagno di squadra Clay Regazzoni. Terza piazzola per la March di Ronnie Peterson, affiancato da Patrick Depailler sulla Tyrrell

patrick depailler GP monaco 1976
© Hoch Zwei

Mentre a condividere la terza fila, c’era l’altra monoposto a 6 ruote di Jody Scheckter con la seconda March di Hans Stuck.
Emerson Fittipaldi, che non riuscì a qualificarsi in Spagna con la Copersucar, si piazzò al settimo posto, davanti a Jacques Laffite sulla Ligier. A chiudere la top ten ci pensarono Vittorio Brambilla su March e Jean-Pierre Jarier con la Shadow. Solo un 14° tempo per la McLaren di James Hunt.

Allo start della gara, Lauda riuscì a tenere il comando, seguito da Peterson che scavalcò Regazzoni, per il resto, non ci furono episodi eclatanti a parte il contatto tra Reutemann e Alan Jones, che mise fine alla gara di entrambi.

james hunt GP monaco 1976
© McLaren Racing Ltd.

Al 15° passaggio si accese un duello in casa Tyrrell con Scheckter che passò Depailler conquistando il quarto posto. Invece, il terribile fine settimana di Hunt, continuò anche durante la gara, quando finì in testacoda alla curva del Tabaccaio retrocedendo in fondo a tutti. La corsa dell’inglese terminò al 24° giro per un problema al motore.

In quel frangente la classifica subì un significativo cambiamento con Regazzoni che finì lungo alla “chicane du port” cedendo la posizione alle due Tyrrel, mentre nel giro successivo fu Ronnie Peterson a perdere il controllo della propria monoposto, terminando la corsa contro le barriere.

jody scheckter GP monaco 1976
© Hoch Zwei

Intanto Lauda si creò un bel vantaggio sulle due Tyrrell di Scheckter e Depailler, seguite da Regazzoni e Stuck, che si prese il quinto posto ai danni di Laffite. Al 64° giro, il pilota ticinese della Ferrari passò Depailler, in difficoltà, per un problema alle sospensioni. Dieci giri più tardi, Regazzoni si ritrovò negli scarichi della Tyrrel numero 3 del sudafricano, ma un errore alla Rascasse, mise ko la Ferrari restituendo il podio a Depailler.

A punti finirono anche Hans-Joachim Stuck, Jochen Mass con la McLaren e Fittipaldi.

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 1 Austria Niki Lauda
Italy Ferrari 01:59:51.470 78
1
9
2 3 South Africa Jody Scheckter
United Kingdom Tyrrell 02:00:02.600 78
5
6
3 4 France Patrick Depailler
United Kingdom Tyrrell 02:00:56.310 78
4
4
4 34 Germany Hans Joachim Stuck
United Kingdom March +1 lap 77
6
3
5 12 Germany Jochen Mass
United Kingdom McLaren +1 lap 77
11
2
6 30 Brazil Emerson Fittipaldi
Brazil Fittipaldi +1 lap 77
7
1
7 16 United Kingdom Tom Pryce
United Kingdom Shadow +1 lap 77
15
0
8 17 France Jean-Pierre Jarier
United Kingdom Shadow +2 laps 76
10
0
9 8 Brazil Carlos Pace
United Kingdom Brabham +2 laps 76

0
10 28 United Kingdom John Watson
United States Penske +2 laps 76

0
11 21 France Michel Leclère
United Kingdom Wolf-Williams +2 laps 76

0
12 26 France Jacques Laffite
France Ligier Accident 75

0
13 22 New Zealand Chris Amon
United Kingdom Ensign +4 laps 74

0
14 2 Switzerland Clay Regazzoni
Italy Ferrari Accident 73

0
RIT 6 Sweden Gunnar Nilsson
United Kingdom Lotus Engine 39

0
RIT 10 Sweden Ronnie Peterson
United Kingdom March Accident 26

0
RIT 11 United Kingdom James Hunt
United Kingdom McLaren Engine 24

0
RIT 9 Italy Vittorio Brambilla
United Kingdom March Suspension 9

0
RIT 19 Australia Alan Jones
United Kingdom Surtees Collision 1

0
RIT 7 Argentina Carlos Reutemann
United Kingdom Brabham Accident 0

0
DNQ 20 Belgium Jacky Ickx
United Kingdom Wolf-Williams No Time 0

0
DNQ 38 France Henri Pescarolo
United Kingdom Surtees No Time 0

0
DNQ 37 Australia Larry Perkins
Netherlands Boro No Time 0

0
DNQ 24 Austria Harald Ertl
United Kingdom Hesketh No Time 0

0
DNQ 35 Italy Arturo Merzario
United Kingdom March No Time 0

0
james hunt e niki lauda GP monaco 1976
© Ferrari

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button