Formula 1 2018Williams Martini Racing

Formula 1 | Jacques Villeneuve parla della Williams: “La squadra è morta”

Il campione del mondo 1997 commenta il periodo di crisi del team inglese e del futuro della Williams

La Williams continua ad esse in grande crisi e questo si ripercuote anche nelle prestazione che si ottengono in pista durante i weekend da entrambi i piloti.

Il team inglese è entrato in crisi dal 2013, ossia da quando Sir Frank Williams aveva lasciato il posto a sua figlia, Claire Williams, la quale non sta riuscendo a portare avanti il progetto del padre.

Jacques Villeneuve non è d’accordo sulla scelta di Williams di far diventare vice direttore del team Claire Williams, poiché non sarebbe riuscita a tenere a bada il team stesso.

“Hanno messo Claire al posto di Jonathan (che si occupa della divisione del patrimonio Williams). Grande errore. Basta vedere dove sono ora.” ha dichiarato Villeneuve

Al momento il team Williams è il team che ha ottenuto meno punti, soltanto quattro e tutti da Stroll a Baku. I due piloti non riescono quasi mai a passare il primo taglio e in genere partono sempre dall’ultima posizione della griglia.

Sergey Sirotkin è l’ultimo arrivato in casa Williams e nonostante Claire Williams lo difenda, Villeneuve non lo accetta più tanto.

E’ fortunato ad essere in F1, anche se è nella squadra peggiore”

La scelta del team inglese di prendere il pilota russo è stata presa all’ultimo, dopo che si era pensato di prendere come pilota titolare Kubica. Secondo alcuni fonti sarebbe stato scelto Sirotkin per questioni economiche e di sponsor, le quali non erano certamente le stesse che aveva Kubica.

Copyright: Zak Mauger/LAT Imagesref: Digital Image _O3I0985

Al momento però chi sembra comandare il team Williams è certamente la famiglia Stroll, il cui capo famiglia è uno degli uomini più ricchi del Canada e del mondo. Secondo Villeneuve, infatti, avere una figura così carismatica come Stroll (padre) crea dei problemi all’interno del team.

“Con Lance lì, e la famiglia, la politica, non si impara nulla”.

A partire da inizio stagione la Williams ha pensato di fare un ristrutturazione interna per cercar di risistemare il team per il futuro. De Beer, ex capo aerodinamica Ferrari, ha deciso di andar via così come Ed Wood, chief designer del team.

Claire Williams dichiara di aver già compreso le aree critiche del team e si sta mettendo all’opera per risolverle, anche se non sono semplici.

“Mentre si passa attraverso questa analisi invariabilmente si trovano sempre altri fuochi che devi spegnere.” ha detto Claire Williams a Silverstone lo scorso fine settimana.

Claire Williams doveva ascoltare maggiormente le parole di Massa e Kubica, perché ora la situazione è molto più difficile da gestire. Vedremo se riuscirà a farlo e continueremo a vedere il declino del team inglese.

Topics
Continua la lettura

Nicoletta Floris

Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram laragazzadelmotorsport.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *