1970-1979Formula 1On this day

Andretti e Peterson regalarono alla Lotus una bella doppietta nel GP di Francia 1978

Il 2 luglio 1978 si corse a Le Castellet il Gran Premio di Francia, nona gara della stagione di Formula 1. Con la federazione sportiva internazionale che decise l’illegalità della Fan Brabham, il team inglese dovette tornare alla BT46 con le specifiche originali. In griglia si presentarono 29 piloti: tra questi non c’era Jacky Ickx, alla Ensign, sostituito da Derek Daly. In griglia ricomparve il team Martini con il pilota René Arnoux e una terza McLaren per Bruno Giacomelli, impegnato nel campionato di Formula 2.

Le qualifiche si rivelarono interessanti, grazie alla pole della Brabham di John Watson, conquistata con qualche centesimo di secondo sulla Lotus di Mario Andretti. Seconda fila per i due “Rush”, con Niki Lauda sempre su Brabham, affiancato dalla McLaren di James Hunt.
Ronnie Peterson su Lotus e Patrick Tambay con la McLaren, occuparono rispettivamente la quinta e sesta piazzola. Quarta file per la Wolf di Jody Scheckter con la Ferrari pilotata da Carlos Reutemann. La top 10 si completò con Gilles Villeneuve e Jacques Laffite su Ligier.

Allo start, Watson riuscì a mantenere il comando, mentre un arrembante Andretti tentava di scavalcare l’inglese. Tambay si accodò ai due piloti di testa, seguito da Lauda, ​​Peterson e Hunt. Nel corso del primo giro, Andretti si prese la prima posizione, mentre nei giri successivi, Lauda sopravanzò, prima Tambay e poi Watson. Al decimo passaggio, il pilota austriaco dovette dire addio alla gara, con il motore in fumo. Successivamente sia Watson che passò Tambay, furono superati dalla Lotus di Peterson.
Intanto James Hunt si fece sempre più ingombrante, e ben presto si prese la quarte posizione, grazie al problema a Tambay, che iniziò a soffrire un problema agli pneumatici. L’ex campione del mondo 1976, non ci mise molto anche a superare la Brabham di Watson, prendendosi, così il podio virtuale. La classifica si congelò con con Mario Andretti in testa, seguito da Ronnie Peterson, James Hunt, John Watson, Alan Jones e Jody Scheckter, mentre le due Ferrari dovettero fare i conti con gli pneumatici, non raggiungendo la zona punti.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 5 United States Mario Andretti
United Kingdom Lotus 01:38:51.920 54
2
9
2 6 Sweden Ronnie Peterson
United Kingdom Lotus 01:38:54.850 54
5
6
3 7 United Kingdom James Hunt
United Kingdom McLaren 01:39:11.720 54
4
4
4 2 United Kingdom John Watson
United Kingdom Brabham 01:39:28.800 54
1
3
5 27 Australia Alan Jones
United Kingdom Williams 01:39:33.730 54
14
2
6 20 South Africa Jody Scheckter
United Kingdom Wolf 01:39:46.450 54
7
1
7 26 France Jacques Laffite
France Ligier 01:39:46.660 54
10
0
8 35 Italy Riccardo Patrese
United Kingdom Arrows 01:40:16.800 54
12
0
9 8 France Patrick Tambay
United Kingdom McLaren 01:40:18.980 54
6
0
10 3 France Didier Pironi
United Kingdom Tyrrell 01:40:21.900 54
16
0
11 16 Germany Hans Joachim Stuck
United Kingdom Shadow +1 lap 53
20
0
12 12 Canada Gilles Villeneuve
Italy Ferrari +1 lap 53
9
0
13 9 Germany Jochen Mass
Germany ATS +1 lap 53
25
0
14 31 France René Arnoux
France Martini +1 lap 53
18
0
15 36 Germany Rolf Stommelen
United Kingdom Arrows +1 lap 53
21
0
16 10 Finland Keke Rosberg
Germany ATS +2 laps 52
26
0
17 19 Italy Vittorio Brambilla
United Kingdom Surtees +2 laps 52
19
0
18 11 Argentina Carlos Reutemann
Italy Ferrari +5 laps 49
8
0
RIT 30 United States Brett Lunger
United Kingdom McLaren Engine 45
24
0
RIT 14 Brazil Emerson Fittipaldi
Brazil Fittipaldi Suspension 43
15
0
RIT 18 United Kingdom Rupert Keegan
United Kingdom Surtees Engine 40
23
0
RIT 33 Italy Bruno Giacomelli
United Kingdom McLaren Engine 28
22
0
RIT 1 Austria Niki Lauda
United Kingdom Brabham Engine 10
3
0
RIT 4 France Patrick Depailler
United Kingdom Tyrrell Engine 10
13
0
RIT 17 Switzerland Clay Regazzoni
United Kingdom Shadow Electrical 4
17
0
RIT 15 France Jean-Pierre Jabouille
France Renault Engine 1
11
0
DNQ 37 Italy Arturo Merzario
Italy Merzario No Time 0

0
DNQ 22 Ireland Derek Daly
United Kingdom Ensign No Time 0

0
DNQ 25 Mexico Hector Rebaque
United Kingdom Lotus No Time 0

0

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di Formula 1, Pallamano e vinili. Mi occupo di Google ADS e SEO. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati di navigazione, indirizzi IP anonimizzati e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.