1960-1969Formula 1On this day

Al GP del Portogallo 1960, Brabham si laureò Campione del Mondo per la seconda volta

Dopo un mese la Formula 1 tornò in pista per il Gran Premio del Portogallo, ottava prova stagionale, sul circuito di Boavista, all’interno della città Oporto. In griglia tornò Stirling Moss dopo il brutto incidente in Belgio, mentre tornò in pista dopo un’anno, il pilota locale Mário de Araújo Cabral con la Scuderia Centro Sud.
Durante le prove libere Henry Taylor, distrusse la propria BRP Cooper, infortunandosi ad un braccio, mentre Jim Clark, andò a sbattere contro le barriere, danneggiando la sua Lotus.

Le qualifiche

Durante le qualifiche de sabato, fu la Lotus di John Surtees a conquistare la pole, affiancato in prima fila dalla BRM di Dan Gurney e da Jack Brabham con la Cooper Climax. Quarto posto per Stirling Moss con la seconda Lotus del Team di Rob Walker, e con Graham Hill su BRM, al fianco del pilota londinese. Terza fila per Bruce McLaren, Innes Ireland e Jim Clark, mentre chiusero la top ten, le due Ferrari di Wolfgang von Trips e Phil Hill.

La gara

partenza gp portogallo 1960
© Motorsport Images

Al via, Brabham prese il comando, ma Gurney riuscì a trovare il punto giusto per passare il leader del gara, che uscì di pista, ritrovandosi in sesta posizione. Al secondo posto salì, Moss, precedendo Surtees e Phil Hill.

Dopo 10 giri Gurney fu costretto ad abbandonare la corsa per una perdita d’olio e lasciando a Surtees la leadership della gara. Invece Moss si dovette fermare per un problema ad una candela, e successivamente squalificato per aver guidato contromano mentre tentava di rimettersi in carreggiata dopo un testacoda. Nel frattempo si accese una bella lotta fra Phil Hill e Brabham, che nel frattempo risalirono, rispettivamente in seconda e terza posizione. Al 30° giro, la Ferrari guidata dal pilota americano, alzò bandiera bianca, mentre, sei giri più tardi arrivò i ritiro di Surtees, per una perdita al radiatore che finì nell’abitacolo della sua Lotus.
Jack Brabham si ritrovò, nuovamente in testa, seguito da Bruce McLaren e Clark, congelando le posizioni fino alla bandiera a scacchi.

Con questa vittoria, Brabham si aggiudicò per la seconda volta in carriera, il Campionato del Mondo con due gare d’anticipo.

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Griglia Punti
1 2 Australia Jack Brabham
United Kingdom Cooper-Climax 02:19:00.030 55
3
8
2 4 New Zealand Bruce McLaren
United Kingdom Cooper-Climax 02:19:58.000 55
6
6
3 14 United Kingdom Jim Clark
United Kingdom Lotus 02:20:53.260 55
8
4
4 28 Germany Wolfgang von Trips
Italy Ferrari 02:20:58.840 55
9
3
5 6 United Kingdom Tony Brooks
United Kingdom Cooper-Climax +6 laps 49
12
2
6 16 United Kingdom Innes Ireland
United Kingdom Lotus +7 laps 48
7
1
7 8 Belgium Olivier Gendebien
United Kingdom Cooper-Climax +9 laps 46
14
0
DSQ 12 United Kingdom Stirling Moss
United Kingdom Lotus Disqualified 51
4
0
RIT 32 Portugal Mário de Araújo Cabral
United Kingdom Cooper-Climax Accident 38
15
0
RIT 18 United Kingdom John Surtees
United Kingdom Lotus Radiator 37
1
0
RIT 26 United States Phil Hill
Italy Ferrari Accident 30
10
0
RIT 24 United States Dan Gurney
United Kingdom BRM Engine 25
2
0
RIT 30 United States Masten Gregory
United Kingdom Cooper-Climax Gearbox 21
11
0
RIT 22 United Kingdom Graham Hill
United Kingdom BRM Gearbox 9
5
0
RIT 20 Sweden Jo Bonnier
United Kingdom BRM Engine 6
13
0

Sorgente
Photo Credits
Pubblicità

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e vinili. Mi occupo web, SEO, web marketing e Google ADS. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button