fbpx
1960-1969Formula 1On this day

Bella doppietta della Brabham al GP di Germania 1967

Il 6 agosto, Denny Hulme vinse il GP Germania 1967, sul lungo tracciato del Nürburgring. La settima prova del mondiale, vide anche il secondo posto di Jack Brabham, che regalò alla scuderia britannica una bella doppietta. Sul gradino più basso del podio si piazzò Chris Amon con la Ferrari.

Quell’anno furono apportate diverse modifiche al tracciato, soprattutto nella zona dei box per evitare che le vetture entrassero troppo velocemente in pit-line. Questa modifica limitò molte monoposto studiate appositamente per affrontare “l’Inferno Verde“.
Come accadde nella passata edizione si iscrissero anche molti giovani piloti che militavano in Formula 2: tra questi c’erano Jacky Ickx e Jo Schlesser su Matra, Jack Oliver con la Lotus, poi Alan Rees con la Brabham e  David Hobbs su Lola-BMW. Nota curiosa furono le due Protos di Kurt Ahrens e Brian Hart costruite con pannelli di legno e alluminio.

La griglia di partenza

Durante le qualifiche fu la Lotus di Jim Clark a conquistare la pole con 10 secondi di scarto dalla Brabham-Repco di Denny Hulme. Sorprendentemente il terzo tempo di Jacky Ickx con la Matra, in questo caso le vetture di F2 si dovettero schierare dopo le monoposto di Formula 1.

Accanto a Clark e Hulme, si posizionarono in prima fila anche la BRM di Jackie Stewart e la Eagle-Weslake di Dan Gurney. Seconda fila composta da Bruce McLaren con la seconda Eagle, John Surtees su Honda e Jack Brabham. Mentre completarono la quarta fila Chris Amon con la Ferrari, affiancato dalle due Cooper-Maserati di Jochen Rindt e Pedro Rodríguez e Mike Spence su BRM.

La gara

Al via Clark prese il comando mentre Graham Hill, partito dalla 13° piazzola fu spinto sull’erba finendo in testacoda e ripartendo poi dal fondo del gruppo. Lo “Scozzese Volante” rimase in testa alla gara per tre giri, finché non iniziò a rallentare per un problema alla sospensione, abbandonando così il GP di Germania 1967 .

Nella tornata successiva Gurney si prese la leadership passando Hulme mentre Brabham riuscì ad accodarsi al trio di testa dopo il ritiro di McLaren a seguito della rottura di un tubo dell’olio. Nel frattempo Ickx continuò a stupire mettendosi alle spalle Stewart che in quel momento si trovava al quarto posto.

Al quinto giro lo scozzese della BRM riuscì a superare Brabham ma un problema alla trasmissione costrinse Stewart al ritiro lasciando il posto Ickx tallonato dalla Ferrari di Amon che ben presto si prese la posizione sul giovane pilota belga. Purtroppo la gara di Ickx terminò dopo 12 passaggi per un guasto alla sospensione anteriore, ma lasciando un’ottima impressione. I colpi di scena non mancarono perché nello stesso giro arrivò anche il ritiro di Gurney per un gusto all’albero di trasmissione. Questo permise a Hulme di prendere il comando mantenendolo fino alla bandiera a scacchi encondividendo il podio con il compagno di box Brabham e Amon.

L’ordine di arrivo del GP di Germania 1967

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 2 New Zealand Denny Hulme
United Kingdom Brabham 02:05:55.700 15
2
9
2 1 Australia Jack Brabham
United Kingdom Brabham 02:06:34.200 15
7
6
3 8 New Zealand Chris Amon
Italy Ferrari 02:06:34.700 15
8
4
4 7 United Kingdom John Surtees
Japan Honda 02:08:21.400 15
6
3
5 24 United Kingdom Jackie Oliver
United Kingdom Lotus 02:11:26.400 15
19
0
6 16 Sweden Jo Bonnier
United Kingdom Cooper-Climax 02:14:37.800 15
16
2
7 22 United Kingdom Alan Rees
United Kingdom Brabham 02:14:43.600 15
20
0
8 15 France Guy Ligier
United Kingdom Brabham +1 lap 14
17
1
9 18 United Kingdom Chris Irwin
United Kingdom BRM +2 laps 13
15
0
10 27 United Kingdom David Hobbs
United Kingdom Lola +2 laps 13
22
0
11 6 Mexico Pedro Rodríguez
United Kingdom Cooper-Climax +2 laps 13
10
0
RIT 9 United States Dan Gurney
United States Eagle Halfshaft 12
4
0
RIT 29 Belgium Jacky Ickx
France Matra Suspension 12
18
0
NC 25 United Kingdom Brian Hart
United Kingdom Protos +3 laps 12
25
0
RIT 14 Switzerland Jo Siffert
United Kingdom Cooper-Climax Fuel pump 12
12
0
RIT 4 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom Lotus Suspension 8
13
0
RIT 17 Germany Hubert Hahne
United Kingdom Lola Suspension 6
14
0
RIT 11 United Kingdom Jackie Stewart
United Kingdom BRM Differential 5
3
0
RIT 3 United Kingdom Jim Clark
United Kingdom Lotus Suspension 4
1
0
RIT 5 Austria Jochen Rindt
United Kingdom Cooper-Climax Radiator 4
9
0
RIT 10 New Zealand Bruce McLaren
United States Eagle Oil Leak 3
5
0
RIT 12 United Kingdom Mike Spence
United Kingdom BRM Differential 3
11
0
RIT 23 France Jo Schlesser
France Matra Engine 2
21
0
RIT 20 Germany Gerhard Mitter
United Kingdom Brabham Engine 0
24
0

 

 

Silvano Lonardo

Founder di F1world e appassionato di Formula 1, Pallamano e vinili. Mi occupo di Digital Strategist. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.