2000-2009Formula 1On this day

Alonso, vince davanti al proprio pubblico nel GP di Spagna 2006

Il 14 maggio 2006, si corse il sesto appuntamento della stagione, sul Circuito di Catalogna, nelle vicinanze di Barcellona. Fernando Alonso realizzò una vittoria emozionante di fronte al suo re Juan Carlos 1. Grazie a questo successo, il pilota spagnolo della Renault riguadagnò i 2 punti che aveva ceduto a Michael Schumacher durante lo scorso Gran Premio al Nurburgring.
Il pilota tedesco terminò la gara infatti, in seconda posizione, mentre, Giancarlo Fisichella chiuse in terza posizione.

Nelle qualifiche del sabato furono le Renault a farla da padrona, con l’undicesima pole position conquistata da Fernando Alonso, affiancato dal pilota romano, Giancarlo Fisichella. Inutili i tentativi di Schumacher e Massa, finiti in seconda fila.

Il pomeriggio della gara, di fronte ad una folla di 131.200 persone Alonso balzò subito in testa, seguito dal compagno di squadra Fisichella. Michael Schumacher e Felipe Massa mantennero le posizioni di partenza mentre Raikkonen schizzò in avanti passando dalla nona posizione alla quinta e superando le Honda di Rubens Barrichello e Jenson Button.

gp spagna 2006 partenza
© Ferrari

Nei primi giri, Alonso scappò via mentre Fisichella, veniva insidiato da Schumacher. Trulli intanto manteneva la posizione rallentando il proprio compagno di squadra Ralf Schumacher, che ben presto perse la pazienza, infilando il pilota abruzzese, fino a toccarsi.

Al primo giro di rifornimenti, non cambiò nulla congelando, di fatti le posizioni. Al 26 passaggio
Giancarlo Fisichella, finì fuori pista a causa di una distrazione, regalando a Schumacher, il secondo posto alle spalle dello spagnolo. La gara non regalò più altre sorprese, con la Renault di Alonso, che passò per prima sotto la bandiera a scacchi. Sul podio anche Michael Schumacher e Giancarlo Fisichella.

A punti anche Felipe Massa, seguito dalla McLaren di Kimi Raikkonen. Poi le Honda di Jenson Button
e Rubens Barrichello. A concludere la zona punti la Sauber di Nick Heidfeld.

Ecco l’ordine di arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 1 Spain Fernando Alonso
France Renault 01:26:21.759 66
1
10
2 5 Germany Michael Schumacher
Italy Ferrari 01:26:40.261 66
3
8
3 2 Italy Giancarlo Fisichella
France Renault 01:26:45.710 66
2
6
4 6 Brazil Felipe Massa
Italy Ferrari 01:26:51.612 66
4
5
5 3 Finland Kimi Raikkonen
United Kingdom McLaren 01:27:18.634 66
9
4
6 12 United Kingdom Jenson Button
Japan Honda 01:27:20.106 66
8
3
7 11 Brazil Rubens Barrichello
Japan Honda +1 lap 65
5
2
8 16 Germany Nick Heidfeld
Switzerland BMW Sauber +1 lap 65
10
1
9 9 Australia Mark Webber
United Kingdom Williams +1 lap 65
11
0
10 8 Italy Jarno Trulli
Japan Toyota +1 lap 65
7
0
11 10 Germany Nico Rosberg
United Kingdom Williams +1 lap 65
13
0
12 17 Canada Jacques Villeneuve
Switzerland BMW Sauber +1 lap 65
22
0
13 15 Austria Christian Klien
Austria Red Bull +1 lap 65
14
0
14 14 United Kingdom David Coulthard
Austria Red Bull +1 lap 65
21
0
15 20 Italy Vitantonio Liuzzi
Italy Toro Rosso Hydraulics 63
15
0
16 18 Portugal Tiago Monteiro
Russian Federation Midland +3 laps 63
17
0
17 22 Japan Takuma Sato
Japan Super Aguri +4 laps 62
19
0
RIT 19 Netherlands Christijan Albers
Russian Federation Midland Broken wing 48
18
0
RIT 21 United States Scott Speed
Italy Toro Rosso Engine 47
16
0
RIT 7 Germany Ralf Schumacher
Japan Toyota Electronics 31
6
0
RIT 4 Colombia Juan Pablo Montoya
United Kingdom McLaren Spin 17
12
0
RIT 23 France Franck Montagny
Japan Super Aguri Driveshaft 10
20
0

Le parole di Michael Schumacher: “La corsa si è decisa nelle prime fasi, quando Fernando è stato in grado di accumulare un buon vantaggio: semplicemente non avevo il ritmo per restargli vicino, pur non essendo rallentato da Giancarlo. Visti i tempi dei giorni scorsi, questa è stata una sorpresa ma sappiamo che a Barcellona piccoli fattori possono cambiarti la prestazione rapidamente: oggi sembra che ciò sia accaduto a nostro sfavore e a favore della Renault. Otto punti non sono poi male: possiamo dire che se ero un po’ deluso di aver guadagnato soltanto due punti domenica scorsa, oggi sono contento di averne persi altrettanti. C’è ancora molta strada da fare in questo campionato e continueremo a mettercela tutta per cercare di vincere

Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button