2018Formula 1

Formula 1 | Il Circus ha subito un calo dei ricavi nel secondo trimestre 2018

La Formula 1 ha riscontrato un calo di ricavi rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con i team che vedranno i loro premi diminuiti

Topics

Nel secondo trimestre della stagione 2018 (periodo che va da Aprile a Giugno), la Formula 1 ha riscontrato un diminuzione delle entrate complessive del 5%, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, da 616 a 588 milioni di dollari. Quindi ad ogni squadra spetterà un guadagno del 7%, da 330 a 307 milioni di dollari, avendo guadagnato 23 milioni di dollari in meno in questo trimestre.

Il motivo di questo calo non è legato ad un cambiamento di numero di gare disputate in quel trimestre, in quanto sia nel 2017 e nel 2018 si sono corse sette Gran Premi. Secondo la Liberty Media i nuovi proprietari della Formula 1, uno dei motivi di questo calo sono i diritti tv, con una gara in più da disputare quest’anno rispetto al 2017 e nel secondo trimestre dello scorso anno, si era svolto il Gp Russia, un tappa solitamente da raggiungere in aereo, e quindi più redditizio rispetto alle altre tappe che si raggiungono su strada.

La Liberty Media dichiara che il nuovo reddito ha subito una modifica con un nuovo modo di registrare i ricavi legati ai partner ed ai fornitori ufficiali, che sono più uniformati nel corso dell’intero anno solare.

Anche le vendite dei ricambi per le nuove monoposto della Formula 2 ha in qualche modo spinto i ricavi. Liberty Media ha comunicato di aver rimborsato 125 milioni di dollari di un debito: “Il debito totale per la Formula 1 Group è sceso a 354 milioni di dollari durante il trimestre a seguito del rimborso di 125 milioni di dollari, che la Formula 1 ha versato nel secondo trimestre”.

Guardando i risultati ottenuti, Chase Carey il boss della Formula 1, ha dichiarato che il nuovo contratto stipulato con il Gp Belgio e con Amazon Web Services sono stati i momenti fondamentali avvenuti nel trimestre: “Siamo tornati con successo in Francia e sul circuito del Paul Ricard, per la prima volta dal 1990, e abbiamo ospitato il nostro secondo fan festival per il 2018”.

“Abbiamo migliorato su più fronti, ottenendo un accordo di sponsorizzazione con Amazon Web Services, oltre al rinnovo del Gp Belgio. Infine, abbiamo cercato di espanderci con le nostre offerte di contenuti digitali”, ha così concluso Carey.

Topics
Continua la lettura

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, 30 anni, residente a Fermo nelle Marche. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mitico nonché mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un'altra mia passione si chiama Fernando Alonso, un pilota che apprezzo molto, che sogno di poter incontrare un giorno.

Aspetta! C'è dell'altro!