1990-1999On this day

Auguri Jolyon Palmer

Il 20 gennaio 1991 nasce a Horsham, Jolyon Palmer, figlio dell’ex pilota di Formula 1 Jonathan Palmer.

Dopo aver trascorso un lungo periodo sui kart, il pilota inglese passò alle monoposto nel 2005, più precisamente nel campionato T Cars Autumn Trophy – una serie di corse per piloti di età compresa tra i quattordici e i diciassette anni. Palmer arrivò quinto nel campionato, così l’anno seguente si trasferisce nel campionato principale, guadagnando una pole e quattro podi, e di nuovo arrivò quinto in campionato.

Nel 2007, Palmer debuttò nella Formula Palmer Audi, serie che il padre, Jonathan, aveva creato nove anni prima. Concluse 12º al debutto a Silverstone, e i suoi risultati lentamente migliorarono culminando con due vittorie e due pole position a Brands Hatch, concluse il campionato al decimo posto. Dovette poi saltare le ultime due gare del campionato, a causa di un infortunio al torace subito in un incidente.

Ha recuperato in tempo per l’inizio della stagione 2008: con una vittoria e 11 podi, concluse la stagione al terzo posto.

L’anno seguente, Jolyon Palmer debutta in Formula 2 arrivando 21° a fine campionato. Nel 2010 è l’anno migliore: dopo cinque vittorie e quattro podi conquista 242 punti arrivando terzo a fine campionato. Nel arriva in GP2, ma negli anni seguenti non brilla, fino al 2014, quando si laurea campione del mondo di GP2. Questo è il biglietto d’ingresso alla Formula 1, infatti 20 febbraio del 2015 fa il suo debutto ufficiale con la Lotus nei test pre-stagionali. A fine anno, Palmer firma un contratto con la Renault in sostituzione a Romain Grosjean, passato alla Haas.

Nel 2016 conquista un solo punto in Malesia dove arriva al decimo posto, conquistando così il suo primo punto in Formula 1. La scarsa competitività della vettura non gli permette di ottenere altri risultati utili e Palmer chiude la stagione in diciottesima posizione.

L’anno successivo è ancora un pilota Renault: a Singapore, ottiene un sesto posto, il miglior piazzamento in carriera, ma il team francese aveva già deciso di sostituire il pilota inglese con Carlos Sainz.

Nel 2018, Palmer diventa commentatore radiofonico delle gare di Formula 1 per la BBC Radio

Fonte: Wikipedia

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button